Charlot caporeparto


A mbientato in un grande magazzino, al cui interno una scala mobile di recente introduzione fa bella mostra di sé e sarà teatro delle disavventure del nostro Charlot, qui in veste di cliente che ha poca intenzione di acquistare, quanto piuttosto di bighellonare tra le tante mercanzie, scatenando le ire del solerte commesso a sua volta angariato dal truce caporeparto. Tra i due è l'inizio di una guerra a base di colpi proibiti, gags a ripetizione e trambusto ai danni del locale, della merce ben riposta sugli scaffali e naturalmente dei tanti clienti presenti nel grande magazzino. alcuni dei quali, per la verità, sanno approfittare fin troppo bene della situazione per arraffare quante più cose possibile. Il tutto mentre il nostro è nel frattempo alle prese anche con un addetto alla sicurezza del locale che cerca in tutti i modi di fermarlo. Ma il peggio sta avvenendo ai piani alti del magazzino, dove il burbero e corpulento direttore, smascherato dalla banca per le sue malefatte e i continui ammanchi di cassa, sta svuotando la cassaforte per squagliarsela col caporeparto suo degno compare. Quest'ultimo, non pago di dividere a metà il malloppo, colpisce in testa il direttore e tenta di squagliarsela con tutto il denaro. L'irruzione di Charlot inseguito nel suo ufficio e la strana somiglianza tra i due, induce il caporeparto a cambiarsi di abito con l'omino per fuggire senza destar sospetti. Ma il detective, scambiandolo per Charlot, lo blocca immediatamente consegnando la borsa a quello che crede sia il caporeparto. Per Charlot è una fortuna insperata, ma la gioia per tanto denaro viene subito sopita a suon di cazzotti dall'iroso direttore appena ripresosi dal colpo ricevuto. Essendo pressati anche da una detective donna, il direttore tra un cazzotto e un altro, finge di stare al gioco consentendo a Charlot di svolgere le sue funzioni da caporeparto con risultati catastrofici essendo del tutto sprovveduto in simile mansione. Addirittura sta per vendere la borsa piena di denaro ad un cliente che se n’è invaghito scatenando ancor più l'ira del direttore che gli sta appresso. Ma la detective ha ormai chiaro il quadro della situazione ed entra in scena col collega smascherando il piano criminoso, arrestando il dirigente infedele e rilasciando il frastornato Charlot che per le tante botte prese e ruzzolate dalla scala mobile, per un pezzo girerà alla larga dai grandi magazzini.
Restaurato di recente, può continuare a divertire l'immenso pubblico che l' omino vagabondo, qui in grandissima forma e coadiuvato da tanti suoi fedelissimi, ha messo insieme, generazione dopo generazione a testimonianza del suo straordinario lascito al mondo del cinema e della cultura in generale.


Charlot commesso di cine1_freemovie
The Floorwalker
Stati Uniti 1916
Regia: Charlie Chaplin
con
Charlie Chaplin: il cliente
Eric Campbell: il direttore
Lloyd Bacon: il caporeparto
Edna Purviance: la segretaria
Albert Austin: il commesso
James T. Kelley: lift-boy
Charlotte Mineau: la detective
Leo White: un cliente

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Zambo, il dominatore della foresta

Lo straniero della valle oscura - The Dark Valley