Il primo ribelle


Il primo ribelle
N ella valle di Allegheny in Pennsylvania nel 1759, i coloni sono da tempo in guerra con gli indiani, Delaware e Shawnee in prevalenza e per nulla protetti dalle truppe governative britanniche, che il generale Gage preferisce inviare ad Ovest per conquistare nuovi territori. I coloni hanno anche costruito a loro spese un forte e dopo le ultime razzie indiane, con massacri di donne e bambini, il comando inglese decide di inviare sul posto un contingente agli ordini del Capitano Swanson che tuttavia entra ben presto in contrasto con  James Smith uno dei più valorosi coloni in lotta contro gli indiani e reduce dalla guerra franco-britannica conclusasi da poco vicino al confine canadese. Costui amato da tutti e tenuto in gran considerazione al pari di un capo è fermamente intenzionato a fermare il traffico di armi e liquori con gli indiani portato avanti da loschi affaristi. Swanson ignaro che si servano dei suoi trasporti militari per nascondere merce proibita che non passerebbe i controlli dei coloni, considera i frequenti attacchi ai convogli come atto di ribellione e mette in azione tutta una serie di rigidi provvedimenti nei confronti della popolazione che porta ad un inevitabile malcontento e acredine nei confronti di chi ormai viene ritenuto un invasore. La scintilla sta per esplodere dopo che i coloni con un colpo di mano hanno cacciato gli inglesi dal forte e al loro ritorno, con truppe di rinforzo, le cose si mettono male per tutti. Ma la prova del contrabbando di merci vietate con gli indiani viene fuori e, portata di nascosto al Generale Gage comandante in capo di tutte le forze britanniche, consente a Jim di ottenere una importante vittoria e senza che nessuno dei contendenti sia stato ucciso o ferito. Il Capitano Swanson paga per tutti venendo rispedito in Inghilterra e la pace è di nuovo assicurata .. ma la storia ci dice che non durerà molto.
Nello stesso anno dopo Ombre Rosse ecco di nuovo insieme la coppia Claire Trevor e John Wayne stupendi protagonisti di questo bellissimo esempio di western pioneristico ambientato in un periodo che prelude alla grande Guerra d'indipendenza americana. Con loro un grande George Sanders perfettamente calato nella parte di un integerrimo ufficiale di Sua Maestà Britannica e un bieco Brian Donlevy nel consueto ruolo negativo e segnatamente un "capo ciurma" di loschi affaristi.


Allegheny Uprising
Stati Uniti 1939
Regia: William A. Seiter
Musiche Anthony Collins
con
Claire Trevor: Janie Mc Dougall
John Wayne: James "Jim" Smith
George Sanders: Capitano Swanson
Brian Donlevy: Callendar
Wilfrid Lawson: Mc Dougall
Robert Barrat: Duncan
John F. Hamilton: professore
Moroni Olsen: Calhoon
Eddie Quillan: Anderson
Chill Wills: M'Cammon
Ian Wolfe: Poole
Wallis Clark: McGlashan
Monte Montague: Morris
Olaf Hytten: Generale Gage
Eddy Waller: carceriere
Clay Clement: John Penn

Commenti

Paul Revere ha detto…
molto bello e se c'è una pecca è nella mancanza di veri scontri con gli odiati gamberoni preludio alla rivoluzione di qualche anno dopo .. insomma fila via tutto liscio come dicevi senza ferimenti se non la morte di uno dei coloni ad opera del "capo ciurma" fetentone ;)