Su le mani, cadavere! Sei in arresto


S ando Kid da ausiliario medico dell'esercito confederato assiste, sul finire della guerra, ad un massacro di inermi feriti ai quali prestava le sue cure, ad opera del crudele capitano Grayton dell'esercito nordista. Questo episodio lo segna per il resto della sua vita e lo trasforma da pacifista e contrario alle armi e alla violenza, in uno spietato cacciatore di taglie. Dopo la guerra ha voluto imparare a sparare e il suo maestro è stato, ironia della sorte, quello che oggi ha preso i voti da francescano e si fa chiamare Fratello Bamba. Kid entra nel corpo dei Ranger e inizia una carriera di uomo di legge piuttosto bizzarra: prima li ammazza e poi li arresta. In fondo gli avvisi di cattura parlano di Vivo o Morto e quindi lui non fa altro che applicare alla lettera la legge. Approfittando di un periodo di meritate ferie, si reca a Springfield, paesello natio, dove Nora, amichetta d'infanzia oggi diventata una bella signorina, lo mette al corrente della situazione critica che si verifica nella zona, dove il latifondista Grayton vuole impossessarsi di tutte le terre costringendo i rancheros a svendere o lasciarci le penne. Quel nome gli ricorda il trauma patito in guerra e la persona corrisponde proprio a quel feroce capitano nordista responsabile di efferati massacri. Kid, spacciandosi per piazzista di profumi, entra in azione iniziando a sfoltire le fila di Grayton che a Springfield può contare anche sull'aiuto dello sceriffo corrotto. Poi con l'aiuto di Dollaro, un altro bounty killer, che in realtà è il comandante dei Rangers e il vecchio amico frate, riesce a sgominare l'intera banda, lasciando per ultimo Grayton al quale, nel duello finale, rivelerà la sua vera identità. Si prospetta un lungo periodo di pace e Kid può finalmente pensare a sposarsi con Eleonor ed abbandonare i panni del ranger, appoggiato in questo dal capitano e dall'amico frate che sarà felicissimo di celebrare le nozze.
Un buon western con una coppia di pistoleri veloci con le colt e pesanti di mano, tali da soddisfare pienamente gli ingredienti del genere. Peter Lee Lawrence, uno dei primi nomi difficili di attore  che imparai a pronunciare e conoscere da ragazzo, biondo, tedesco molto popolare in Italia ammirato da noi ragazzi  e amato dalle ragazze che ne potevano apprezzare le storie d'amore nei fotoromanzi Lancio, ebbe una carriera intensa paragonata alla vita breve che lo abbandonò a soli trent'anni. Aldo Sambrell è il cattivo, ruolo che lo contraddistinse in tutta la lunga carriera che lo vide anche presente nella trilogia del dollaro di Leone. Helga Liné è la bella e dannata Maybelle, seduttrice come spesso interpretato in carriera. Espartaco Santoni, venezuelano è l'abile e simpatico Dollaro, nomignolo che si è dato in onore della moneta che in una sparatoria gli salvò la vita. Infine il regista Leon Klimovsky, dentista argentino con la passione per il cinema, tanto che sognava di girare grandi opere e finì invece invischiato nel commerciale con parecchie incursioni nel vampiresco. Chissà forse per mantenere una certa attinenza con la sua professione iniziale, in fondo sempre denti erano e in bella mostra.

Su le mani, cadavere! Sei in arresto
Italia, Spagna 1971
Regia: Leon Klimovsky
Musiche Alessandro Alessandroni
con
Peter Lee Lawrence: Sando Kid
Espartaco Santoni: Dollaro
Franco Agostini: Fra' Bamba
Aldo Sambrell: Grayton
Helga Liné: Maybelle
José Canalejas: Angelo
Maria Zanandrea: Leonor Carson
Tomas Blanco: Mr. Carson
Aurora de Alba: Mrs. Elizabeth Carson
Luis Barboo: J. Mac
Alfonso de la Vega:
Joaquín Parra: Mr. Burton

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Il grande colpo di Surcouf