Il vendicatore dei Mayas


Il vendicatore dei Maya
A loha, la giovane regina di un pacifico popolo è scampata all'attacco proditorio del malvagio Gruno rifugiandosi dapprima in un bosco e successivamente presso il villaggio degli Uriah, dove viene però catturata da Manur, un altro malvagio, che intende offrirla in preda al gigante Golia per assicurarsi la sua alleanza in altre operazioni di conquista che ha in serbo di fare. Ercole, un giovane possente, aveva da poco lasciato il villaggio per una missione personale che doveva compiere e dopo aver tratto in salvo la giovane regina dalla minaccia di un enorme mostro lacustre. Ora veniva ricercato attivamente da Donar, uno dei sopravvissuti al massacro, la cui sorella era stata catturata con la regina. Ercole è pronto a dare il suo contributo e per prima cosa deve affrontare il gigantesco Golia che ha portato nella sua grotta la giovane preda, dopo aver stretto alleanza con Manur. La lotta tra i due è tremenda ma Ercole riesce a ucciderlo serrandogli il collo con delle robuste catene. Poi dopo aver riunito i vari sopravvissuti delle tribù penetra nel fortilizio di Manur, serrato da una pesante lastra di pietra che il nostro eroe riesce a spostare con la forza delle braccia, per poi fare irruzione con i suoi. Manur viene ucciso ed è la volta di Gruno che subirà la medesima sorte nonostante una strenua lotta. La regina abdica a favore del giovane Donar preferendo seguire Ercole nel suo vagare senza sosta verso chi ha bisogno dell’aiuto della sua forza.
Con un montaggio che comprende scene dal film  Maciste contro i mostri, sempre da lui diretto, Guido Malatesta assembla questo con gran parte del medesimo cast in una storia debole e francamente sconclusionata, resa ancor più puerile dalla scelta di vestire i buoni con pellicce bianche e i cattivi con quelle nere. Protagonista il nostrano Adriano Bellini col nome d'arte d'ordinanza e con lui il solito cattivo Andrea Aureli e uno stuolo di volti noti nelle comparse. Non meritevole di particolare attenzione il cast femminile, mentre del tutto improbabile e spacciato come gigante tale Koloss che non ci è dato sapere come facesse all'anagrafe.

Il vendicatore dei Maya

Il vendicatore dei Mayas
Italia 1965
Regia: Guido Malatesta
Musiche Ugo Filippini
con
Kirk Morris: Ercole
Barbara Loy: Aloha
Andrea Aureli: Manur
Demeter Bitenc: Gruno
Bruno Arié: Madir
Luciano Marin: Donar
Antonio Casale: Berak
con il gigante Koloss nel ruolo di Golia
e con
Nando Angelini
Artemio Antonini
Fortunato Arena
Nello Pazzafini
Federico Boido
Jeff Cameron

Gilberto Galimberti
Attilio Severini
Mimmo Maggio
Lucia Bomez
Rita Klein
Luciana Paoli

Commenti

I Magnifici Sette del mese

400 giorni - Simulazione spazio

Assassinio sul treno

Assassinio sul palcoscenico

Assassinio al galoppatoio

Sherlock Holmes e la Perla della Morte

Cold Blood - Senza pace

Killer calibro 32