Ringo faccia d' angelo

Dio creò gli uomini uguali e la colt li rese diversi ... parole di Montgomery Wood al secolo Giuliano Gemma, il Ringo faccia d' angelo di tanti spaghetti western. Nel cammino naturale di un blog sul cinema non poteva mancare un personaggio come Giuliano, popolare e amato attore nazionale interprete di tantissimi film apprezzati da tutte le età. Ricordo che da ragazzo nel cinema parrocchiale c'era una vera e propria esibizione di agilità condita da finte scazzottate e voli a terra a chi cadeva meglio e a stento sedati dalla solerte custode Rosa. Giuliano ha iniziato presto come stuntman e questo lo rende molto simile al Duca, una sorta di John Wayne nazionale, William Wyler lo imposta come centurione nel film Ben Hur e da lì si fa notare per iniziare una più che brillante carriera. Un aneddoto che mi piace raccontare riguarda il servizio da lui svolto nel corpo dei Vigili del Fuoco; ai miei tempi molti ragazzi chiedevano di fare il servizio militare in quel corpo perchè si diceva che c'erano allenamenti così intensi da farti diventare atletico come lui. Era un nostro mito e lo ricordo volentieri e con affetto. Nel video una carrellata delle sue performances … sapeva accendere un fiammifero a 10 passi di distanza Disappointedprovateci voi se ci riuscite Tongue out
 

e dulcis in fundo beccatevi questo … e come dice lui diffidate dalle imitazioni Thumbs-up

Commenti

  1. carriere molto simili e Wayne fu
    il primo a chiamarsi Ringo nel
    celebre Ombre Rosse

    RispondiElimina
  2. ricordo molto bene "Sella d'argento"...film non eccezionale, ma con una bella colonna sonora...


    ...in tema di spaghetti western..ho finito di leggere il libro del "mito" Bud Spencer...ci sono interessanti aneddoti sul genere western italiano...e sulla rivoluzione del genere portato da Enzo Barboni con il celeberrimo Trinita!



    magari scrivo poi un pezzo...

    RispondiElimina
  3. ottimo scrivi e manda che si pubblica

    RispondiElimina
  4. Giuliano Gemma era bravo ma non si amava.
    Avrebbe potuto fare una carriera diversa e con più gloria, ma il colore dei soldi lo farà ricordare solo per essere stato un antagonista, neanche tanto fortunato, di Clint Eastwood.

    Giudizio: 4 mai amato tanto.

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla