Sole a catinelle


C hecco è un cameriere con la fissa del Dow Jones e con concetti di economia che ha rudimentalmente appreso da clienti dell'alta finanza che bazzicano nell'albergo dove lavora. Cosa che non piace al suo direttore che vede Checco come inopportuno importunatore della sua clientela. E' sposato con Daniela, un'operaia tessile che ha appena perduto il lavoro per la chiusura della sua azienda e dalla quale sta per separarsi e  per tutta risposta, decide di lasciare il suo lavoro anche lui, per cercare fortuna in quel mondo che gli sembra dorato e dalle prospettive di facile arricchimento. Non si scoraggia dopo le prime porte sbattute in faccia e riesce ad ottenere un impiego da venditore di aspirapolveri porta a porta. Ha promesso a suo figlio Nicolò, ragazzino di dieci anni e molto sveglio, che se porta a casa tutti dieci in pagella lo porterà con sé in quella che sarà una vacanza indimenticabile. Nel frattempo ha iniziato ad acquistare tutte le cose che non ha mai potuto permettersi, ripromettendosi di pagarle  a rate o con mutui, quando con assegni post datati. Gli affari vanno inizialmente bene, potendo contare su un'ampia clientela composta da suoi parenti, che tuttavia alla lunga non gli permette più di sostenere le spese effettuate e tutto quello che ha nel tempo acquistato, gli viene inesorabilmente requisito, inclinando ulteriormente i rapporti con sua moglie, che impegnata in una lotta di classe contro i padroni della sua azienda, non vede di buon occhio le manie di grandezza di suo marito. Per di più arriva l'estate e la pagella finale di suo figlio che avendo ottenuto nell'anno scolastico tutti dieci, vuol riscuotere il premio promesso. Checco cerca di simulare uno stato di agiatezza economica ma il ragazzo è sveglio e si rende subito conto che la meta scelta, uno sperduto villaggio del Molise dove abita la vecchia zia Ritella, è un goffo ed estremo tentativo di suo padre, visto ormai solo come un millantatore. Cercava infatti di vendere aspirapolveri ai parenti rimasti, chiudendo un cerchio familiare, ma accorgendosi di aver raschiato il barile, dopo aver appreso dalla zia che molti erano nel frattempo morti o definitivamente emigrati all'estero. Quando sembra tutto ormai compromesso e verso un triste confronto col figlio, ecco che capita il colpo di fortuna che cambia loro la vita e la vacanza, quando conoscono la ricca Zoe, divisa da suo marito e con un figlio, Lorenzo, affetto da mutismo selettivo per via del trauma subito dalla divisione dei genitori. Con i modi strampalati di Checco il ragazzino riesce subito a parlare e a far comunella con il coetaneo Nicolò, cosa che induce la mamma Zoe a fare in modo che i due rimangano il più possibile con loro. E' l'inizio di una nuova vita in luoghi ed ambienti raffinati che nulla hanno a che vedere con il casolare fatiscente della povera e vecchia zia Ritella. Zoe è facoltosa e possiede ville in varie località tra le più rinomate e si sposta in elicottero, quando non preferisce farlo con il suo lussuoso yacht. Checco da parte sua non è per nulla impressionato da quel mondo e dai personaggi di livello che lo frequentano, anzi è uno stimolo alla sua cafonaggine che vorrebbe raggiungerlo, riuscendo però con i suoi modi solo a scimmiottarlo malamente. Le sue imprese arrivano addirittura ai TG nazionali, ma quando il tutto può seriamente compromettere il suo rapporto con la moglie, decide che è ora di tornare a casa, col rammarico che alla sconsolata Zoe, triste per la sua partenza, poteva almeno averle dato una bottarella. Ed era quello che anche lei voleva in fondo.
Checco, tamarro più che mai, cura soggetto e sceneggiatura in questo suo terzo film che è stato un successo ai botteghini. Canta e si cimenta in gags e gaffe strappa risate che ne fanno uno dei personaggi più simpatici e divertenti nel panorama del cinema nazionale, anche se il cafone che sta imperversando da qualche anno sugli schermi sembra risentire di una certa ripetitività.

Sole a catinelle
Italia 2013
Regia: Gennaro Nunziante
Musiche Checco Zalone
con
Checco Zalone: Checco
Robert Dancs: Nicolò
Miriam Dalmazio: Daniela
Aurore Erguy: Zoe Manieri
Ruben Aprea: Lorenzo Manieri
Matilde Caterina: zia Ritella
Mimmo Mignemi: papà di Daniela
Valeria Cavalli: Juliette Marin
Orsetta De Rossi: Domiziana
Alessandro Bressanello: Dott. Surace
Stefano Sabelli: Onofrio
Daniela Piperno: Giovanna
Lydia Biondi: Carolina, maestra di Nicolò
Marco Paolini: Vittorio Manieri
Augusto Zucchi: Piergiorgio Bollini
Claudia Brovedani: Olga Bollini
Maurizio Lastrico: Ludovico il regista
Angie Alexander: segretaria Risorse Umane
Elettra Dallimore Mallaby: attrice
Gaia Padovan: psicologa scuola elementare Nicolò

Commenti

  1. Sinceramente..."sorprendente"..
    ...il fatto di attualizzare le proprie gag in modo da avvicinarsi alla realtà di gran parte del pubblico rende vincente tutto il prodotto e nè è testimone il botteghino. Di fatto la comicità è sempre la stessa nei tre film, ovvero la sua cafonaggine è la padrona indiscussa. Però riesce con semplicità ad intrecciare trame di ogni genere: dalla Società Finanziaria, alla crisi delle partite IVA, alla bella vita dei pochi fortunati che frodano il fisco con fiduciarie nei paesi Black List e ripuliscono il denaro, al sempre irresistibile italico modo di "tirare a campare" con ogni espediente a disposizione. Si ride sempre nonostante la comicità sia a volte troppo paradossale, ma badate bene, Luca Pasquale Medici, in arte Checco Zalone (storpiatura di "Che Cozzalone!!!" che tradotto in Italiano sarebbe "Che zoticcotto!!!". Oppure "Che Contadinotto!!!") è tutt'altro che uno stupido, con questo film, consegna ai giovani la responsabilità di far risorgere il nostro paese. Sono i piccoli i saggi ed i grandi i profittatori...l'esempio Italiano più lampante sono le pensioni, ma non è questa la Chat giusta :-).

    RispondiElimina
  2. Per un gran periodo del dopoguerra Alberto Sordi ha interpretato l'italiano medio, un po' cialtrone, un po' disilluso, ma che alla fine aveva una sua dignità. Il suo "testimone" è passato a Carlo Verdone in cui la cafoneria ha cominciato a farsi largo e ora negli anni duemila con Checco Zalone, in questo immaginario passaggio di testimone, la cafoneria ha definitivamente annegato quel poco di dignità che era rimansta nell'italiano medio. Piaccia o meno, ma sta mettendo in scena quello che siamo diventati. Comunque la scena in cui mangia il miglio come un uccello è esilarante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi piace .. visto che non c'è il tasto lo scrivo direttamente ;)

      Elimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Etichette

Amedeo Nazzari6 Amore3 Animazione14 Anna Magnani7 Anthony Quinn8 Anthony Steffen14 Audrey Hepburn1 Ava Gardner2 Avventura141 Azione207 Bette Davis1 Billy Wilder3 Biografico13 Bob Hope3 Brancaleone2 Bud Spencer15 Burt Lancaster10 Cappa e spada49 Caratteristi4 Cary Grant7 Cecil B.DeMille2 Charlie Chaplin16 Charlot13 Charlton Heston11 Christopher Nolan3 Clark Gable8 Claudette Colbert2 Claudia Cardinale5 Clint Eastwood19 Comico72 Commedia285 Costume7 Danny Kaye2 David Niven7 Dean Martin12 Disney3 Documentario5 Dramma35 Drammatico119 Dustin Hoffman3 Eduardo De Filippo4 Edward Dmytryk6 Edward G. Robinson10 Elvis Presley1 Epico3 Erotico4 Errol Flynn4 Fantascienza125 Fantastico52 Federico Fellini3 Festival88 Fracchia1 Franca Valeri7 Franchi & Ingrassia4 Franco Nero12 Frank Capra2 Fratelli Marx2 Fred MacMurray3 Fritz Lang7 G.M.Volontè2 Gary Cooper8 George Hilton8 Gesù di Nazareth1 Giallo15 Gianni & Pinotto1 Gianni Garko14 Gigi Proietti1 Gina Lollobrigida4 Ginger Rogers1 Gino Cervi9 Giuliano Gemma25 Giulietta Masina4 Glenn Ford8 Grace Kelly3 Greenway1 Gregory Peck9 Grottesco7 Groucho Marx3 Guerra49 Guest post6 Hedy Lamarr1 Henry Fonda10 Henry Hathaway6 Henry King4 Horror18 Howard Hawks8 Humphrey Bogart7 Ingmar Bergman1 Ingrid Bergman2 Italian Spy35 Jack Nicholson1 Jacques Tourneur5 James Cagney4 James Coburn7 James Stewart16 Jane Russell5 Jeff Cameron14 Jerry Lewis15 Joan Crawford3 John Ford14 John Wayne30 Kim Novak1 Kino3 Kirk Douglas21 klaus Kinski9 Kubrick2 Laurel e Hardy22 Lauren Bacall4 Laurence Olivier2 Lee Van Cleef18 Lex Barker5 Lino Banfi1 Lirica1 Luchino Visconti1 Lucio Fulci9 Luis Buñuel1 Macario7 Marcello Mastroianni4 Margaret Lee12 Marilyn Monroe1 Mario Bava10 Mario Monicelli11 Mario Soldati5 Marisa Mell2 Maureen O'Hara7 Mel Brooks3 Mel Gibson2 Memoria1 Michael Curtiz6 Mitologia13 Musical1 Musicale10 Neorealismo2 Neri Parenti1 Nicolas Cage4 Nino Manfredi12 Noir31 Opera1 Orson Welles3 Paolo Villaggio2 Pasqua1 Paul Newman4 Paulette Goddard4 Peplum44 Peppino De Filippo32 Peter Lorre9 Peter Sellers12 Pietro Germi1 Pirati24 Poliziesco48 Primo Carnera3 Pulp1 Quentin Tarantino8 Raimondo Vianello13 Randolph Scott13 Raoul Walsh10 Rassegne3 Renato Rascel3 René Clair1 Robert Aldrich4 Robert De Niro4 Robert Mitchum20 Robert Siodmak2 Robert Taylor10 Robert Wise1 Romantico6 Sam Peckinpah5 Satirico4 Sean Connery9 Sentimentale14 Sergio Leone3 Sherlock Holmes20 Shirley MacLaine1 Sophia Loren7 Spaghetti Action23 Spaghetti Thriller9 Spaghetti Western191 Spencer Tracy5 Spionaggio44 Splatter3 Sport6 Stampa81 Star Wars4 Stefania Sandrelli1 Steve Reeves9 Stewart Granger9 Storico17 Super Eroi32 Tafazzi1 Terence Hill11 Thriller157 Tina Pica9 Titina De Filippo5 Tomas Milian12 Tony Curtis10 Totò Antonio De Curtis43 Tyrone Power4 Ugo Tognazzi9 Ursula Andress5 Victor Mature5 Victor McLaglen7 Virna Lisi4 Vittorio De Sica20 Vittorio Gassman11 Walter Chiari19 Wes Anderson3 Western213 Woody Allen14 Yul Brinner3 Zeffirelli1 Zorro5
Mostra di più

I Magnifici Sette del mese

400 giorni - Simulazione spazio

Solo per vendetta

Star Wars: Gli ultimi Jedi

The Accountant

Anthar l'invincibile

Le meravigliose avventure di Guerrin Meschino

Fuga da Reuma Park