Il dito più veloce del West


P uò capitare durante le esequie di un tizio, che scavando la buca nel luogo previsto per la sepoltura e che nel West risponde al nome di "boot hill", ovvero la collina degli stivali, di trovare delle pepite d'oro. Naturalmente quel luogo che fino a poco tempo prima sembrava dimenticato da Dio, in pochissimo tempo diventa una cittadina dove il denaro della vendita dell'oro scorre a fiumi nei saloon e nei bordelli frequentati dalla peggior risma di individui richiamati lì dall'abbaglio della ricchezza. Sparatorie, stupri e linciaggi avvengono senza che il Sindaco possa porvi rimedio. Lui e i membri del Consiglio oltre ai notabili del paese assistono impotenti a tanta violenza che in gran parte è generata dai Danby, gente prepotente che spadroneggia in città. Ben due sceriffi sono stati ammazzati e un terzo se l'è data a gambe negli ultimi mesi. A Calendario, nel Colorado tira una brutta aria per i tutori della legge e dell'ordine e tutto perché l'imbranatissima Miss Prudy, figlia del sindaco Olly Perkins, con la sua scoperta dell'oro ha richiamato in zona la peggiore feccia d'America, inoltre lei stessa detiene i diritti di quella che è considerata la più redditizia delle miniere. Così al Consiglio comunale non sembra vero che Jason McCullough, pistolero di passaggio, capace di centrare al volo una moneta, abbia intenzione di fermarsi lì per approfittare e dare una scavatina qua e là nella speranza di racimolare qualche pepita. Accetta l’incarico di sceriffo con la paga di 150 dollari al mese compresi vitto e alloggio nella casa del sindaco, dove si dice che Prudy sia una brava cuoca quando non le si incendia la gonna davanti ai fornelli. In poco tempo aiutato dal vice Jake, l'ex stalliere del posto, Jason riesce a portare ordine e contegno in città. Nessuno osa sfidarlo vista la sua velocità e mira infallibile ma ha arrestato uno dei figlioli di Pa' Danby, Joe e l'accusa è di omicidio, ma il vecchio lo rivuole in libertà e dopo un paio di tentativi a vuoto manda a chiamare il resto della famiglia, coinvolgendo fratelli e nipoti. La cittadinanza impaurita non è disposta a spalleggiare lo sceriffo contro la nutrita ed agguerrita banda dei Danby e solo Prudy, che rinfaccia a tutto il paese la propria codardia, prende in pugno un winchester e si schiera a fianco di Jason e Jake. Del resto lei è cresciuta come un maschiaccio e oltre a cavalcare come un provetto cowboy sa anche sparare con ottima mira. Infatti sarà proprio Jason a imporle di cessare il fuoco per catturarne qualcuno vivo da gettare nelle nuovissime celle inaugurate dal giovane Joe e al quale andranno a far compagnia. Lo sceriffo in conclusione avverte la popolazione che da quel momento Prudy è la sua fidanzata e non tollererà più scherzi nei suoi riguardi pena fare i conti con lui. Il sindaco gongolante consiglia la figliola di non stare lì a pensarci due volte e cogliere l'occasione al volo nel tripudio generale per l'annunciato matrimonio. Una più che buona pellicola western che vira decisamente nella commedia pur mostrando a tratti gli ingredienti soliti del genere come sparatorie e duelli con morti. James Garner, simpatico e convincente affiancato da un bravo caratterista come Jack Elam e da un mostro sacro come Walter Brennan. Joan Hackett bellissima e bravissima nel ruolo della svitata, completa il cast.


Support Your Local Sheriff
Stati Uniti 1969

Regia: Burt Kennedy

con
James Garner: Jason McCullough
Joan Hackett: Miss Prudy Perkins
Harry Morgan: Olly Perkins
Jack Elam: Jake
Walter Brennan: Pa' Danby
Bruce Dern: Joe Danby
Gene Evans: Tom Danby
Dick Peabody: Luca Danby
Henry Jones: Henry Jackson
Willis Bouchey: Thomas Dever
Kathleen Freeman: Mrs. Danvers
Walter Burke: Fred Johnson
Chubby Johnson: Brady
Dick Haynes: Barista

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno