Il sentiero della rapina


Il sentiero della rapina
J oe Maybe, in fuga dopo aver rapinato una banca e con alle costole il temibile sceriffo Jim Noonan, ha un incredibile colpo di fortuna quando, con il cavallo ammazzato dallo sceriffo, vede lo stesso inciampare e cadere nel vuoto per sfracellarsi in un canyon. Preso il suo cavallo, si dirige nella più vicina città dove vien scambiato per lo sceriffo visti i documenti e la stella tra gli effetti personali contenuti nelle bisacce. Così il  Giudice Kyle, tipo piuttosto sbrigativo nelle sentenze e dai modi spicci lo invita a restare e ad assumere il posto di sceriffo vacante. Con lui sarà più facile stabilire l'ordine in quella cittadina fluviale, crocevia di ogni traffico essendo regolarmente servita da un battello a vapore e in procinto di diventare anche stazione ferroviaria. Così Joe resta anche perché in quel posto c'è una banca piena di quattrini e da sceriffo sarà facile ispezionarla e trovare un modo per ripulirla. Infatti ha già avuto modo di conoscere il banchiere e altre personalità del paese ben liete di averlo come rappresentante della legge e dare una mano al tuttofare Giudice Kyle, uomo senza paura e che ama anche alzare il gomito. Questi vive con il piccolo Jimmy, un trovatello reietto, figlio di qualche prostituta che nessuno voleva prendersene cura. Così il giudice lo ha preso con sé e il ragazzo gli cucina e gli sbriga anche diverse faccende nel tempo libero dagli studi, sgridandolo anche ogni qualvolta se lo ritrova steso sul letto e ubriaco. Le cose filano lisce fin quando giunge in città Tessa Milotte, vecchia conoscenza di Joe, che per evitare di essere scoperto dal Giudice, la spaccia per sua moglie e nella casa messa loro a disposizione dalle autorità, le spiega quanto è successo. A sua volta lei gli dice che il suo attuale compagno Sam Teeler e la sua banda, stanno organizzando un colpo proprio in quella banca. Joe è ovviamente contrario e alle prime avvisaglie con alcuni della banda giunta in città, mostra le sue intenzioni nei loro confronti mandandone uno al Creatore. Ma per evitare di essere denunciato a sua volta stringe un patto con Sam per spartirsi il malloppo anche se poco dopo altri della banda agendo per proprio conto e fregandosene dei patti del loro capo, danno l'assalto alla banca trovandosi contro Joe, il Giudice e il suo vice che sventano il colpo arrestando i superstiti. Il Giudice sta tuttavia sospettando della vera identità di Joe per alcuni indizi raccolti in quei giorni ma il piccolo Jimmy che è stato nel frattempo accolto in casa da Joe e Tessa è sicuro della bontà di quelle persone e che possano redimersi, pregando il Giudice di non far precipitare le cose. Infatti quando il colpo riesce e stavolta ad opera di Sam, ecco Joe inseguirlo ed arrestarlo recuperando il bottino. Vorrebbe lasciare quel paese e consegnare quella stella che non gli appartiene, ma il Giudice irremovibile gli ordina di restare e proseguire nel suo incarico, ma di presentarsi al più presto nel suo ufficio per sposarsi con Tessa visto che non è ancora sua moglie, con somma gioia della coppia e del piccolo Jimmy ormai  a tutti gli effetti loro figlio adottivo.
Un buon esempio di western che va rispolverato e spostato di scaffale di modo che possa essere più visibile ed alla portata. Se lo merita sia come trama che come cast di assoluto rilievo. Bellissima e dalla storia triste la protagonista femminile Gia Scala di origini italiane da parte di padre, era nata Giovanna Scoglio. RIP.


Ride a Crooked Trail
Stati Uniti 1958
Regia: Jesse Hibbs
Musiche Stanley Wilson
con
Audie Murphy: Joe Maybe
Gia Scala: Tessa Milotte
Walter Matthau: Giudice Kyle
Eddie Little: Jimmy
Henry Silva: Sam Teeler
Joanna Moore: Little Brandy
Richard H. Cutting: banchiere Curtis
Mary Field: Mrs. Curtis
Leo Gordon: Sam Mason
Mort Mills: Pecos
Frank Chase: Ben
Bill Walker: Jackson
Ned Wever: procuratore Clark

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Il grande colpo di Surcouf

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

L'oro di Mackenna

Surcouf, l'eroe dei sette mari