Arriva Jesse James

Milford Farnsworth, per tutti Evaristo, è un assicuratore della compagnia newyorkese Plymouth Rock Insurance Co., talmente sciocco e incapace da aver stipulato negli ultimi tempi solo una polizza ad una vecchia di 96 anni che per fortuna della sua Compagnia era spirata poco prima della visita medica di prassi. Sta per essere licenziato quando gli capita una imprevista fortuna mentre fa colazione al bar e prova a rifilare l'ennesimo contratto al barista per nulla convinto. Un distinto signore, sentendo il discorso lo avvicina e gli propone di assicurarsi per una somma di 100 mila dollari versando il relativo premio di circa un terzo in contanti. Per non perdere l'affare Evaristo in preda a comprensibile euforia contatta un suo vecchio amico medico per disporre subito del certificato di idoneità prima che lo sconosciuto cliente se ne vada. Il premio per la sua eventuale dipartita dovrà essere versato alla futura moglie, una ballerina di nome Cora Lee Collins. Fiero dell'affare Evaristo ritorna in agenzia dove un altrettanto euforico direttore è pronto a riprenderlo al lavoro con un bell'aumento sullo stipendio. Ma la soddisfazione dura pochissimo, il tempo che la segretaria porti sul tavolo del direttore il giornale del giorno dove in prima pagina si parla della visita in città del pericoloso bandito Jesse James e dalla foto appare chiaro che Evaristo ne abbia combinata un'altra delle sue e di quelle che possono dare un colpo mortale alla compagnia. Se dovesse morire, come appare probabile visto il soggetto, significherebbe il fallimento sicuro. Così l'imbranato viene spedito a Sonno dell'Angelo nel Missouri per tentare di farsi riconsegnare la polizza restituendo il denaro nella speranza di annullare il contratto. Nel caso contrario dovrà vegliare su Jesse e proteggerlo da rischi mortali. Tra assalti al treno e sparatorie il buon Evaristo riuscirà nella duplice impresa di scongiurare la dipartita del famigerato bandito e la sua, una volta che quest'ultimo ha pensato bene di truffare la compagnia facendo accoppare lo sciocco impiegato e spacciarlo per lui una volta fattigli indossare i suoi panni. Nella sparatoria finale, senza morti ma solo contusi, assisteremo ad una massiccia partecipazione dei più noti interpreti di film western. Un record di camei, tutti godibili, tra i quali si segnalano Gary Cooper, Roy Rogers, Ward Bond e un Bing Crosby che tiene a precisare che è lì per caso, insieme a tanti altri famosi all'epoca per dar vita a personaggi storici come Davy Crockett e Calamity Jane. Tante al solito le battute taglienti e godibilissime di Bob Hope anche qui doppiato da Carlo Romano e brillante il duetto canoro con la bellissima "tanta roba" Rhonda Fleming che per inciso finirà tra le sue braccia con buona pace di Jesse.

il divertentissimo duello finale
Alias Jesse James
USA 1959
Regia: Norman Z. McLeod
con
Bob Hope: Milford "Evaristo" Farnsworth
Wendell Corey: Jesse James
Rhonda Fleming: Cora Lee Collins
Gloria Talbott: Principessa Irawanie
Jim Davis: Frank James
Will Wright: Titus Queasley
Mary Young: Mamma James

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico