Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo

Il ladro di fulmini
Percy, Perseo, Jackson manda la fantasia al potere nel cinema e lo fa nel migliore dei modi, ovvero coniugando i più moderni effetti speciali con la mitologia classica. Certo il cinema non è solo fantasia e basta dare un'occhiata qui sul blog alla partita a scacchi con la Morte de "Il settimo sigillo" o all'incontro tra Amleto e lo spettro del padre, per rendersene conto. Certo è che come mezzo per stimolare la fantasia ha raggiunto oggi livelli incredibili e chissà cosa ci riserva il futuro. Quel futuro che arriva all'improvviso al giovane Percy Jackson che vive con la madre e il patrigno e soffre di dislessia e di una insicurezza totale. Egli scopre di essere un semidio, cioè il figlio del Dio Poseidone signore degli abissi in persona e si spiega così la sua dimestichezza con tutto ciò che è acquatico. Egli si trova a suo agio in acqua ed è l'unico luogo dove la sua attenzione e i sensi in generale si acuiscono. Lo scopre perché minacciato a scuola da una delle mostruose Arpie che gli intima di restituire quel che ha rubato e viene tratto in salvo dal suo professore che altri non è che un centauro e il suo migliore amico è addirittura un satiro con le zampe di capra. Ma le sorprese non si fermano qui, suo "zio" Giove è arrabbiatissimo col fratello perchè qualcuno gli ha rubato i fulmini e minaccia di scatenare una guerra totale se entro una certa data non gli verranno restituiti. Percy deve mettersi in salvo e portare con sé sua madre che ha tenuto il segreto per tutti questi anni. A sbarrargli la strada ecco che arriva il Minotauro in persona e la madre viene rapita e portata nell'Ade. Così viene condotto da Chirone in un luogo sicuro chiamato CampoMezzosangue dove conosce decine di altri come lui figli delle scappatelle terrene degli Dei dell'Olimpo. Qui si addestra alla missione e con la bella Annabeth, figlia di Atena, e il fido amico satiro parte alla volta dell'Ade per liberare sua madre e per uscire poi dagli inferi dovrà trovare le perle di Persefone, moglie licenziosa di suo zio Ade relegato dal fratello Giove negli Inferi. Anche lui vorrebbe i fulmini per regolare i conti col fratello padrone. Percy trova le perle ma nel suo cammino dovrà eliminare Medusa, l'Idra dalle 7 teste e fuggire dai mangiatori di Loto che ottenebrano la mente. Riesce con l'aiuto di Persefone a liberare sua madre e a ritornare in tempo sull'Olimpo prima che la guerra totale venga scatenata, restituendo i fulmini:  li aveva rubati quel discolo del figlio di Mercurio. Voleva che gli Dei si fossero annientati tra loro per consentire al padre di far carriera da semplice fattorino che era ...
Tanti attori di spicco in questo film che lascia intendere una serie prossima sulla falsa riga del maghetto Potter. Tra gli altri spiccano Joe Pantoliano nel ruolo del patrigno, Pierce Brosnan nelle forme del centauro Chirone e una stupenda Medusa con lo sguardo che impietrisce di Uma Thurman. Godibile anche la collocazione dei luoghi del mito, con una forte simbologia ironica: il Partenone di Nashville, la porta inferi che è sotto alla mitica scritta Hollywood .. il luogo di perdizione dei Lotofagi non può essere altri che Las Vegas e le sue luci, come l'Olimpo che sta in "goppa" all' Empire State Building. Si vede d'un fiato tanto è leggero e utile come ripasso dei miti classici.


il trailer ufficiale


una Medusa per stomaci forti e non impressionabili: Uma Thurman è bellissima
 
Percy Jackson & the Olympians: The Lightning Thief
Usa, Canada 2010


Regia: Chris Columbus
con

Logan Lerman: Percy Jackson
Alexandra Daddario: Annabeth Chase figlia di Atena
Brandon T. Jackson: Grover il satiro
Jake Abel: Luke Castellan figlio di Mercurio
Uma Thurman: Medusa
Catherine Keener: Sally Jackson la mamma
Pierce Brosnan: Chirone il centauro
Sean Bean: Zeus
Rosario Dawson: Persefone
Steve Coogan: Ade
Kevin McKidd: Poseidone
Melina Kanakaredes: Atena
Dylan Neal: Ermes
Chelan Simmons: Silena Beauregard
Erica Cerra: Era
Serinda Swan: Afrodite
Joe Pantoliano: Gabe Ugliano

Commenti

  1. me lo sono perso ... ma vedrò di rimediare ...

    RispondiElimina
  2. non perderlo è in onda in questi giorni .. medusa da sola vale la pena
    uma thurman splendida e anche rosario dawson che a dispetto del nome da uomo è una super gnocca ... e quando
    vede un satiro .. puoi immaginarti

    ehehehee

    RispondiElimina
  3. uma thurman splendida
    -----------------
    per me rimane June di "Henry & June" ... che brava ... quando si dice un' attrice ...

    RispondiElimina
  4. tu la baceresti una come medusa con tutti quei serpente in testa??
    ;-))
    piccola avvertenza quando siete ai titoli di coda aspettate ... c'è una sorpresa

    RispondiElimina
  5. Uma Thurman di Kill Bill del pazzo Tarantino...fredda e letale... :-)
    ---------------------------------
    anch'io me lo sono perso...ho un sacco di arretrato da colmare...

    un saluto a tutti i cinemaniaci

    RispondiElimina
  6. è una zozzeria, mi ci sono addormentato....:-)

    james bond mezzo cavallo non si può vedere...:-))

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Il grande colpo di Surcouf

Solo per vendetta