La fuga

Accusato ingiustamente di aver ucciso la moglie che lo detestava apertamente, Vincent Parry evade dal carcere di San Quentin e in maniera rocambolesca trova l'aiuto, in apparenza fortuito, di un paio di persone che si riveleranno attinenti al percorso che Vincent dovrà affrontare per dimostrare la sua innocenza. Quest'aspetto della vicenda è forse una pecca narrativa di un film che è comunque un capolavoro, risultando assai poco credibile se non addirittura improbabile nella realtà. Il primo a dargli un passaggio è un tipo alquanto sospettoso e finirà per ricattarlo mentre la seconda è decisamente la persona che gli cambierà la vita. Lei, Irene, lo nasconde nel suo appartamento di San Francisco perché lo stima ed ha sempre creduto nella sua innocenza arrivando a perorare la sua causa durante il processo anche con lettere aperte ai giornali e francamente questo aspetto, come dicevo sopra, nuoce alla trama. Ovvero lei lo conosceva e stimava condividendone pure una cara amica, Madge, sua vecchia fiamma, senza che avessero mai avuto modo di conoscersi. Ma tant'è, con un bel punto interrogativo. Lui sa che non può restare e braccato dalla polizia, su consiglio di un tassista, decide di sottoporsi ad una plastica facciale da un chirurgo compiacente. Bendato e bisognoso di riposo si reca da un suo vecchio amico disposto ad aiutarlo per il tempo della convalescenza ma lo trova morto ed è costretto a rifugiarsi ancora dalla donna. Lei lo accudisce nella settimana di degenza dove deve assolutamente restare immobile con la bocca e a nutrirsi di soli liquidi con cannuccia. E visto che il chirurgo gli ha assicurato che lo avrebbe reso più vecchio ma più bello, quando Irene gli toglie finalmente le bende se ne innamora venendo subito ricambiata. Ma la sua amica Madge ha scoperto che l'uomo che nasconde in casa è il ricercato e guarda caso è proprio l'uomo che lei ha denunciato come assassino.  Respinta da Vincent e morbosamente innamorata di lui, consumata dall'odio aveva commesso i due omicidi, quello della moglie prima e quello dell'amico dopo, per farlo accusare nella speranza potesse essere condannato a morte e quindi di non poter mai essere di nessun'altra. Scoperta e perfida fino alle estreme conseguenze si lancia dalla finestra del suo appartamento rendendo vano ogni tentativo di Vincent di farla confessare e anzi addossandogli anche il suo di omicidio. La polizia non avrebbe certo fatto difficoltà a capire che dopo la moglie, una volta evaso si era vendicato del suo amico come probabile rifiuto ad aiutarlo e della donna che aveva testimoniato contro di lui al processo. Resosi conto che non avrebbe più potuto sperare nella giustizia, non gli resta che fuggire all'estero avvertendo la sua amata che potrà ritrovarlo, se tutto andrà bene, e una volta calmate le acque, in un bar sul mare di una cittadina peruviana a suo tempo convenuta. E così avviene con i due che si abbracciano pronti a vivere una nuova vita lontano dalla patria. Il film è molto bello a dispetto di una trama da teatro dove tutto succede nei pochi metri del palco e regge principalmente per gli attori. La coppia Bogart-Bacall già consolidata al cinema regge bene unita alle grandi capacità espressive della Moorehead, la famosa strega Endora mamma di Samantha nella fortunata serie TV "Vita da Strega".
L'inizio del film girato in soggettiva, ovvero con gli occhi dell'evaso e di tutto quello che gli è parso davanti nella fuga, è una trovata tecnica  assolutamente innovativa per i tempi. Scoprire il volto dell'evaso dopo circa un'ora di film dopo averne avuto sentore solo da foto segnaletiche dei giornali che a mio avviso mostravano un Bogart foto-ritoccato per svelarlo un tantino simile dopo avergli tolto le bende. Nel frattempo è passata quasi un'oretta quando finalmente Bogart si svela anche se già con le bende resteranno impressi nella memoria l'espressività dei suoi occhi e quelle labbra sottili orfane della classica sigaretta penzolante. Si apprezzano le voci di Bruno Persa (classica di Bogart) e si riconoscono facilmente quelle di Alberto Sordi e Cesare Polacco rispettivamente del giovane Bob e dell'anziano chirurgo plastico.
Dark Passage
Stati Uniti 1947
Regia: Delmer Daves
con
Humphrey Bogart: Vincent Parry
Lauren Bacall: Irene Jansen
Agnes Moorehead: Madge Rapf
Bruce Bennett: Bob
Tom D'Andrea: Sam
Clifton Young: Baker
Douglas Kennedy: Detective
Rory Mallinson: George Fellsinger
Houseley Stevenson: Dr. Walter Coley il chirurgo plastico

Commenti

  1. oggi è l'anniversario del loro matrimonio
    il 21 maggio 1945 si sposavano e Bogart era già al suo quarto matrimonio

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Etichette

Amedeo Nazzari6 Amore3 Animazione14 Anna Magnani7 Anthony Quinn8 Anthony Steffen14 Audrey Hepburn1 Ava Gardner2 Avventura141 Azione207 Bette Davis1 Billy Wilder3 Biografico13 Bob Hope3 Brancaleone2 Bud Spencer15 Burt Lancaster10 Cappa e spada49 Caratteristi4 Cary Grant7 Cecil B.DeMille2 Charlie Chaplin16 Charlot13 Charlton Heston11 Christopher Nolan3 Clark Gable8 Claudette Colbert2 Claudia Cardinale5 Clint Eastwood19 Comico72 Commedia285 Costume7 Danny Kaye2 David Niven7 Dean Martin12 Disney3 Documentario5 Dramma35 Drammatico119 Dustin Hoffman3 Eduardo De Filippo4 Edward Dmytryk6 Edward G. Robinson10 Elvis Presley1 Epico3 Erotico4 Errol Flynn4 Fantascienza125 Fantastico52 Federico Fellini3 Festival88 Fracchia1 Franca Valeri7 Franchi & Ingrassia4 Franco Nero12 Frank Capra2 Fratelli Marx2 Fred MacMurray3 Fritz Lang7 G.M.Volontè2 Gary Cooper8 George Hilton8 Gesù di Nazareth1 Giallo15 Gianni & Pinotto1 Gianni Garko14 Gigi Proietti1 Gina Lollobrigida4 Ginger Rogers1 Gino Cervi9 Giuliano Gemma25 Giulietta Masina4 Glenn Ford8 Grace Kelly3 Greenway1 Gregory Peck9 Grottesco7 Groucho Marx3 Guerra49 Guest post6 Hedy Lamarr1 Henry Fonda10 Henry Hathaway6 Henry King4 Horror18 Howard Hawks8 Humphrey Bogart7 Ingmar Bergman1 Ingrid Bergman2 Italian Spy35 Jack Nicholson1 Jacques Tourneur5 James Cagney4 James Coburn7 James Stewart16 Jane Russell5 Jeff Cameron14 Jerry Lewis15 Joan Crawford3 John Ford14 John Wayne30 Kim Novak1 Kino3 Kirk Douglas21 klaus Kinski9 Kubrick2 Laurel e Hardy22 Lauren Bacall4 Laurence Olivier2 Lee Van Cleef18 Lex Barker5 Lino Banfi1 Lirica1 Luchino Visconti1 Lucio Fulci9 Luis Buñuel1 Macario7 Marcello Mastroianni4 Margaret Lee12 Marilyn Monroe1 Mario Bava10 Mario Monicelli11 Mario Soldati5 Marisa Mell2 Maureen O'Hara7 Mel Brooks3 Mel Gibson2 Memoria1 Michael Curtiz6 Mitologia13 Musical1 Musicale10 Neorealismo2 Neri Parenti1 Nicolas Cage4 Nino Manfredi12 Noir31 Opera1 Orson Welles3 Paolo Villaggio2 Pasqua1 Paul Newman4 Paulette Goddard4 Peplum44 Peppino De Filippo32 Peter Lorre9 Peter Sellers12 Pietro Germi1 Pirati24 Poliziesco48 Primo Carnera3 Pulp1 Quentin Tarantino8 Raimondo Vianello13 Randolph Scott13 Raoul Walsh10 Rassegne3 Renato Rascel3 René Clair1 Robert Aldrich4 Robert De Niro4 Robert Mitchum20 Robert Siodmak2 Robert Taylor10 Robert Wise1 Romantico6 Sam Peckinpah5 Satirico4 Sean Connery9 Sentimentale14 Sergio Leone3 Sherlock Holmes20 Shirley MacLaine1 Sophia Loren7 Spaghetti Action23 Spaghetti Thriller9 Spaghetti Western191 Spencer Tracy5 Spionaggio44 Splatter3 Sport6 Stampa81 Star Wars4 Stefania Sandrelli1 Steve Reeves9 Stewart Granger9 Storico17 Super Eroi32 Tafazzi1 Terence Hill11 Thriller157 Tina Pica9 Titina De Filippo5 Tomas Milian12 Tony Curtis10 Totò Antonio De Curtis43 Tyrone Power4 Ugo Tognazzi9 Ursula Andress5 Victor Mature5 Victor McLaglen7 Virna Lisi4 Vittorio De Sica20 Vittorio Gassman11 Walter Chiari19 Wes Anderson3 Western213 Woody Allen14 Yul Brinner3 Zeffirelli1 Zorro5
Mostra di più

I Magnifici Sette del mese

400 giorni - Simulazione spazio

Solo per vendetta

Star Wars: Gli ultimi Jedi

The Accountant

Anthar l'invincibile

Le meravigliose avventure di Guerrin Meschino

Fuga da Reuma Park