Thor: The Dark World


T hor e il suo formidabile martello Mjöllnir, con Lady Syf e i tre guerrieri, Hogun, Fandral e Volstagg hanno pacificato in diverse battaglie i Nove Regni sconfiggendo molti Marauders e riportando i sopravvissuti a miti consigli. Inoltre hanno condotto quel discolaccio di Loki in catene ad Asgard dove viene rinchiuso in una cella a scontare le malefatte terrestri o Midgardestri. Sembra finalmente giunto un periodo di pace e prosperità, ma incombe la Convergenza, un raro allineamento dei mondi che risveglia la forza dell'Aether un fluido malefico che in questa particolare occasione, può distruggere tutto riportando l'universo all'oscurità originale. Bor il padre di Odino aveva combattuto contro gli Elfi Oscuri tanti anni prima e aveva loro sottratto quel fluido sotterrandolo in un luogo inaccessibile che l'allineamento dei mondi ha in qualche modo svelato. Sulla Terra o Midgard che dir si voglia la dottoressa Jane Foster che abbiamo conosciuto e apprezzato in Thor  e lui decisamente l'ha apprezzata più di noi, è venuta in contatto con quel fluido ed ora ne è pervasa. Malekith, uno degli ultimi Elfi Oscuri sopravvissuti, può così tornare in gioco e cercare di riprendersi quel fluido potentissimo dalla ragazza, per ripiombare tutto nelle tenebre. Attacca Asgard causandole molti danni e quando capisce che quel che cerca è altrove, la abbandona. Thor che è innamorato di Jane, contravvenendo agli ordini paterni, coinvolge il fratello Loki contro una minaccia comune e anche per vendicare Frigga, la loro madre che è stata uccisa da Kurse, trasformato in un dannato da Malekith. C'è poco da fidarsi di Loki e lo capiremo alla fine di questa puntata, ma nel durante sembra addirittura morire da eroe per salvare suo fratello uccidendo il malefico Kurse. Thor colpito da quel gesto rincara la dose e con l'aiuto di Jane e del professore pazzo Erik Selvig, in grado sulla Terra di disturbare la Convergenza, uccide Malekith scaraventandolo con la sua astronave fantasma nelle oscure terre dalle quali proveniva. Ad Asgard Thor rifiuta il trono che suo padre Odino vorrebbe cedergli per poter continuare liberamente a combattere e proteggere tutti i regni e ringraziatisi a vicenda, si commiata
Al solito tripudio di effetti speciali si abbina stavolta una trama più leggera, come del resto deve essere in questi casi dove conta solo il divertimento visivo. Dopo i titoli di coda ecco il fantomatico collezionista al quale viene affidato l'Aether, da conservare lontano dal Tesseract al sicuro su Asgard. Dal modo compiaciuto col quale lo maneggia, c'è da giurare che Benicio Del Toro, il collezionista appunto, sarà il protagonista del prossimo film.
Thor: The Dark World
Stati Uniti 2013
Regia: Alan Taylor
Musiche Brian Tyler
con
Chris Hemsworth: Thor
Natalie Portman: Jane Foster
Tom Hiddleston: Loki
Anthony Hopkins: Odino
Stellan Skarsgård: prof. Erik Selvig
Idris Elba: Heimdall
Jaimie Alexander: Lady Sif
Christopher Eccleston: Malekith
Adewale Akinnuoye-Agbaje: Kurse/Algrim il forte
Kat Dennings: Darcy Lewis
Jonathan Howard: Ian Boothby
Rene Russo: Frigga
Ray Stevenson: Volstagg
Tadanobu Asano: Hogun
Zachary Levi: Fandral
Benicio Del Toro: Collezionista
Chris Evans: Capitan America

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Il grande colpo di Surcouf

Solo per vendetta