Super: Attento crimine!


F rank Darbo, ometto mite e vile, cucina hamburger in una bettola. Nella vita gli sono andate tutte storte, deriso e picchiato fin da bambino e le uniche sue soddisfazioni sono quelle di aver aiutato la polizia a catturare uno scippatore e di aver finalmente trovato una donna, Sarah che ha addirittura accettato di sposarlo, dopo le tante delusioni avute col sesso femminile. Certo lei è una drogata e forse questo stato di estrema debolezza è stata la causa del loro matrimonio e nonostante tenti di disintossicarsi è sempre sull'orlo di rovinare il loro rapporto, che naufraga quando compare all'orizzonte il perfido Jacques, scommettitore incallito e narco trafficante. E' la goccia che fa traboccare il vaso colmo di delusioni del povero Frank, che guardando sconsolato un telefilm sulle gesta eroiche del Santo Vendicatore, trae lo spunto per diventare a sua volta un super eroe che combatte il crimine e lotta contro i soprusi. Si costruisce un costume raffazzonato di color rosso e sceglie come arma una chiave inglese, con la quale inizia a fracassare teste di criminali nei quartieri malfamati della sua città. Si fa chiamare Saetta Purpurea e seppur goffo e maldestro riesce a salire alla ribalta dei telegiornali dividendo la popolazione tra chi lo considera un eroe buono e chi invece uno psicopatico seriale, come sembra propendere la polizia. In un negozio di fumetti, dove si reca per apprendere altri segreti di eroi senza super poteri, si imbatte nella giovanissima commessa Libby, suonata come lui, che riconosciutolo pretende di affiancarlo nelle sue imprese come partner, visto che nei fumetti sono sempre in due. Ha già pronto il costume e il nome che gli piacerebbe usare: Saettina Succhiacazzi. Ma Saettina può bastare per la morale bigotta di Frank. Insieme imparano l'uso di esplosivi ed armi da fuoco per dare l'assalto a Jacques e ai suoi scagnozzi e liberare la sua Sarah che nel frattempo viene usata come cavia e per testare tutte le nuove droghe sul mercato, debbono iniettargliela nei piedi, uniche appendici del suo corpo con ancora vene buone. Il sangue scorre a fiumi nello scoppiettante finale che vede Saettina soccombere e Saetta ferito ma salvatore di quella Sarah che in capo a pochi giorni lo lascerà di nuovo. Stavolta definitivamente e con un bravo ragazzo che le farà fare quattro meravigliosi figli. Senza Saetta Purpurea quella bella famiglia non sarebbe esistita e questo consola il povero Frank che può abbandonare per sempre i panni del Super Eroe.
Attirato dalla verve parodistica del suo simile, ma di ben altro contenuto, Kick Ass,  questo film si rivela ben presto estremamente più complesso e dalle sfaccettature più disparate. Si passa dal comico al drammatico con scene pulp e splatter nelle quali a mio avviso si indugia un po' troppo. C'è azione, suspense, fumetto e un finale bizzarro, a lieto fine. Indefinibile in sintesi.
Super
Stati Uniti 2010
Regia: James Gunn
Musiche Tyler Bates
con
Rainn Wilson: Frank Darbo - Saetta Purpurea
Ellen Page: Libby - Saettina
Liv Tyler: Sarah Helgeland
Kevin Bacon: Jacques
Nathan Fillion: Il Santo Vendicatore
Gregg Henry: John Felkner
Michael Rooker: Abe
Andre Royo: Hamilton
Sean Gunn: Toby
James Gunn: Il Diavolo

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Furore