Testa t'ammazzo, croce ... sei morto. Mi chiamano Alleluja

Finalmente vediamo all'opera l'uruguagio George Hilton, uno dei più bravi e amati interpreti dell'allora florida industria cinematografica nazionale. E' Alleluja, un pistolero incaricato dal generale rivoluzionario Ramirez (un ottimo Camardiel) di entrare in possesso di una borsa di gioielli che l'Imperatore Massimiliano del Messico ha inviato negli States per acquistare un carico di armi. Naturalmente non pago delle eventuali ricompense egli conta di tenersi per sé tutto il malloppo. Ma la sua strada si incrocia con quella di un bizzarro Cosacco Alexi (l'atletico Charles Southwood già visto nei panni di Winchester Jack) e di Sorella Anna (Agata Flori) entrambi interessati alla preziosa borsa. In un gioco che vede tutti contro tutti, rivoluzionari, governativi e il venditore di armi Mr. Krantz (Andrea Bosic, l'Ispettore Milton della serie Kriminal) che vorrebbe ricavarci il doppio dai contendenti, Alleluja e Alexi son costretti ad allearsi per fronteggiare la situazione e sempre con un occhio di riguardo alla "invadente" suora sovente tratta in salvo dai due in situazioni delicate. I nostri riusciranno a dividersi equamente i gioielli da buoni amici mentre la suora, in realtà agente segreto degli Stati Uniti, riceverà dal suo governo una decorazione per aver debellato un pericoloso traffico di armi tra il suo paese e il confinante Messico. Film veloce, divertente e ben curato nei dettagli, con protagonisti bravi e trovate "comico-grottesche" come la Balalaika bazooka o la macchinetta per cucire che spara a mitraglia.



Testa t'ammazzo, croce ... sei morto. Mi chiamano Alleluja
Italia 1971


Regia: Giuliano Carnimeo
Musiche: Stelvio Cipriani

con
George Hilton: Alleluja
Charles Southwood: Alexi
Agata Flori: Suor Anna Lee
Roberto Camardiel: Gen. Emiliano Ramirez
Rick Boyd: Duke Slocum
Paolo Gozlino: Fortune
Andrea Bosic: Mr. Krantz
Aldo Barberito: il Prete
Franco Pesce: Ebeneezer
Ugo Adinolfi: Pablito
Fortunato Arena: Sceriffo
John Bartha: Dead body in cupboard
Linda Sini: Gertrude
John Bartha: il morto nell'armadio
Goffredo Unger: Slim

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla