La gang


La Gang 1951
T homas Martin, incorruttibile capitano di polizia, sta vagando di distretto in distretto, spostato dai suoi superiori, a loro volta comandati dall'alto, da quei vertici della politica che si intreccia col malaffare e la criminalità organizzata. Il suo nemico numero uno è il potente boss Nick Taylor che gode della protezione del candidato alle prossime elezioni a senatore, Mortimer X. Welsh, procuratore legale che a sua volta fa capo ad una organizzazione al cui vertice c'è il fantomatico "vecchio" a reggerne i fili. I tempi son cambiati e l'organizzazione non ama più i metodi spicci di Nick, un tempo padrone incontrastato della città, preferendo quelli legali e della politica. Avevano infatti messo a tacere un pericoloso testimone con un atto firmato presso un notaio compiacente col quale ritrattava tutto, ma Nick ha preferito farlo fuori e proprio nel nuovo distretto del Capitano Martin, scatenando la sua caccia. Da mastino qual’è vuole andare a fondo della faccenda e le tracce dei sicari portano proprio a Nick. Il faccia  a faccia tra i due è piuttosto violento, con Nick sicuro di prevalere sull'avversario forte dei poteri dall'alto. Ma la musica sta cambiando e il Governatore in persona ha messo in piedi una commissione che dovrà, prove alla mano, scovare i corrotti all'interno della polizia e della politica, conniventi con il crimine. Per Nick si fa dura quando il capitano gli arresta il fratello, un  buono a nulla che Nick ha cercato invano di far studiare nei migliori college. Una sua amichetta, cantante di night club, che Nick odia per la sua natura di sgualdrina non adatta al suo ”fratellino”, è pronta a testimoniare alcuni suoi crimini ai quali ha assistito personalmente, costringendo Nick a fare irruzione nel distretto del capitano per regolare i conti con lei e liberare suo fratello. Il valoroso sergente Sullivan, che aveva arrestato suo fratello rimane ucciso nel violento scontro con il boss che tuttavia riesce a fuggire subito dopo catturato da una volante. Il procuratore Mortimer Welsh e il Tenente Turk entrambi al soldo della mala vengono inviati al distretto dal "vecchio". Qui constatato che le prove su Nick sono schiaccianti e per paura che questi sentendosi scaricato possa denunciarli, inscenano un tentativo di fuga durante il quale il Tenente Turk lo uccide alle spalle. Ma è ormai finita per tutti e gli uomini del Governatore hanno prove sufficienti per ripulire la città ad iniziare dai corrotti Welsh e Turk arrestati nel distretto del capitano, finalmente felice di aver realizzato il suo sogno di pulizia.
Ottimo poliziesco anni '50 con interpreti azzeccati e convincenti a iniziare dal "villain" di turno ottimamente reso da Robert Ryan. Mitchum stavolta è invece dall'altra parte della barricata nei panni di un solerte funzionario di polizia. Attorno a loro uno stuolo di bravi comprimari e caratteristi molto noti nel periodo.


The Racket
Stati Uniti 1951
Regia: John Cromwell
Musiche Paul Sawtell
con
Robert Mitchum: Capitano Thomas Martin
Lizabeth Scott: Irene Hayes
Robert Ryan: Nick Taylor
William Talman: Bob Johnson
Ray Collins: procuratore Mortimer Welsh
Joyce Mackenzie: Mary McQuigg
Robert Hutton: Dave Ames
Virginia Huston: Lucy Johnson
William Conrad: Tenente Turk
Walter Sande: sergente Jim Delaney
Les Tremayne: Harry Craig
Don Porter: R.G. Connolly
Walter Baldwin: sergente Sullivan
Brett King: Joe Taylor
Richard Karlan: Breeze Enright
Tito Vuolo: Tony il barbiere

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Il grande colpo di Surcouf