Morto Stalin, se ne fa un altro


Morto Stalin, se ne fa un altro
R adio Mosca trasmette in diretta la sera del 28 febbraio 1953 il concerto per pianoforte e orchestra n.23 di Mozart. Stalin, entusiasta della prova, fa chiamare il direttore della radio pretendendo una copia della registrazione. Ma non era serata prevista per effettuare registrazioni in studio, pertanto in pieno clima intimidatorio dovuto alle purghe in corso, il direttore richiama tutti gli orchestrali, pubblico compreso, per risuonare da capo e registrare il tutto. Un incidente fortuito mette fuori uso il direttore e si manda con tutta fretta a prelevarne un altro di notte in un palazzo dove è in corso una retata. Il poveretto sentendosi spacciato tira un sospiro di sollievo quando apprende che deve andare semplicemente a dirigere un’orchestra e si precipita in pigiama senza nemmeno voltarsi al trambusto che le guardie della polizia segreta staliniana sta compiendo nello stabile, messo a soqquadro per arrestare quelli finiti nella lista di Beria. Anche parte del pubblico in studio che era andata casa viene sostituita con altri raccolti in fretta e furia sempre per strada, utili per rendere più corposi gli applausi. Solo la celebre pianista Marija Judina non intende fare il bis in quanto in aperta ostilità con quel tiranno che gli ha sterminato la famiglia. Una lauta ricompensa la convince tuttavia a stare al gioco e nonostante il lasso di tempo necessario al tutto, il disco viene recapitato a Stalin che ha appena terminato una cena con i suoi più stretti collaboratori. Rimasto solo quando tira fuori il disco nota un biglietto scritto dalla pianista nel quale inveisce contro il dittatore. Stalin ne ride divertito ma subito dopo un attacco apoplettico lo fa stramazzare a terra. L'indomani viene rinvenuta da una domestica e scatta immediato l'allarme che vede i suoi più stretti collaboratori precipitarsi nella sua dacia di Kountsevo. Il primo ad arrivare è lo spietato Lavrentij Berija che approfitta per trafugare alcuni documenti e subito dopo giunge Nikita Chruscev, seguiti dagli altri con i quali aveva cenato insieme. Servirebbe un medico ma sono stati quasi tutti i migliori deportati in Siberia o uccisi nelle epurazioni che si susseguono da anni. Arriva la figlia Svetlana e si cerca di mettere insieme una squadra medica approntandola con vecchi pensionati e giovani imberbi al fine di constatarne la morte annunciandola al mondo solo dopo tre giorni. C'è da preparare il funerale e mentre Georgij Malenkov, nella sua funzione di vice, assume le redini pro tempore della nazione, si scatena nell'ombra una lotta per la successione senza esclusione di colpi. Soprattutto bassi tra i membri del ristretto in una lotta che vede Beria avvantaggiato, ma che grazie all'intervento del pluridecorato eroe di guerra, il Feldmaresciallo Georgij Zukov, porterà Chruscev al vertice del partito prima e della nazione poi per il decennio seguente. Beria, processato su due piedi dai suoi ex compagni, verrà accusato di crimini orribili, molti dei quali assolutamente veri come l'essere stato un predatore sessuale dedito anche ad atti di sadismo sulle sue vittime, condannato ed ucciso con un colpo di pistola alla testa. Il suo corpo cosparso di benzina verrà dato alle fiamme e le ceneri sparse per terra.
Nonostante il clima allucinante di quegli anni bui del comunismo sovietico, il film, definito una commedia nera, si fa in parte beffa di quell'orrore riuscendo a tratti a strappare qualche risata specie nei goffi tentativi dei ministri indaffarati attorno al corpo del capo supremo e incapaci di prendere una pur minima decisione essendo ognuno sospettoso dell'altro per quel potere ormai dietro l'angolo e che attende colui che saprà prevalere sui presenti.


The Death of Stalin
Regno Unito, Francia, Stati Uniti 2017
Regia: Armando Iannucci
Musiche Christopher Willis
con
Steve Buscemi: Nikita Chruscev
Simon Russell Beale: Lavrentij Berija
Jeffrey Tambor: Georgij Malenkov
Paddy Considine: Andrej Andreev
Michael Palin: Vjaceslav Molotov
Dermot Crowley: Lazar Kaganovic
Jason Isaacs: Feldmaresciallo Georgij Zukov
Rupert Friend: Vasilij Iosifovic Džugasvili
Olga Kurylenko: Marija Judina
Andrea Riseborough: Svetlana Stalin
Paul Whitehouse: Anastas Mikojan
Paul Chahidi: Nikolaj Bulganin
Adrian McLoughlin: Iosif Stalin

Commenti

Etichette

Alfred Hitchcock9 Amedeo Nazzari6 Animazione14 Anna Magnani8 Anthony Quinn8 Anthony Steffen18 Audrey Hepburn1 Ava Gardner4 Ave Ninchi9 Avventura175 Azione243 Bette Davis2 Bice Valori9 Billy Wilder3 Biografico18 Bob Hope4 Boris Karloff1 Brancaleone2 Brigitte Bardot2 Bud Spencer16 Burt Lancaster12 Cappa e spada65 Caratteristi4 Carla Gravina3 Cary Grant9 Cecil B.DeMille2 Charlie Chaplin16 Charlot13 Charlton Heston11 Christopher Nolan4 Clark Gable11 Claudette Colbert2 Claudia Cardinale6 Clint Eastwood22 Comico83 Commedia361 Danny Kaye2 David Niven8 Dean Martin13 Deborah Kerr3 Disney4 Documentario6 Drammatico131 Dustin Hoffman3 Eduardo De Filippo8 Edward Dmytryk8 Edward G. Robinson11 Elvis Presley1 Epico3 Ercole13 Ermanno Olmi1 Erotico4 Errol Flynn4 Fantascienza154 Fantastico62 Federico Fellini3 Festival95 Franca Valeri12 Franchi & Ingrassia13 Franco Nero13 Frank Capra2 Fratelli Marx2 Fred MacMurray3 Fritz Lang9 G.M.Volontè2 Gary Cooper10 George Hilton9 Gesù di Nazareth1 Giallo24 Gianni & Pinotto11 Gianni Garko16 Gigi Proietti1 Gina Lollobrigida4 Ginger Rogers1 Gino Cervi13 Giuliano Gemma28 Giulietta Masina4 Glenn Ford9 Grace Kelly4 Greenway1 Gregory Peck11 Grottesco7 Groucho Marx3 Guerra59 Guest post6 Hedy Lamarr1 Henry Fonda10 Henry Hathaway8 Henry King5 Horror20 Howard Hawks8 Humphrey Bogart12 Ingmar Bergman1 Ingrid Bergman3 Italian Action23 Italian Spy42 Italian Thriller9 Jack Lemmon2 Jack Nicholson1 Jacques Tourneur5 James Cagney4 James Coburn7 James Stewart17 Jane Russell5 Jeff Cameron14 Jerry Lewis18 Joan Crawford3 John Ford13 John Wayne33 Kim Novak1 Kino3 Kirk Douglas21 klaus Kinski12 Kubrick2 Laurel e Hardy22 Lauren Bacall5 Laurence Olivier2 Lee Van Cleef21 Lex Barker9 Lino Banfi3 Lirica1 Luchino Visconti1 Lucio Fulci9 Luigi Zampa7 Luis Buñuel1 Luisa Ferida3 Macario8 Maciste17 Marcello Mastroianni6 Margaret Lee13 Marilyn Monroe1 Mario Bava10 Mario Camerini6 Mario Monicelli11 Mario Soldati6 Marisa Mell2 Maureen O'Hara7 Mel Brooks3 Mel Gibson3 Memoria1 Michael Curtiz7 Mickey Rooney1 Miss Marple4 Mitologia15 Mr.Wong1 Musical1 Musicale15 Neorealismo2 Neri Parenti2 Nicolas Cage4 Nino Manfredi16 Noir43 Opera1 Orson Welles3 Otto Preminger3 Paolo Villaggio6 Pasqua1 Paul Newman4 Paulette Goddard4 Peplum67 Peppino De Filippo43 Peter Lorre10 Peter Sellers12 Pietro Germi1 Pirati30 Poliziesco56 Primo Carnera3 Pulp1 Quentin Tarantino8 Raimondo Vianello19 Randolph Scott17 Raoul Walsh10 Rassegne3 Ray Milland3 Renato Rascel6 René Clair1 Richard Harrison20 Rita Hayworth1 Robert Aldrich4 Robert De Niro4 Robert Mitchum21 Robert Siodmak3 Robert Taylor10 Robert Wise1 Roger Corman3 Roger Moore3 Romantico6 Sam Peckinpah5 Satirico6 Sean Connery10 Sentimentale22 Sergio Leone3 Sherlock Holmes21 Shirley MacLaine1 Silvana Mangano3 Sophia Loren9 Spaghetti Western227 Spencer Tracy5 Spionaggio58 Splatter3 Sport6 Stampa91 Star Wars5 Stefania Sandrelli1 Steno18 Steve Reeves10 Stewart Granger9 Storico19 Super Eroi41 Tafazzi1 Takeshi Kitano2 Terence Hill14 Thriller183 Tina Pica11 Titina De Filippo8 Tom Hanks5 Tomas Milian13 Tony Curtis12 Totò Antonio De Curtis55 Tyrone Power7 Ugo Tognazzi14 Ursula Andress5 Victor Mature8 Victor McLaglen7 Virna Lisi4 Vittorio De Sica36 Vittorio Gassman15 Walter Chiari25 Wes Anderson3 Western241 Woody Allen14 Yul Brinner3 Zeffirelli1 Zorro8
Mostra di più

I Magnifici Sette del mese

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

Speed Kills

Caporale di giornata

I dominatori della prateria

Siamo uomini o caporali

L'avventuriero della Luisiana

Maciste alla corte del Gran Khan