La bella avventuriera


La bella avventuriera
B arbara Worth, bellissima ed irrequieta, nel 17mo secolo inizia la sua attività criminale, rubando il marito alla sua migliore amica Carolina, alla quale doveva fare da damigella d'onore per le nozze, e diviene Lady Skelton al suo posto soffiandole il suo amato Sir Ralph. La poverina vorrebbe andarsene ma il suo ex fidanzato e la sua migliore amica, sconvolta per quanto accaduto anche se al cuore purtroppo non si comanda, la pregano di restare ed occuparsi della enorme casa, dal momento che aveva iniziato a farlo in maniera perfetta. Carolina è talmente buona d'animo al pari del suo ex fidanzato da non accorgersi delle trame e degli intrighi della nuova arrivata. Lei non ama Ralph e ha trascorso quasi 6 mesi insoddisfatta arrivando perfino a dormire in camere separate, come del resto è la moda del momento, a suo dire. Perde un importante gioiello di famiglia giocando a carte con sua cognata Lady Enrichetta Kingsclere e suo marito Lord in visita nella loro tenuta e quando gli ospiti debbono rientrare a Londra preoccupati dei tanti banditi lungo le strade, per via dei gioielli e denari che portano con loro, ecco che nella mente di Barbara balena immediatamente un'ardita quanto perversa idea. Indomita ed abile cavallerizza oltre che esperta nell'uso delle armi, la donna si maschera e ferma la carrozza della cognata rubandole tutto. Poi tramite un passaggio segreto che conduce nella sua camera, che sapientemente non ha più voluto condividere col coniuge, rientra, deposita refurtiva e abiti in una cassapanca giusto in tempo per ricevere le doglianze della povera cognata, stremata da tale brutta esperienza, ma felice di aver conosciuto il famoso Capitano Jackson, il bandito galante che piace alle donne pur terrorizzandole con le sue imprese. Per Barbara è una iniezione di adrenalina e uscire di notte mascherata diventa una costante di vita, finché nell'ennesima rapina si imbatte nel vero Jerry Jackson e tra i due scoppia violento l'amore. Lui bandito che vive ogni giorno come fosse l'ultimo non avrebbe mai pensato di trovare un collega nel bel mondo dell'aristocrazia e di tale bellezza ed audacia. Le loro imprese congiunte aumentano ma la vita irreprensibile di giorno di lady Barbara viene sconvolta dall'aio di casa, Hogarth, che l'ha scoperta nell'ultima drammatica rapina culminata con la morte del povero Edward Cotterill, guardia di scorta a un carro valori. Lui è in dubbio se denunciarla per i suoi crimini o perdonarla e tacere se dimostrasse segni di pentimento e si ravvedesse. Ma la donna non esita ad avvelenarlo eliminando la possibile testimonianza del vecchio. Intanto a palazzo Sir Ralph e Carolina si sono ormai resi conto di quanto quella donna abbia inciso nelle loro vite e che si amano ancora, ma per evitare gli scandali, Carolina decide di lasciare il palazzo e recarsi a Londra dallo zio Martin. Qui conosce Kit Locksby, accecato dalla bellezza di Barbara, conosciuta il giorno delle sue nozze e per dimenticare entrambi le loro tristi storie di amore decidono, dopo essersi frequentati, di sposarsi. Lui deve ancora terminare dei lavori, essendo architetto, presso la dimora di Sir Ralph e con lei ritornano nella tenuta dove l'uomo cade ancora preda della perfida Barbara. La situazione si complica al punto che Sir Ralph chiede l'allontanamento del nuovo arrivato o in caso contrario un duello riparatore dell'onore di sua moglie. Ma si complica ancor di più quando Barbara, dopo un periodo di inattività dal crimine, scopre il suo partner Jackson nella locanda dove si incontravano in segreto, tra le braccia di un'altra donna. E' la scintilla che le scatena un odio mortale, denunciandolo alle autorità e facendolo catturare. Ma sul patibolo l'uomo riesce ad approfittare della confusione che Barbara genera presentandosi in carrozza e scatenando le ire del pubblico popolano che inveisce contro quella nobildonna che si diverte a vedere penzolare la povera gente. Jackson tempo dopo le fa visita passando per il passaggio segreto e forzandola a letto con lui, rinunciando alla sua vendetta per tenerla soggiogata al suo volere se non vuole essere a sua volta scoperta e denunciata. Ma la donna si libera di lui sparandogli nel corso  dell'ennesima rapina a una carrozza di passaggio. Adesso che è libera non può accettare che l'uomo che ama, Kit Locksby, vada in sposo a Carolina senza sapere che nel frattempo le coppie si erano accordate per un divorzio onde consentire a Sir Ralph di sposare Carolina e a Barbara di unirsi a Kit. Lei al solito mascherata li sorprende sulla strada e in cuor suo vuole uccidere suo marito, ma scendendo dalla carrozza Kit apre il fuoco ferendola. Barbara scappa e cavalca fino a casa dove verrà ritrovata morente sul letto da Carolina che pregherà Kit di recarsi da lei per apprendere la verità. L'uomo sconvolto dal saperla il terribile bandito, la lascerà supplicante sul pavimento dove rantolando troverà  la morte. Sir Ralph e Carolina possono finalmente iniziare una loro nuova vita dove l'amore servirà per lenire le ferite che la sorte beffarda ha loro riservato.
Film d'avventura in bianco e nero di grande bellezza, con azione, sentimento, ottimi costumi e altrettanti interpreti, per un classico coinvolgente e ben recitato.


The Wicked Lady
Regno Unito 1945
Regia: Leslie Arliss
Musiche Hans May
con
Margaret Lockwood: Barbara Worth
James Mason: Jerry Jackson
Patricia Roc: Carolina
Griffith Jones: Sir Ralph Skelton
Michael Rennie: Kit Locksby
Felix Aylmer: Hogarth
Enid Stamp-Taylor: Lady Enrichetta Kingsclere
Francis Lister: Lord Kingsclere
Beatrice Varley: zia Moll
Amy Dalby: zia Doll
Martita Hunt: cugina Agatha
David Horne: Martin Worth
Emrys Jones: Edward Cotterill
Jean Kent: donna di Jackson
Helen Goss: signora Betsy
Muriel Aked: signora Munce
Aubrey Mallalieu: dottore
Ivor Barnard: prete all'impiccagione

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico