Le folli notti del dottor Jerryll

Qualcuno lo ha definito il capolavoro di Jerry Lewis, da lui scritto, sceneggiato, diretto e interpretato è senz'altro tra i più divertenti, dove la sua "vis comica" particolare fatta di tic, gesti, smorfie e gags viene fuori alla perfezione in tutte le sue più esilaranti espressioni. Julius è un timido e imbranato professore universitario di chimica, trasandato nel vestire e di aspetto alquanto sgradevole, con dentoni sporgenti e occhialoni neri come i capelli perennemente arruffati. Oltre a combinare continui guai nei suoi esperimenti, che spesso mettono a soqquadro l'intero istituto, egli viene maltrattato dai suoi superiori e per nulla rispettato dai suoi allievi. Tra quest'ultimi la sola Stella, sembra avere un minimo di comprensione o forse compassione per quest'uomo così buffo ma al contempo così buono e tenero. Questo tipo di attenzioni o delicatezze fanno si che lui si invaghisca di lei e per conquistarla o avere qualche chance rispetto ai più prestanti studenti suoi amici, cerca disperatamente di trovare un preparato che possa garantirgli vigore e bellezza. E così dopo vari tentativi riesce ad ottenere una formula valida con la quale preparare una pozione che lo trasforma per incanto in Buddy Love, un playboy sciupafemmine, sfrontato e narciso che oltre a cantare benissimo sa anche farsi rispettare dagli altri galletti come lui. Da solo in questo film, senza il partner di sempre Dean Martin, riesce alla perfezione ad assumerne le forme sdoppiandosi alla grande. Ben presto diventa l'idolo degli studenti e con la sua corte serrata fa vacillare la pudica Stella, che pur combattuta sembra cedergli, anche perchè in lui vede qualcosa di inspiegabilmente familiare. Ma la pozione ha una durata limitata e Buddy deve scappare ogni volta sul più bello per non farsi scoprire. Durante la festa di laurea dei suoi studenti succederà il patatrac e sul più bello di una esibizione canora il nostro Buddy tornerà ad essere il timido Julius e si scuserà con tutti per quello che ha combinato. Stella si innamorerà definitivamente del suo professore imbranato preferendolo di gran lunga all'azzimato sciupafemmine fittizio e confermando che è sempre meglio essere se stessi, se pur con tanti difetti, che finti e artificiali per rincorrere traguardi alla lunga impossibili.
La morale è sempre quella .. far merenda con Nutella ..  Nerd (foto di repertorio di Julius)


Buddy torna Julius nella morale finale


The Nutty Professor
Flag 1963

Regia, soggetto e sceneggiatura: Jerry Lewis

con
Jerry Lewis: Prof. Julius Kelp e Buddy Love
Stella Stevens: Stella Purdy
Kathleen Freeman: Millie Lemmon
Del Moore: Dottor H. R. Warfield

Commenti

  1. a Kirk Douglas
    oggi 95 anni
    i migliori auguri
    dallo staff di CineMaestri

    RispondiElimina
  2. Auguri Kirk...

    E per quanto riguarda il film...è un piacere vederlo e rivederlo...piacere non solo per la goliardia di base e le scanzonate gags...ma anche per il forte messaggio di valore introspettivo...che rende il film completo e da annoverare tra gli imperdibili...

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Il grande colpo di Surcouf

Solo per vendetta