Il cavaliere implacabile


Il cavaliere implacabile
N ella California messicana il ricco proprietario terriero Don Domingo non mantiene i patti verbali che suo padre sancì con Gaspar Melo, concedendogli parte delle sue terre che egli negli anni rese fertili con il sudore della sua fronte. Ora di fronte alla pretesa ingiusta di quel prepotente di riprendersi le terre, egli oppone una ferma resistenza appoggiato in questo da Juan Obreon appena tornato al ranch dopo un anno in giro con le sue mandrie. Egli trova a casa la sorpresa di un figlio da poco nato dalla sua unione con Rosa Melo, nipote del vecchio Gaspar col quale vive insieme con sua sorella gemella Tonya e la loro nonna. E' ora che Juan regolarizzi in chiesa le nozze già sancite in municipio a suo tempo e all'uopo si predispone una grande festa alla quale saranno tutti invitati quelli del vicino villaggio dove di solito si approvvigionano. Ma mentre Juan è assente per il disbrigo di alcune pratiche, alcuni uomini di Don Domingo capeggiati dal fido Salvator Sandro, danno l'assalto al ranch dove perdono la vita i nonni e la giovane moglie di Juan, mentre Tonya era stata inviata a cavallo a chiedere aiuti. Sua sorella Rosa prima di venire uccisa ha fatto in tempo a nascondere il figlioletto ai piedi di un altarino posto nel piazzale del ranch. Qui viene rinvenuto da una coppia di coloni di passaggio e attirati dai vagiti, senza sapere chi fosse, lo portano con loro a casa. Juan raggiunto da Tonya non può che constatare la tragedia una volta giunto sul posto dove teme sia morto tra le fiamme anche il piccolo neonato. Con Tonya inizia a indagare e siccome la donna ricorda bene la voce di un tizio che corrisponde a un certo Castro, una volta catturato, viene costretto a rivelare i nomi dei complici prima di morire a duello di coltello con Juan. Il Capitano Rodriguez vecchio amico di Juan, una volta giunto sul posto non avendo prove circa l'agguato mortale, consiglia a Juan di scappare altrimenti sarebbe costretto a catturarlo per omicidio ancorché sia stato un duello. Gli promette che indagherà di suo conto e si raccomanda di non agire sconsideratamente verso quelli che Juan ha raccontato aver appreso da Castro essere stati partecipi al tragico fatto. Ma Juan e Tonya sono desiderosi di vendetta e ad uno ad uno Juan li rintraccia e sfida al duello di coltello lasciando loro la possibilità di difendersi ma avendo ogni volta la meglio uccidendoli. Don Domingo pone su di lui una ricca taglia e il Capitano Rodriguez è costretto a dargli la caccia. Salvator Sandro è l'ultimo rimasto e Don Domingo gli intima di passare il confine prima che sia troppo tardi e anche se per farlo dovrà attraversare le montagne ormai innevate. Sulle sue tracce lo spietato Juan e dietro di lui la coppia di sbirri formata dal Capitano Rodriguez e dal sergente Muñoz. Ma anche Tonya è dappresso con il colono che ha rinvenuto il figlio di Juan e freme per dare a lui questa inaspettata gioia. Intanto Salvator Sandro vistosi ormai raggiunto mentre si stava inerpicando per un ripido pendio innevato, spara alcuni colpi verso Juan perdendo l'equilibrio e precipitando a valle con una rovinosa caduta. Juan lo raggiunge e lo carica sulle spalle affrontando la tormenta per arrivare ad un rifugio nei pressi. Qui viene raggiunto da Rodriguez e subito dopo da Tonya con la straordinaria notizia del ritrovamento di suo figlio. Salvator Sandro morente fa in tempo a liberarsi la coscienza e incastrare Don Domingo come mandante materiale della strage. Rodriguez testimonierà a favore di Juan che potrà rifarsi una vita con sua cognata e il piccolo ritrovato.
Dinamiche semplici ma di buona presa in questo western classico con buoni interpreti e una schiera di ottimi caratteristi. Yvonne De Carlo si fa in .. due mentre Raymond Burr studia da avvocato difensore di un protagonista, Cornel Wilde, di schietta e genuina bravura.

Il cavaliere implacabile


Passion
USA 1954
Regia: Allan Dwan
Musiche Louis Forbes
con
Cornel Wilde: Juan Obreon
Yvonne De Carlo: Rosa Melo / Tonya Melo
Raymond Burr Capitano Rodriguez
Lon Chaney Jr.: Castro
Rodolfo Acosta: Salvator Sandro
John Qualen: Gaspar Melo
Anthony Caruso: sergente Muñoz
Frank DeKova: Martinez
Richard Hale: Don Domingo
Gil Frye: Tenente Pico
Stuart Whitman: Bernal

Commenti

I Magnifici Sette del mese

400 giorni - Simulazione spazio

Assassinio sul treno

Assassinio sul palcoscenico

Assassinio al galoppatoio

Sherlock Holmes e la Perla della Morte

Cold Blood - Senza pace

Killer calibro 32