Tre Supermen contro il Padrino

Film
a bassissimo costo e ancor più bassa resa. Girato a Istanbul ad evidente uso e consumo delle platee turche, visto il protagonista George Arkins (nome d'arte di Cüneyt Arkin), una sorta di Alain Delon locale e molto popolare in patria. Infatti non se ne hanno notizie di uscite ufficiali nel nostro paese e solo grazie a RAI MOVIE possiamo darne risalto nel blog. In molti non ne vedranno la necessità ma è pur sempre un film sul simpatico trio di supereroi nati dalla fervida fantasia del passato cinema italiano. Certo con questo episodio viene la voglia di mettere una pietra tombale sulla serie. Stavolta al bravo Sal Borgese e ad Aldo Canti col nome d'arte di Nick Jordan si unisce il bel turco suddetto e tutti e tre debbono lottare contro un Padrino italo-americano e la sua squinternata banda di scagnozzi in giacca e cravatta. Il motivo del contendere è la "favolosa" macchina del tempo costruita dal professor Panzarotti, in lamierino zincato anti ruggine e con all'interno manopole prese in prestito da un quadro elettrico. Con questa prodigiosa invenzione il professore riesce a viaggiare in un preciso momento storico del passato per carpire segreti importantissimi per la scienza e l'archeologia attuale. Ad esempio ha scoperto dove i romani hanno sotterrato tutto l'oro prima di capitolare nell'assedio turco di Costantinopoli. E' chiaro che tutti adesso la vogliono per soddisfare qualsiasi sogno di ricchezza e potere. Le armi in questa singolare disfida sono i cazzotti e le evoluzioni acrobatiche con salti spettacolari da finestre o mura senza limiti di altezza o immaginazione. Del resto ci hanno abituato così fin dall'inizio con la sola differenza che stavolta le tutine anti proiettile non servono visto che nessuno spara un colpo e mai un’ arma appare in scena. Chi invece fa bella mostra di sé è la procace infermiera o dottoressa ma anche agente segreto che con le sue grazie deve risvegliare la memoria dell'arzillo professor Panzarotti. Qualche ventre che danza qua e là e la macchina che ovviamente finisce nelle mani del duo "ladro" del trio che con essa si invola .. chissà dove.
Miss Brown specialista in igiene mentale
il piatto forte del film


Tre Supermen contro il Padrino
Italia, Spagna, Turchia 1979

Regia: Italo Martinenghi

con
George Arkins: Detective Murat
Sal Borgese: Sal
Aldo Canti: Nick
Aldo Sambrell: Il Padrino
Ali Sen: Professor Panzarotti
Andrea Guzon: D.ssa Brown
Neriman Köksal: moglie del Padrino
Gungor Bayrak: figlia del Padrino
Unsal Emre: fidanzato della figlia del Padrino

Commenti

  1. ma la notte guardarsi un porno no? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha
      alle 10 sono già in braccio a Morfeo .. solo se c'è la partita riesco ad arrivare a dopo le 11 .. per tutto il resto c'è MySky ;-))

      Elimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Il grande colpo di Surcouf