La donna degli altri è sempre più bella


La donna degli altri è sempre più bella
S ul tema che la donna degli altri è sempre più bella, come da titolo di questa commedia, si snodano 5 divertenti episodi ad iniziare da

Bagnino Lover
dove un bravissimo Walter Chiari, bagnino in uno stabilimento che è una sorta di club dove assecondare ogni voglia dei/delle clienti, si finge omosessuale per evitare di essere importunato da tardone arrapate per finire come giovane di compagnia, in apparenza inoffensiva visto il suo stato, di una giovane moglie desiderosa di far ingelosire il marito piuttosto attratto da altre bellezze al mare.
I Promessi Sposi
in una Sicilia arcaica dove ancora vige lo jus primae noctis, un capomafia del paese pretende di esercitare il suo diritto sull'ancora illibata Carmelina che se ne è "fuita" in continente a Roma per lavorare nel Teatro dei Satiri. Nome questo che induce Calogero Merendino capomafia e il fidanzato della giovane Turiddu Macrì a precipitarsi nella capitale per fare macelli. Carmelina li gela preferendo il maestro di teatro nel quale lavora come domestica, mentre il capo Calogero verrà folgorato da una avvenente attricetta, Hilde, con la quale sarà amore a prima vista.
La dirittura morale
Un imprenditore edile, Mario Marcani, in gara per l'appalto della costruzione della casa della Giovane, spaccia per sua moglie una giovane ed avvenente squillo per irretire un integerrimo funzionario e ottenere l'appalto. L'uomo, il moralista commendatore Bartoloni cederà alla bellezza di quella donna consentendo al Marcani di ottenere l'appalto ma a sua volta dovrà spiegare alla sua vera ed arrabbiata moglie chi era quell'avvenente ragazza che ne aveva preso il posto.
La luna di miele
una coppia superstiziosa in luna di miele apprende da una cartomante che la donna tradirà il neo marito con un attore. Visto che nell'albergo da loro scelto c'è ospite Ugo Tognazzi ecco che il marito teme possa avverarsi la predizione, cercando in tutti i modi di evitare possibili incontri tra i due ma finendo per cacciare sua moglie tra le braccia di Nicola Pietrangeli.
La natura vergine
due coniugi felicissimi di partire in campeggio con la nuovissima roulotte si accampano casualmente nei pressi di quello che è un campo per nudisti. L'uomo si arrabatta in tutti i modi per riuscire ad entrarvi all'insaputa della moglie viste quante belle ragazze ci sono all'interno, ma quando vi riesce è però un giorno dedicato ai soli uomini.
Commedia a episodi molto in voga negli anni '60 con diversi momenti di puro divertimento uniti a esibizione per quei tempi abbastanza osé di audaci scollature e bikini piuttosto ridotti di tante belle ragazze sulle quali svetta senza rivali la procace Maria Grazia Buccella incontrastato sex symbol di quegli anni. Molti bravi attori e caratteristi ne fanno un film di facile e lieta visione, specchio di un'Italia spensierata che fu.


La donna degli altri è sempre più bella
Italia 1963
Regia: Marino Girolami
Musiche Carlo Savina
con
Walter Chiari: Walter il bagnino
Franco Franchi: Turiddu Macrì
Ciccio Ingrassia: Calogero Merendino
Franco Fabrizi: Paolo
Maria Grazia Spina: Savina
Nietta Zocchi: madre di Savina
Alberto Bonucci: maestro di teatro
Anita Todesco: Carmelina Pepitone
Rosemarie Wells: Hilde
Mario Carotenuto: Mario Marcani
Rosalia Maggio: Lucia Marcani
Maria Grazia Buccella: amica di Marcani
Loris Gizzi: commendatore Bartoloni
Hélène Chanel: donna Rossana
Aroldo Tieri: don Marcello
Linda Moretti: donna Felicita la cartomante
Ugo Tognazzi: sé stesso
Raimondo Vianello: Arnaldo Parodi
Sandra Mondaini: signora Parodi
Umberto D'Orsi: Guido Stanuzzi
Liana Del Balzo: Fiorenza
Regina Seiffert: Giuli Stanuzzi
Dori Dorika: l'invitata
Giulio Platone: portiere albergo
e con
Corrado Mantoni: voce narrante

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno