Il circo a tre piste


Il circo a tre piste
C ongedati dal servizio militare i due inseparabili amici Pete e Jerry cercano un lavoro presso il circo di Jill Brent, il Clyde Brent Circus che li assume anche se versa in cattive acque. Jill lo ha ereditato da suo padre e tira avanti alla meglio contando sulla formidabile trapezista Saadia, vera attrazione del circo, sul domatore di leoni l'ex colonnello Fritz Schlitz e sui clown tra i quali spicca il divertente Puffo, beniamino del pubblico. I due neo arrivati iniziano subito con i mestieri più disparati, spesso combinando guai a ripetizione, ma partendo dal basso Jerry si rivela piuttosto versatile nelle varie mansioni che gli vengono affidate, tentando l'approccio con il mondo delle belve da addomesticare, passando poi per le acrobazie proprie dei funamboli, fino ad atterrare su di una rete di protezione dopo essere stato sparato da un cannone. Pete invece mette a frutto il suo bell'aspetto entrando  dapprima nel cuore della bella trapezista, un'artista che conscia del suo valore per il circo, detta le sue condizioni alla proprietaria Jill che a sua volta deve accettare il ruolo di subalterna nel rapporto con il bel Pete, essendo a sua volta attratta dall'uomo. Ma la vera sorpresa è rappresentata nel prosieguo dalle apprezzatissime gags che involontariamente mette in atto il goffo Jerry nelle sue entrate in pista, che riscuotono un sempre maggior successo tra il pubblico. Se da un lato la cosa fa bene allo spettacolo dall'altro ingelosisce il capo clown Puffo che impone una scelta netta alla proprietaria, stanco che Jerry rovini i suoi numeri maldestramente, riuscendo per di più a divertire il pubblico. Messa alle strette Jill gli indica la via della cassa preferendo tenersi Jerry, anche perché il ragazzo di natura estremamente buona e remissiva, forma un tutt'uno con Pete che ne è anche la guida nella vita. Infatti divertito dalle sue movenze in scena gli fa fare ancora pratica per diventare un vero clown e gli inventa il nome Punchinello, che fa rima con "molto bello" nella canzone con la quale Pete lo accompagna nel suo esordio riscuotendo uno straordinario successo. Questo risolleva le sorti del circo e mette insieme, oltre ad una nuova formidabile coppia di artisti, Pete e Jerry,  anche una per la vita con Pete e Jill innamorati verso quello che sarà un nuovo e radioso futuro.
Divertente commedia con una delle coppie più amate del cinema ma con l'unico cruccio del ridoppiaggio, anche se la nuova voce di Paolo Modugno data a Jerry tenta di assomigliare all'indimenticabile Carletto Romano.


3 Ring Circus
Stati Uniti d'America 1954
Regia: Joseph Pevney
Musiche Walter Scharf
con
Dean Martin: Peter "Pete" Nelson
Jerry Lewis: Jerome F. "Jerry" Hotchkiss
Joanne Dru: Jill Brent
Zsa Zsa Gábor: Saadia, la trapezista
Wallace Ford: Sam Morley
Sig Ruman: colonnello Fritz Schlitz, il domatore di leoni
Gene Sheldon: Puffo il clown
Nick Cravat: Timmy
Elsa Lanchester: la donna barbuta
e con non accreditati
Ralph Peters: il capocomico
Douglas Fowley: il bigliettaio del circo
Sue Casey: l'ammaestratore di serpenti
Mary Orozco: la donna cannone
Frederick E. Wolfe: il gigante

Commenti

I Magnifici Sette del mese

Cold Blood - Senza pace

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

Sherlock Holmes e la Perla della Morte

La Guerra di Troia

Maciste nella terra dei ciclopi

Il cacciatore di indiani