Total Recall - Atto di forza


A lla fine del ventunesimo secolo la guerra chimica globale ha reso la Terra praticamente inabitabile. Lo spazio vivibile è diventato la risorsa più preziosa del pianeta. Rimangono solo due territori: L' UNIONE FEDERALE di BRITANNIA e LA COLONIA. I lavoratori provenienti da LA COLONIA attraversano il pianeta ogni giorno con l'unico mezzo di trasporto disponibile: LA DISCESA.
Doug Quaid operaio in una fabbrica di poliziotti-soldati sintetici si reca ogni giorno agli antipodi del pianeta utilizzando l'unico mezzo disponibile, una sorta di enorme treno che attraversa la Terra collegando LA COLONIA, l'attuale Australia, all'UFB, attuale Gran Bretagna. Egli è ossessionato da ricorrenti sogni nei quali è braccato e costretto a combattere e uccidere prima di venire catturato. Per alleviare il suo stato cosa c'è di meglio della Rekall, azienda specializzata nel trapianto di ricordi piacevoli in grado di soppiantare nel suo cervello quei brutti incubi ricorrenti. Nonostante la bella moglie e il suo miglior amico cerchino di dissuaderlo, Doug si sottopone al trattamento ma subito dopo averlo iniziato si ritrova coinvolto in un'irruzione della polizia e per sottrarsi alla cattura li elimina tutti istintivamente meravigliandosi di essere così letale ed abile nell'uso di armi e arti marziali. E' l'inizio per lui di una lenta riscoperta della sua vera identità: da operaio al migliore degli agenti segreti. Il lento cammino di comprensione è facilitato anche da messaggi registrati che aveva lasciato custoditi in cassette di sicurezza o nascosti nella sua vecchia abitazione, oltre che dall'aiuto provvidenziale della sua vera moglie che lo aiuta durante la fuga. Quella con la quale viveva era a sua volta un agente con compiti di stretta sorveglianza vista la sua estrema pericolosità. Lui è in realtà Carl Hauser e il Cancelliere Cohaagen, presidente dell'UFB, lo aveva incaricato di infiltrarsi nella resistenza e uccidere il loro capo Matthias. Costui aveva costituito una rete di ribelli contro lo sfruttamento delle classi lavoratrici de LA COLONIA e non era responsabile degli attentati dinamitardi, attuati dallo stesso Cancelliere per far ricadere su di lui la colpa. Ecco quindi che Carl aveva cambiato bandiera e si era unito alla resistenza e oggi deve assolutamente incontrare di nuovo il leader Matthias in grado di decifrare dalla sua memoria alcuni codici di disattivazione dei sintetici che è convinto di avere da qualche parte del cervello. In realtà è un ricordo indotto allo scopo di scovare la resistenza ed eliminarla. Quando capisce che è una trappola e che i sintetici non possono essere disattivati, è già pronta l'invasione de LA COLONIA rea di ribellione e minaccia alla pubblica sicurezza. Ma Carl Hauser è tipo tosto e con la vera moglie riesce ad imbarcarsi e far esplodere i mezzi di assalto salvando quel che resta della Terra e regolando i conti col Cancelliere e la perfida finta moglie.
Atmosfere alla Blade Runner in un trionfo di computer grafica condita da tanta azione coinvolgente. Ottimo Colin Farrell il cui volto normalmente ricorda quello di uno smemorato e quindi fatto apposta per la parte. Bellissime le interpreti femminili con Kate Beckinsale e Jessica Biel rispettivamente finta e vera moglie, che, non essendo lecita la bigamia, ti mettono in seria difficoltà circa la scelta.
Total Recall
Stati Uniti, Canada 2012
Regia: Len Wiseman
con
Colin Farrell: Douglas Quaid - Carl Hauser
Jessica Biel: Melina
Kate Beckinsale: Lori Quaid
Bryan Cranston: Cancelliere Vilos Cohaagen
Bill Nighy: Matthias Lair
John Cho: Bob McClane
Bokeem Woodbine: Harry
Dylan Smith: Hammond
Steve Byers: Henry Reed


Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Il grande colpo di Surcouf