Batman v Superman: Dawn of Justice


Batman v Superman: Dawn of Justice
S uperman divide l'opinione pubblica tra chi lo considera un eroe e salvatore dell'umanità al contrario di quanti ne considerano l'enorme potenziale come una possibile minaccia di distruzione. Tra questi ultimi c'è lo stesso Batman che non gli perdona i "danni collaterali" causati da un suo intervento un anno e mezzo prima quando, per sventare l'attacco alieno del Generale Zod, aveva causato la morte di di molti cittadini di Metropolis. Dal canto suo Clark Kent, il mite giornalista nel quale si cela Superman, indaga per conto del suo giornale, il Daily Planet, su certe maniere violente usate da Batman nella lotta contro il crimine a Gotham City, dove non esita persino a torturare e marchiare i criminali prima di consegnarli alla giustizia. A fomentare poi l'odio e la rivalità tra i due ci pensa il ricchissimo Lex Luthor manipolando Batman al punto da portarlo a uno scontro con il rivale. Per questo, visto che è stato rinvenuto un grosso pezzo di Kriptonite in un basso fondale dell'Oceano Indiano, fa in modo che Batman se ne impossessi e lo usi per creare armi efficaci nell'inevitabile scontro che sosterrà con Superman.  Nel frattempo Luthor ha ottenuto dalle autorità l'accesso ai resti della navicella kriptoniana del Generale Zod, danneggiata e abbattuta da Superman, con la possibilità di fare esperimenti sul corpo conservato del defunto generale. Il ricco e pazzo scienziato riesce così a dar vita ad una creatura mostruosa e con le stesse caratteristiche di invulnerabilità di Superman. Questi ha ingaggiato un violento scontro con Batman, spinto a questo da Luthor che in cambio della testa dell'Uomo Pipistrello, salverà la vita di mamma Kent rapita dai suoi uomini. I due super eroi riescono anche grazie all'intervento di Lois Lane a ricredersi e collaborare insieme per fronteggiare il vero pericolo costituito dall'entrata in scena del mostruoso e gigantesco Doomsday creato da Luthor con i resti mortali di Zod uniti al suo sangue umano. Batman libera Martha Kent dopo uno scontro contro diversi suoi carcerieri, mentre Superman cerca di portare fuori dall'atmosfera terrestre il gigantesco mostro. Ai due si unisce la fortissima e provvidenziale Wonder Woman, mentre Lois Lane suggerisce di usare contro il mostro una lancia con punta di Kriptonite costruita e non usata da Batman nella sua lotta contro Superman. Dovrebbe funzionare sul mostro essendo della stessa natura e per questo si incarica Superman di lanciarsi a tutta velocità e lancia in resta per conficcarla nel petto di Doomsday che come previsto soccombe portando però con sé il povero Superman. Lex Luthor è arrestato e rinchiuso in un carcere di massima sicurezza mentre minaccia il mondo di un terribile male che sta per arrivare. Allo scopo di fronteggiarlo Batman prega Wonder Woman di contattare gli altri membri dotati di poteri sovrumani e formare una Lega della Giustizia per difendere l'umanità e lo giura sulle spoglie del grande Superman. Adesso tutti lo piangono e ne celebrano un doppio funerale: una bara vuota è deposta con tutti gli onori militari in un mausoleo a Metropolis, mentre il corpo di Clark Kent nel paesino di Smallville. Ma è morto davvero? La manciata di terra che la singhiozzante Lois ha lanciato sulla bara inizia a sollevarsi subito prima dei titoli di coda!!
Basato sulle storie dei super eroi della DC Comics e tratto in particolare da un paio di episodi tra i quali "la morte di Superman", il film è un buon esempio di avventura e azione dove la computer grafica ha la sua parte più consistente al contrario di una trama non proprio lineare e se vogliamo  dirla tutta piuttosto lacunosa e ridicola, quando in nome del politically correct, (???) trasforma Perry White, un bianco anziano nei fumetti, in un nero. Bravi e belli gli interpreti principali per un film che ovviamente ha incassato parecchio ai botteghini e vedrà presto sugli schermi nuovi e speriamo appassionanti capitoli. Ma non mettete più "l'un contro l'altro armati" i nostri eroi. Vi prego! Negli anni '60 leggevo settimanalmente Nembo Kid, un albo che conteneva sempre la prima storia sua, la seconda di Batman e la terza di un eroe diverso ogni volta, tipo Freccia Verde o Flash. Quindi Superman (il Nembo Kid di allora) e Batman erano sempre presenti e costituivano l'ossatura dell'albo. Mai uno screzio tra i due. Ecco perché non riesco a concepire prima di digerire questo film.

Batman v Superman: Dawn of Justice
Stati Uniti 2016
Regia: Zack Snyder
Musiche Hans Zimmer e Junkie XL
con
Ben Affleck: Bruce Wayne / Batman
Henry Cavill: Clark Kent / Superman
Gal Gadot: Diana Prince / Wonder Woman
Amy Adams: Lois Lane
Jesse Eisenberg: Lex Luthor
Robin Atkin Downes: Doomsday
Diane Lane: Martha Kent
Kevin Costner: Jonathan Kent
Laurence Fishburne: Perry White
Jeremy Irons: Alfred Pennyworth
Holly Hunter: Senatrice June Finch
Scoot McNairy: Wallace Keefe
Callan Mulvey: Anatoli Knyazev
Tao Okamoto: Mercy Graves

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico