Kronos il conquistatore dell'universo


Kronos il conquistatore dell'universo
H a virato di parecchi gradi e inspiegabilmente quell'asteroide che il Dr. Leslie Gaskell dell'osservatorio astronomico sta monitorando sul radar da giorni, ed ora sta puntando minaccioso sulla terra al punto che scatta l'allarme e gli vengono immediatamente lanciati contro ben tre missili con testate nucleari per disintegrarlo. Ma incredibilmente questo non avviene e il solo risultato positivo è di averne deviato la caduta in mare aperto di fronte alle coste ,messicane. Gaskell con la sua fidanzata e aiutante Vera Hunter e il collega Arnold Culver raggiunge la costa messicana dove iniziare la perlustrazione a bordo di un elicottero del tratto di mare dove l'enorme asteroide si è inabissato. Ha delle strane sensazioni su quanto è avvenuto e tutto lascia supporre che ci si trovi in presenza di una forma di intelligenza in luogo di quello che doveva essere un semplice ammasso di roccia. Questo per il suo singolare cambio di rotta e anche per non essersi distrutto all'ingresso dell'atmosfera terrestre come previsto in casi analoghi, come se sapesse come affrontarne la pericolosità e il grado di incidenza da tenere per attraversarla senza danni. Senza contare della straordinaria capacità di resistere all'impatto di tre missili lanciatogli contro. Quello che non sa il buon Gaskell è che all'interno di quella cosa una creatura con poteri telepatici ha già preso possesso di un camionista, per mezzo del quale è penetrata nel laboratorio dello stesso Gaskell soggiogando mentalmente il loro responsabile capo, il Dr. Hubbell Eliot. Per mezzo di lui stanno ottenendo le informazioni necessarie al loro scopo e ben presto dal mare di fronte agli esterrefatti scienziati, ecco sorgere una imponente creatura meccanica che inizia a devastare la vicina centrale elettrica. Il dottor Eliot, il cui strano malessere ne ha richiesto il ricovero e una cura a base di elettroshock, riesce in alcuni brevi periodi a liberarsi dalla forza che lo tiene soggiogato ed a spiegare agli increduli colleghi che si tratta di una razza aliena molto progredita ed energivora tanto da prosciugare le intere risorse di un pianeta visto che il loro ne è ormai rimasto desolatamente privo. Quella macchina ne sta risucchiando quanta più possibile prima di far rientro al loro pianeta e iniziare una vera invasione con molte altre simili se la raccolta andrà a buon fine. Non serve a niente quindi bombardarla persino con ordigni nucleari, in quanto la creatura, battezzata Kronos, la assorbirebbe a tutto suo vantaggio. Ecco allora che il Dr. Gaskell ha la brillante idea di tentare, con un sofisticato processo chimico elettrico, l'inversione del modo con cui la creatura immagazzina l'energia riuscendo nell'impresa e facendola collassare su sé stessa. Quegli esseri constatato il fallimento della missione terrestre cercheranno altrove per le galassie quel che necessita loro con grande soddisfazione generale degli umani per lo scampato pericolo.
Buon esempio di quel cinema di fantascienza americano degli anni '50, amatissimo e  rigorosamente in bianco e nero, il cui tema, quello della ricerca di energia da parte di alieni, verrà ripreso in seguito in film di successo e serial TV ovviamente impreziositi dai moderni effetti speciali in luogo di quelli dell'epoca che visti oggi fanno tanta tenerezza.


Kronos
Stati Uniti 1957
Regia: Kurt Neumann
Musiche Paul Sawtell e Bert Shefter
con
Jeff Morrow: Dr. Leslie Gaskell
Barbara Lawrence: Vera Hunter
John Emery: Dr. Hubbell Eliot
George O'Hanlon: Dr. Arnold Culver
Morris Ankrum: Dr. Albert R. Stern
Kenneth Alton: Sam, il camionista
John Parrish: Gen. Perry
Jose Gonzales-Gonzales: Manuel Ramirez

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Gli invincibili fratelli Maciste

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)