Bada alla tua pelle, Spirito Santo!

Il tenente Albert Donovan sta indagando sulla sparizione di notevoli quantità di oro dell'esercito in partenza da Fort Phoenix puntualmente sostituito con lingotti fasulli. Si imbatte in una coppia di pistoleri che stanno molestando un povero vecchio nel suo ranch solo per aver sposato un'indiana e aver fatto con lei una figlia. Li elimina e per lui è decisamente la svolta della vita, in quanto il vecchio gli salverà la pelle in un paio di occasioni disperate e la bella figliola Suomi lo farà innamorare. Ma andiamo con ordine in questo western nostrano sul viale della notte più che del tramonto, in quanto il genere sembra ormai decisamente al capolinea. Per la verità qualche spunto vitale, qualche trovata, come l'improbabile e corpulento bandito che si fa chiamare Diego d'Asburgo e la sua corte dei miracoli della quale parleremo, sembra destare un certo interesse, ma la trama debolissima unita alla scarsa azione e vena dei protagonisti porta tutto con sé nel dimenticatoio. Il bel tenentino interpretato dal greco Vassili Karis agisce sotto copertura col nome di Spirito Santo e a metà strada tra il lecito e non, tanto che lo stesso Diego d'Asburgo lo ritiene responsabile del furto dell'oro considerandolo un bandito alla sua stessa stregua. Per la verità, lui asserisce di discendere dagli Asburgo - magari per un corno, come dice lui - ma tant'è e vorrebbe con quell'oro rinverdire i fasti della Casa Reale in Messico con una combriccola di 4 taglia gole che annovera anche un garibaldino parlante siculo e fuggito dall'Italia per "questioni di cuore", oltre a un ex-prete, un pirata che a sua volta discende da Barbanera e un irlandese col vizio di scaccolarsi di continuo. Questa "banda" la vedremo all'opera per tutto il film, con scarsi risultati se non quello della sua naturale e finale eliminazione. Fatto salvo il corpulento capo che verrà ucciso dal "suocero" di Spirito Santo salvando al genero la vita e consegnandolo nelle mani della bella figlia Suomi. Inutile dire che Spirito Santo scoprirà i veri responsabili delle sparizioni nel finto colonnello del forte e del suo fido sergente. Entrambi usurpati ai veri in un normale avvicendamento di routine ammazzandoli e sostituendosi ad essi.

Utile per la serie "come eravamo" e/o "cosa vedevamo al cinema".


Bada alla tua pelle, Spirito Santo! 
Italia 1972

Regia: Roberto Mauri

con
Vassili Karis: Spirito Santo / Ten. Albert Donovan
Craig Hill: Col. John Mills
Remo Capitani: Diego d' Asburgo
Giovanni Cianfriglia: Garibaldino
Augusto Funari: Pirata
Omero Capanna: Prete
Aldo Berti: Caccola
Maria Francesca: Suomi
José Torres: Il Banchiere
Fortunato Arena: Padre di Suomi
Lina Franchi: Madre di Suomi
Salvatore Billa: Il Sergente

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno