The Double


L' omicidio di un senatore ricorda nei modi come possibile esecutore una temibile spia russa nota nell'ambiente col nome di Cassio. Per questo viene richiamato in forza dalla CIA l'agente Paul Shepherdson ora in pensione ma che in passato ha inseguito per il mondo Cassio eliminando tutti i suoi uomini e studiando così a fondo il suo avversario da averne una intima conoscenza. Per lui che lo ritiene morto è senz'altro un emulo, uno che vuol spacciarsi per la grande spia russa. Gli viene affiancato un giovane promettente dell'FBI, l'agente Ben Geary nell'ottica di una nuova forma di cooperazione tra le due agenzie imposta dai vertici e che trova Paul per nulla entusiasta. Il giovane poi è tipo chiacchierone e tale da infastidire il calmo e riflessivo collega. Senza contare che si è laureato portando una dettagliata tesi su Cassio in persona e ne conosce anche lui ogni piega dell'anima per quanto tempo gli ha dedicato nella sua vita. Fin qui tutto procede bene con un attore di grande spessore che promette faville e un giovane a fianco per farsi le ossa da attore imparando da lui. Poi tragicamente al regista viene la bella idea di scoprire le carte e mostrarci chi è Cassio nelle vesti dell'agente Shepherdson in persona, che uccide con le stesse modalità l'ex agente sovietico "Bruto" che credeva di aver già eliminato e che invece era sopravvissuto, curato e messo in carcere a sua insaputa in contemporanea col suo "pensionamento" o ritiro dalla attività operativa dopo venti anni con la CIA. Ora è chiaro che Cassio è vivo e il giovane collega messogli al fianco è a serio rischio ignaro del pericolo che corre se solo si avvicinerà alla verità. Manca un’ ora abbondante alla fine del film e con curiosità e apprensione si aspetta un finale meno ovvio di quello che si prospetta ed è qui che il regista manca tessendo una trama debole e scontata, ravvivandola giusto nel finale con un colpetto di scena che vede la coppia smascherarsi a vicenda. L'anziano come il vero Cassio che tutti ormai sapevamo e il giovane inaspettatamente come il nuovo Cassio, abilmente infiltrato negli Stati Uniti e pronto a una futura vita da solitario costretto ad abbandonare la bella moglie e i due figlioletti. Solo l'estremo chiarimento tra i due e il consiglio del vecchio, indurranno il giovane a tornare sui suoi passi, approfittando della sparatoria contro un'altra spia russa che Shepherdson riesce ad eliminare salvando la vita al giovane ma rimettendoci la sua. La versione dell'agente Geary sull'accaduto chiude definitivamente la faccenda "Cassio" ottenendo i complimenti delle agenzie e l'offerta di sostituire il valoroso collega ucciso alla CIA. Tutto finisce nel modo giusto? Chi può dirlo quando si ha a che fare con le spie. Tantomeno il maldestro regista che ha fatto di tutto per banalizzare quella che poteva essere una più che buona spy-story.

The Double
Stati Uniti 2011
Regia: Michael Brandt
con
Richard Gere: Paul Shepherdson
Topher Grace: Ben Geary
Martin Sheen: Tom Highland
Odette Yustman: Natalie Geary, moglie di Ben
Stephen Moyer: "Bruto"
Tamer Hassan: Bozlovskij
Jeffrey Piarce: Agente Weaver
Lawrence Gilliard Jr.: Agent Burton
Chris Marquette: Oliver
Stana Katic: Amber
Jurij Sardarov: Leo
Ed Kelly: Sen. Darden

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Il grande colpo di Surcouf