Appuntamento col disonore


C ipro è teatro di una spietata guerra tra turchi e greci con gli inglesi a dividere i contendenti e detenere un potere marziale. I greci guidati dal fantomatico generale Hermes, godono di favori ed appoggi presso la popolazione e il solerte Colonnello Mallory della guarnigione inglese, ha il suo bel da fare nel prevenire attentati e sedare azioni isolate di partigiani. Inoltre deve fare in modo che i Turchi a loro volta non si macchino di crimini nei confronti dei greci e viceversa. Lui è un bersaglio primario per le fazioni in lotta tra loro. Quando incontra l'avvenente Helena, giovane madre di Alexandros, un ragazzo che lui ha arrestato per aver rubato un mitra, le cose sembrano volgere verso un possibile accordo con il capo dei ribelli greci Hermes. La donna può farli incontrare e Mallory spera di convincere il rivale a deporre le armi per un periodo di tregua, che coincida con l'arrivo sull'isola del Segretario Generale delle Nazioni Unite, nella speranza poi che possa divenire pace duratura. Il ragazzo viene rilasciato e in attesa del momento propizio per l'incontro, tra Mallory e Helena, che si frequentano con una certa assiduità, divampa improvviso l'amore. Intanto Hermes si dice pronto ad un incontro, a patto che Mallory venga da solo così come avviene nel luogo convenuto. I due stupiti si riconoscono per essere stati dalla stessa parte sui monti della Grecia durante la guerra contro i Nazisti. Tutto sembra andare per il verso giusto, quando irrompe Evagoras, un fanatico religioso che cattura entrambi, tradendo Hermes e prendendone il posto a capo della ribellione. Il suo scopo è quello di attentare alla vita del Segretario ONU ed addossare la colpa agli inglesi, rei di dominarli da troppo tempo e responsabili a suo dire di efferatezze nei confronti della sua gente. Fortunatamente Helena, che gode della fiducia di Evagoras, suo compagno di giochi d'infanzia, riesce a liberare Mallory che a sua volta libera Hermes. Insieme riusciranno a sventare il piano di Evagoras e Mallory potrà abbracciare Helena e il suo giovane figlio Alexandros per vivere finalmente un periodo di pace.
Tanta azione e ottimi esterni con un buon cast sul quale spicca il bizzarro, istrionico, allucinato e chi più ne ha più ne metta, grandissimo Klaus Kinsky. Ottimi Adolfo Celi e George Sanders e via via tutti i comprimari, molti dei quali veri e propri prezzemolini del cinema nostrano del tempo. Le donne schierano la bellissima Eva Renzi nel ruolo di protagonista, ma il mio cuore, ora come allora, è tutto per Margaret Lee, qui leggendaria partigiana greca, fedele fino alla morte.

Appuntamento col disonore
Italia, Germania, Jugoslavia 1970
Regia: Adriano Bolzoni
Musiche Gianni Ferrio
con
Michael Craig: Colonnello Mallory
Eva Renzi: Helena
Adolfo Celi: Hermes
Klaus Kinsky: Evagoras
George Sanders: General Downes
Margaret Lee: Nikki
Ennio Balbo: Capo della Polizia Turca
Giacomo Rossi-Stuart: Tenente Tibbitt
Giuseppe Addobbati: Papayanakis
Mario Novelli: Yani
Luciano Pigozzi: Mr. Anton
Alessandro Momo: Alexandros
Rista Djordjevic: Prete
John Stacy: Colonnello Webb
Silvia Faver: Molly
Rachael Griffiths: Sylvia

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Furore