Un uomo tranquillo


Un uomo tranquillo
N elson Coxman è un tranquillo addetto allo spazzaneve nella località sciistica di Kehoe sulle Montagne Rocciose. Conduce una vita normale con la moglie Grace e il figlio Kyle, addetto ai bagagli nel locale piccolo aeroporto. E' stato appena eletto "cittadino dell'anno" dalla comunità di Kehoe che lo ha festeggiato in una cerimonia organizzata in suo onore, quando gli giunge la ferale notizia che suo figlio è stato trovato morto, stroncato da una over dose di eroina. La tragedia precipita la famiglia in uno stato di profonda depressione e mentre Grace medita su quanto poco conoscessero il loro ragazzo, Nelson è del tutto certo che suo figlio non si drogasse e in contrasto con la moglie inizia ad indagare. Poi in preda a disperazione vorrebbe farla finita quando ad un tratto si imbatte in un collega di suo figlio che gli racconta di come sia sfuggito alle grinfie di una pericolosa banda di spacciatori che aveva ritenuto loro due responsabili della sparizione di un sacchetto di droga, fatta arrivare come di consueto in aeroporto. Ma mentre lui era responsabile del furto, Kyle ne era assolutamente ignaro ed era stato ucciso somministrandogli una letale dose di droga. Costui gli fa il nome di uno della banda e Nelson lo raggiunge ed uccide dopo essersi fatto rivelare un secondo nome. Raggiunto ed ucciso il secondo nel suo insospettabile negozio di abbigliamento, arriva al terzo e stavolta importante membro della banda che fa capo al famigerato Trevor Calcote alias "Vichingo". Costui alla terza sparizione dei suoi, inizia a sospettare della banda di Toro Bianco, un nativo Ute che si divise un tempo la zona, facendo un patto con suo padre. Vichingo gli fa uccidere il figlio e per ritorsione inizia una guerra tra le due fazioni facilitando Nelson nel suo compito dopo che un killer, da lui assoldato, lo aveva tradito e venduto al Vichingo. Nelson tuttavia gli rapisce il figlio per farlo uscire allo scoperto e questo al boss gli costa la pelle dopo un violento scontro a fuoco tra i suoi uomini e gli indiani di Toro Bianco. Quest'ultimo è l'unico a sopravvivere e farsi dare un passaggio sullo spazzaneve da quello strano individuo che si è trovato al fianco nella furiosa sparatoria.
La vendetta di un uomo tranquillo, che ha le sembianze dell'ormai inespressivo Liam Neeson, in questo remake americano di un famoso film norvegese: In ordine di sparizione. Al niente da segnalare come storia in sé, va detto che con una ventina di minuti in meno si sarebbe scongiurato l'effetto soporifero che la storia sul finire tende a generare.


Cold Pursuit
Stati Uniti d'America, Regno Unito, Canada, Norvegia 2019
Regia: Hans Petter Moland
Musiche George Fenton
con
Liam Neeson: Nelson “Nels” Coxman
Laura Dern: Grace Coxman
Micheál Richardson: Kyle Coxman
Tom Bateman: Trevor “Vichingo” Calcote
Tom Jackson: Toro Bianco
Emmy Rossum: Kimberly “Kim” Dash
Ben Cotton: Windex
Wesley MacInnes: Dante
David O'Hara: Sly
Domenick Lombardozzi: Mustang
Julia Jones: Aya
William Forsythe: Brock "Wingman" Coxman
Raoul Trujillo: Thorpe
John Doman: John “Gip” Gipsky
Michael Eklund: Speedo
Benjamin Hollingsworth: Dexter
Arnold Pinnock: Eskimo

Commenti

I Magnifici Sette del mese

400 giorni - Simulazione spazio

Assassinio sul treno

Assassinio sul palcoscenico

Assassinio al galoppatoio

Sherlock Holmes e la Perla della Morte

Cold Blood - Senza pace

Killer calibro 32