Johnny Guitar

Uno strano western, tanto bistrattato all'inizio in America quanto osannato in Europa, che si avvale di un nutrito cast di attori e caratteristi di primo piano. Un fine lavoro psicologico sui personaggi tanto da esulare a tratti dal genere che vedeva molta azione e poco parlato, per non parlare delle due donne protagoniste e fino ad allora tenute quasi sempre in disparte e in ruoli marginali nel cinema di frontiera. Ma il risultato è senz'altro un'opera da ricordare e su tutto il brano che dà il titolo al film; una canzone d'amore triste e famosa in tutto il mondo. Vienna (una magnetica Joan Crawford), dopo anni di vicissitudini che l'hanno temprata e resa dura, ha messo in piedi un bel saloon in una zona selvaggia dell'Arizona e oggi soggetta alle profonde mutazioni del territorio che la incombente ferrovia sgretola a colpi di dinamite. Lei è convinta che il progresso farà sorgere una nuova e grande città nei pressi del suo locale ma non ha fatto i conti con la perfida Emma Small (Mercedes McCambridge), una donna risoluta a mantenere il territorio a libero pascolo per il bestiame. Una NO-TAV ante-literam e per di più innamorata segretamente dello scagnozzo di Vienna, tale Ballerino Kid (Dancin'Kid - Scott Brady) che a sua volta nutre più di una simpatia per la padrona. Ma ecco che arriva Johnny Guitar (Sterling Hayden) chiamato da Vienna e che sulle prime sembra solo uno strampalato suonatore di chitarra - da cui il suo nome - ma in realtà è Johnny Logan, formidabile pistolero ed amante un tempo di Vienna. Il suo ingresso in scena coincide con l'irruzione che fa Emma nel locale seguita da una torma di uomini armati e con il corpo del fratello ucciso in un agguato alla diligenza. Lei, pur sospettando il Kid, accusa apertamente Vienna sua rivale, lei crede, in amore. Lo sceriffo intima a tutti, in mancanza di prove certe, di lasciare il paese entro 24 ore. Il kid è abbastanza contrariato dal fatto e anche perché comprende che il nuovo arrivato è amato da Vienna. Così organizza una rapina nella locale banca - se dobbiamo andarcene per qualcosa che non abbiamo commesso .. allora tanto vale commetterlo - e il caso vuole che all'interno sia presente la stessa Vienna per ritirare i suoi denari e saldare i dipendenti. La responsabilità della rapina viene addossata a lei dalla solita Emma che non ha mai smesso di aizzare gli animi contro di lei e obbliga il cassiere ad ammettere che oltre al Kid e alla sua banda c'era Vienna e pertanto è complice e colpevole. Le incendia il locale e le mette il cappio al collo ma Johnny interviene e la libera fuggendo a cavallo con lei. I due si rifugiano in una casetta nascosta tra le montagne dove anche il Kid e i suoi si sono rintanati in attesa di prendere il largo. Johnny si svela per quel che è e Ballerino Kid resta impressionato dalla sua agilità di pistola e torna a più miti consigli. Vuol tendere la mano a Johnny in segno di amicizia ma l'altro è perentorio:"non stringo mai la destra a chi spara con la sinistra". Non avremo mai la possibilità di vedere chi fosse dei due il più veloce; se Johnny di dritto o il Kid di rovescio, perché irrompe lo sceriffo coi suoi uomini e la scatenata Emma. La banda viene sopraffatta, lei piena di odio uccide il Kid Ballerino e ferisce ad una spalla la "rivale" Vienna che per legittima difesa spara a sua volta freddandola. Finalmente innocenti agli occhi dei presenti i due si baciano e si avviano verso un futuro migliore mentre in sovraimpressione appare la mitica aquila americana, simbolo della Republic Production e di tanti film di buona qualità, tutti da vedere e rivedere.




Johnny Guitar Flag 1954
Regia: Nicholas Ray
con
Joan Crawford: Vienna
Sterling Hayden: Johnny "Guitar" Logan
Mercedes McCambridge: Emma Small
Ernest Borgnine: Bart Lonergan
Scott Brady: Dancin' Kid
Ward Bond: John McIvers
John Carradine: il vecchio Tom
Ben Cooper: Turkey Ralston
Rhys William: Mr. Andrews
Frank Ferguson: Williams

Commenti

  1. John Mc Ivers1 giugno 2011 17:38

    Come mai non giri armato?

    RispondiElimina
  2. Johnny Guitar1 giugno 2011 17:39

    Perché il mondo sembra zeppo di gente che tira meglio di me

    RispondiElimina
  3. stupenda canzone
    triste e solitaria
    gran bel film e colori fumetto da sballo .. irreali ma godibili proprio per questo effetto marcato come si vedeva in tanti fumetti all'epoca

    RispondiElimina
  4. Eretico del West3 giugno 2011 13:55

    E' forse più famosa la canzone che il film ...

