Missione speciale Lady Chaplin

Dick Malloy, l'Agente CIA 077, deve recuperare 16 missili nucleari trafugati dal relitto del sottomarino Trasher affondato misteriosamente. Partendo dalle tracce lasciate in un monastero di frati sulla Costa del Sol spagnola, il nostro arriva a Parigi dove scopre che a capo dell'organizzazione criminale responsabile del furto c'è un ricco e insospettabile industriale di nome Kobre Zoltan coadiuvato da diversi scagnozzi e dalla bellissima spia internazionale Arabella Chaplin. Costei è responsabile di diversi episodi criminali che hanno permesso a 077 di giungere fino a lei ed è inoltre coinvolta nell'affondamento dello stesso sommergibile. Ai missili manca il propellente specifico e Lady Chaplin lo rimedia a Londra, corrompendo un alto funzionario, Sir Hillary, e rubandolo da un convoglio militare dopo essersi sbarazzata dei soldati addetti. Una furia questa donna, abilissima nei travestimenti e affascinante al punto da adescare chiunque possa servirle nel suo mestiere. Come paravento, gestisce un atelier di alta moda a Parigi dove riesce a trasformare il pericoloso propellente in una fibra tessile tale da essere poi trasportata senza destare sospetti e venduta all'acquirente finale che potrà poi, con un processo chimico inverso, riestrarne il combustibile necessario ai missili. Dick la tallona e tra uno scontro con gli uomini di Zoltan e un incontro galante con la bella spia, riesce a farsela amica promettendole l'immunità se rivelerà il luogo dove i missili sono nascosti. Zoltan che non si fida neppure di sé stesso l'ha però fatta pedinare e, scoperto il tradimento, cerca di eliminarla. Ma non ha fatto i conti con l'abilità della donna e le sue innumerevoli capacità di rivoltare a suo favore anche le situazioni più disperate e tantomeno con Dick Malloy che l'ha seguita e la sostituisce nello scontro finale col perfido Zoltan, anche se questi soccombe a causa di "fuoco amico": i suoi adorati e inseparabili scorpioni, simboli velenosissimi del suo segno zodiacale. I missili sono recuperati e il mondo ancora una volta è salvo. Dick e Arabella possono finalmente pomiciare tranquilli tra i titoli di coda. Rispetto al primo, dall'Oriente con furore, il nostro 077 è nettamente migliorato nelle scene di azione e lotta. Ma in generale è tutto il film ad essere assolutamente ben impostato, sia per le location internazionali che per i mezzi impiegati tra i più svariati, dagli elicotteri alle navi fino al batiscafo per ispezionare il relitto. Poi le presenze femminili di assoluto valore ad inziare dalla bellissima Daniela Bianchi, la seconda Bond girl della storia, per passare a Ida Galli qui con il suo nome d'arte di Evelyn Stewart e per finire con la sensuale e misteriosa Helga Liné che in bellezza e fascino non è seconda a nessuno. Bobby Solo canta "Lady Chaplin" il tema di questo bel film, un Italian Spy Story da ricordare.
Missione speciale Lady Chaplin
Italia, Spagna, Francia 1966
Regia: Alberto De Martino e Sergio Grieco
Musiche Bruno Nicolai
con
Ken Clark: Dick Malloy, l'Agente 077
Daniela Bianchi: Lady Arabella Chaplin
Helga Liné: Hilde
Evelyn Stewart: Constance Day
Jacques Bergerac: Kobre Zoltan
Mabel Karr: Jacqueline
Alfredo Mayo: Sir Hillary
Philippe Hersent: Heston
Tomas Blanco: Commissario Soler
Peter Blades: Ivan
Rafael Albaicín: Rodriguez il falso monaco
Raymond Jourdan: Scienziato
Alberto Cevenini: militare inglese

Commenti

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Il grande colpo di Surcouf

Solo per vendetta