Kick-ass

Kick-Ass è un film del 2010 diretto da Matthew Vaughn. È l'adattamento cinematografico (sebbene presenti alcune differenze) del fumetto Kick-Ass, ideato da Mark Millar e disegnato da John Romita Jr.. e per chi non lo sapesse stiamo parlando di due mostri sacri del comicdoom statunitense.
La pellicola è interpretata da Aaron Johnson, Chloë Moretz, Nicolas Cage, Christopher Mintz-Plasse e Mark Strong, e tra i produttori figurano Brad Pitt, Vaughn, e lo stesso creatore del fumetto Millar.
Se oggi sei un adulto ma sei cresciuto a pane e supereroi, questo è il film giusto.
Perchè non parla di supereroi ma risponde alla domanda che da fanciulli ci si poneva.
Perchè nessuno realmente fa il supereroe mascherato?
Lo sfigatone segaiolo Dave Lizewski non lo sa ma ci prova.
E ne prende a vagonate.
Perchè non basta una maschera ed un costume, nel caso una tuta da sub verde con le finiture gialle, per fare un super eroe.
Ci vogliono tanti muscoli, e soprattutto cuore.
Amore per la gente vessata dalle ingiustizie, amore per un ideale, amore per una phyga da conquistare. E voglia di riscattarsi da quel marchio di sfigato morto di seghe per cui sei conosciuto al liceo.
Un bel personaggio, Kick ass, pulito, eroico nel vero senso della parola, un ragazzo mascherato per divenire uomo, i cui superprobemi non sono comunque quelli di salvare il mondo, ma di salvare la faccia, salvare le amicizie, salvare la gnocca. E salvare l'onore dei veri supereroi, le cui mirabili tute rischiano, con lo sviluppo intellettivo dei lettori, di tramutarsi in meri ridicoli mutandoni colorati..
Ma sulla trama da commedia delle vicende di Dave si innesta la vicenda hard boiled di due inarrestabili giustizieri, Big Daddy e Hit Girl.
Big Daddy, un ex poliziotto tradito dalla vita e dagli amici colleghi, giura vendetta, Hit Girl, sua minuta figlioletta, cresciuta a gelato e armamenti.
E il Nemico, potentissimo boss mafioso che si diverte ad amazzare la gente nei modi più fantasiosi possibili (vedi bollitura a vapore in una stanza del lavasecco). E il figlioletto adolescente del nemico che vuole imitare Kick Ass e si inventa Red Mist.
I clichè ci sono tutti, abbiamo Kick Ass, novello Uomo Ragno, adolescente con famiglia a pezzi, lower class, con l'innamorata impossibile, e Red Mist, una sorta di Bat Man, ricco di famiglia, con l'automobilona colorata e rombante, abbiamo l'archetipo del duo, tipo Batman e Robin, in Big Daddy e Hit Girl, il tutto shackerato di facebook, estetica teen, e tanto tanto Tsui Hark.
Nicolas Cage, Big Daddy, e Aaron Johnson, Kick Ass, la fanno da padroni sul set, ma i coprotagonisti non sono affatto male.
Un film di basso tasso cerebrale che in estate si lascia vedere, o rivedere, volentieri.


Commenti

  1. MESSAGGIO DI SERVIZIO
    nei video usate il formato 480 x 340
    che si adatta al template
    in modifica HTML cercate la stringa video e impostate le cifre corrette
    FINE MESSAGGIO

    RispondiElimina
  2. Grande Carca! Film che non ho mai visto ma che solleticato dalla tua recensione provvederò a recuperare.

    RispondiElimina
  3. mi sembra di cogliere nei film che postiamo tutta la nostra passione per i generi gli argomenti attori e registi che ognuno predilige e porta con se come leggero fardello non
    è in effetti un bagaglio pesante ma
    piacevole da portare
    siete d'accordo??

    RispondiElimina
  4. Concordo zio ... il cinema è questo: una vita specchiata o meglio le nostre ambizioni di vita e la nostra visione della vita.

    In quanto al buon UCarca40enne, speriamo che nei suoi secondi 40anni sia più veloce nel far recensioni e meno nel far figli ...

    :D

    Il film è piacevole e spassoso.

    RispondiElimina
  5. prossime uscite Machete, The killer di woo, e Milano calibro 9.

    RispondiElimina
  6. giu al nord é già stato recensito?

    RispondiElimina
  7. comunque avete ragione su cio che i film che recensiamo riflettono.
    quindi, gobbo, mgdalene cosa riflette di tuo?

    RispondiElimina
  8. non è stato recensito
    ad ogni modo basta che digiti un nome nella casella ricerca nel blog e vedi i risultati oppure apri la pagina "pubblicati" che riporta tutti i titoli e le date fin qui uscite

    RispondiElimina
  9. gobbo ha avuto un'infanzia travagliata con le suore
    io invece le ricordo con affetto specie la superiora di portogruaro che sarà defunta da mezzo secolo minimo e che ci metteva uno smalto amaro sulle unghie per non morderle e diceva che era veleno e quindi assolutamente non mettere le mani in bocca
    io fin da piccolino ho capito l'importanza della cosa e detesto chi ha le unghie smangiucchiate
    l'onicofagia non la sopporto

    RispondiElimina
  10. sinceramente non supporto le persone bigotte ... e chi dovrebbe porgere l'altra guancia e di fatto non lo fa ... anzi fa tutto il contrario di quello che dovrebbe fare ... le suore non le ho mai avute, tranne che nell'anno di obiettore in casa di riposo ... e sinceramente me le ero fatte amiche ... a cominciare da suor angelica ... di cui ho parlato in un post con il famoso ettore sena gambe e la sua fame di "pan e figa" ... ciò non toglie che non le condivido ... visto che poi furono mandate via per atti impuri diciamo ... e tra di loro vigeva tutto tranne l'amore reciproco ... quante volte ho visto suor alda (per noi sister act) con le lacrime agli occhi perchè redarguita dalla superiora ... che per la cronaca si fece suora, perchè come mi disse "di uno non mi bastava" ed intanto mi metteva la mano sul ginocchio in macchina mentre la portavo al mare con gli ospiti ... beh lasciamo perdere che mi viene da vomitare ...

    RispondiElimina
  11. rileggendolo e pur non avendolo visto
    è talmente godibile e ben presentato che ci vuole tanto di cappello a
    u'carca
    forse hai sbagliato mestiere sei più tagliato per le materie umanistiche
    ci hai mai pensato??

    RispondiElimina
  12. non ti preoccupare che prima o poi un mio racconto inedito te lo posto....;-)

    RispondiElimina
  13. magari un bel racconto stile salgariano o verniano
    rimanevo a bocca aperta per ore davanti alle tavole che apparivano di tanto in tanto tra le pagine che divoravo in maniera incredibile
    oggi per leggere una pagina perdo il filo dopo due righe
    ;-))
    prima leggevo un libro e te lo ripetevo a memoria ecco perchè ero bravissimo a scuola per tre anni alle medie n.1 assoluto
    ehehehe
    siamo in pochi ad avere questi record in campagna

    RispondiElimina
  14. visto ieri sera e senz'altro divertente anche se molto violento forse troppo per quello che sembra essere una parodia demenziale sui giovani segaioli e via dicendo ..
    su tutti la piccola hit girl lascia il segno .. o per meglio dire il livido ;-))

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Furore