    RispondiElimina
  5. informo l'utenza bislacca che google
    ha introdotto i +1 sul tipo di fessbuc ed è probabile visto che siamo all'inizio che tanti +1 facciano salire il post/blog di importanza nei motori a 2 tempi
    perciò non lesinate di cliccare sul mi piace classico di Fbubù e sul nuovo di guggol sarà un segno di
    riconoscenza verso chi con tanto amore posta per voi
    ma solo se vi è piaciuto e non altrimenti .. non amiamo la piaggeria ma solo le spiagge

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Etichette

Amedeo Nazzari6 Amore3 Animazione14 Anna Magnani7 Anthony Quinn8 Anthony Steffen15 Audrey Hepburn1 Ava Gardner2 Avventura144 Azione209 Bette Davis1 Billy Wilder3 Biografico14 Bob Hope3 Brancaleone2 Brigitte Bardot2 Bud Spencer16 Burt Lancaster10 Cappa e spada53 Caratteristi4 Cary Grant7 Cecil B.DeMille2 Charlie Chaplin16 Charlot13 Charlton Heston11 Christopher Nolan3 Clark Gable8 Claudette Colbert2 Claudia Cardinale5 Clint Eastwood20 Comico72 Commedia296 Costume7 Danny Kaye2 David Niven7 Dean Martin12 Disney3 Documentario5 Dramma37 Drammatico119 Dustin Hoffman3 Eduardo De Filippo5 Edward Dmytryk7 Edward G. Robinson10 Elvis Presley1 Epico3 Ercole11 Erotico4 Errol Flynn4 Fantascienza126 Fantastico54 Federico Fellini3 Festival88 Fracchia1 Franca Valeri8 Franchi & Ingrassia4 Franco Nero12 Frank Capra2 Fratelli Marx2 Fred MacMurray3 Fritz Lang7 G.M.Volontè2 Gary Cooper8 George Hilton8 Gesù di Nazareth1 Giallo15 Gianni & Pinotto2 Gianni Garko14 Gigi Proietti1 Gina Lollobrigida4 Ginger Rogers1 Gino Cervi9 Giuliano Gemma25 Giulietta Masina4 Glenn Ford8 Grace Kelly3 Greenway1 Gregory Peck10 Grottesco7 Groucho Marx3 Guerra50 Guest post6 Hedy Lamarr1 Henry Fonda10 Henry Hathaway6 Henry King5 Horror18 Howard Hawks8 Humphrey Bogart7 Ingmar Bergman1 Ingrid Bergman2 Italian Spy36 Jack Nicholson1 Jacques Tourneur5 James Cagney4 James Coburn7 James Stewart16 Jane Russell5 Jeff Cameron14 Jerry Lewis15 Joan Crawford3 John Ford14 John Wayne30 Kim Novak1 Kino3 Kirk Douglas21 klaus Kinski9 Kubrick2 Laurel e Hardy22 Lauren Bacall4 Laurence Olivier2 Lee Van Cleef18 Lex Barker6 Lino Banfi1 Lirica1 Luchino Visconti1 Lucio Fulci9 Luigi Zampa7 Luis Buñuel1 Macario7 Maciste9 Marcello Mastroianni4 Margaret Lee12 Marilyn Monroe1 Mario Bava10 Mario Monicelli11 Mario Soldati5 Marisa Mell2 Maureen O'Hara7 Mel Brooks3 Mel Gibson2 Memoria1 Michael Curtiz6 Mitologia13 Musical1 Musicale11 Neorealismo2 Neri Parenti1 Nicolas Cage4 Nino Manfredi12 Noir31 Opera1 Orson Welles3 Paolo Villaggio2 Pasqua1 Paul Newman4 Paulette Goddard4 Peplum46 Peppino De Filippo33 Peter Lorre9 Peter Sellers12 Pietro Germi1 Pirati26 Poliziesco48 Primo Carnera3 Pulp1 Quentin Tarantino8 Raimondo Vianello14 Randolph Scott14 Raoul Walsh10 Rassegne3 Renato Rascel3 René Clair1 Robert Aldrich4 Robert De Niro4 Robert Mitchum20 Robert Siodmak2 Robert Taylor10 Robert Wise1 Romantico6 Sam Peckinpah5 Satirico4 Sean Connery10 Sentimentale15 Sergio Leone3 Sherlock Holmes20 Shirley MacLaine1 Sophia Loren7 Spaghetti Action23 Spaghetti Thriller9 Spaghetti Western193 Spencer Tracy5 Spionaggio44 Splatter3 Sport6 Stampa81 Star Wars4 Stefania Sandrelli1 Steve Reeves9 Stewart Granger9 Storico17 Super Eroi33 Tafazzi1 Terence Hill12 Thriller158 Tina Pica9 Titina De Filippo5 Tom Hanks5 Tomas Milian13 Tony Curtis10 Totò Antonio De Curtis44 Tyrone Power5 Ugo Tognazzi11 Ursula Andress5 Victor Mature5 Victor McLaglen7 Virna Lisi4 Vittorio De Sica22 Vittorio Gassman12 Walter Chiari20 Wes Anderson3 Western217 Woody Allen14 Yul Brinner3 Zeffirelli1 Zorro6
Mostra di più

I Magnifici Sette del mese

400 giorni - Simulazione spazio

Il ponte dei senza paura

Anthar l'invincibile

The Accountant

Tempo di villeggiatura

Oss 77 Operazione Fior di loto

Il ritorno di Joe Dakota