Vendo cara la pelle


Vendo cara la pelle
A nni dopo la strage della sua famiglia, Shane torna sul luogo del massacro, la sua vecchia casa abbandonata e semi distrutta, nella quale persero la vita, i suoi genitori e la sua sorellina in tenerissima età. Trucidati dagli uomini di Ralph Magdalena che aveva messo gli occhi su di un loro piccolo terreno dove Joe, il padre di Shane, dissodandolo, aveva trovato una grossa pepita. Ralph è un prepotente e sta da tempo prendendo con la forza tutte le terre e quella in particolare non se la voleva lasciar scappare e di fronte alla resistenza dell'uomo non aveva esitato a trucidare lui e tutta la sua famiglia compresa la piccola sorellina. Shane era fuori per lavoro e col tempo è diventato abilissimo con la colt, cosa che gli consente di prendersi la sua vendetta sorprendendo e uccidendo i primi scagnozzi che gli capitano a tiro. Ma in un agguato, viene successivamente ferito ad una gamba e solo grazie al piccolo Kristian che lo ritrova esanime poco distante dalla sua fattoria, che Shane riesce a salvarsi. Il piccolo vive con sua madre Georgiana Bennett, alla quale è stato ucciso il marito per futili motivi in una sparatoria, che si prende cura di quello sconosciuto fin quando è di nuovo in grado di rimettersi in cammino. Tra i due c'è stima e anche affetto senza contare che il piccolo Kristian stravede per quell'uomo che gli ha insegnato molte cose. Intanto Benson, il braccio destro di Ralph, che ha messo gli occhi su quella vedova, cerca ogni occasione per importunarla e quando il suo padrone decide che è ora di impossessarsi anche del suo terreno, per Georgiana e suo figlio la situazione precipita e solo il pronto intervento di Shane evita il peggio, ma allarma Ralph che capisce chi è l'uomo che lo sta minacciando. Riesce a rapire la donna col figlioletto per costringere Shane alla resa, ma questi ancora più risoluto, elimina tutti i suoi scagnozzi lasciandosi un solo colpo nella colt per il duello finale con il crudele rivale. Un colpo solo ma ben piazzato mentre tentava disperatamente di fare a sua volta fuoco e il terribile e potente Ralph Magdalena cade a terra avvolto da una nuvola di polvere. E' l'inizio di una nuova vita con gli affetti a lui più cari: Kristian e sua madre Georgiana.
Non si può parlare di remake ma è certamente tratto dal capolavoro western Il cavaliere della valle solitaria con il protagonista che ne condivide il medesimo nome, Shane, e in gran parte il medesimo svolgimento della trama  con la sostanziale differenza del finale e, nonostante la pochezza dei mezzi e le risorse all'osso, è un filmetto del proficuo filone Spaghetti Western, che non sfigura di fronte ad altri più importanti e famosi del genere.

Vendo cara la pelle
Italia 1968
Regia: Ettore Maria Fizzarotti
Musiche Marcello Marrocchi, Enrico Ciacci
con
Mike Marshall: Shane
Michèle Girardon: Georgiana Bennett
Valerio Bartoleschi: Kristian Bennett
Dane Savours: Ralph Magdalena
Spartaco Conversi: Benson (accreditato Spean Convery)
Germano Longo: Padre Domenique Magdalena (accreditato Grant Laramy)
non accreditati
Anna Manduchi: la madre di Shane
Furio Meniconi: il padre di Shane
Serafino Profumo: Pedro Gonzalez
>

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno