Independence Day - Rigenerazione


Independence Day - Rigenerazione
V ent'anni son passati dai tragici fatti della precedente invasione aliena e l'intera comunità terrestre non è mai stata così coesa. Ha imparato la lezione e sfruttando tecnologia aliena recuperata dai resti degli invasori ha creato un sofisticato sistema di difesa l' Earth Space Defense o ESD con sede nell'Area 51 e con scudi orbitanti attorno alla Terra unitamente a basi sulla Luna, Saturno e Marte. In Africa tuttavia, una nave aliena schiantata al suolo ha iniziato ad inviare segnali di soccorso al suo pianeta natale e alcuni scienziati sono corsi là per studiare la situazione. Quasi contemporaneamente una nave sferica si presenta nei pressi della base lunare e ritenuta avanguardia di una nuova invasione, viene dato ordine dalla Terra di colpirla con le nuove potenti arme delle quali l'ESD dispone. La nave si schianta sulla Luna ma ben presto si scopre che non era lei la minaccia perché una nuova e potentissima nave spaziale dal diametro di centinaia di miglia devasta gran parte della costa atlantica al suo arrivo sulla Terra e dopo aver distrutto le basi su Saturno e Luna. Lo scudo spaziale non regge e l'enorme nave mette anche fuori uso il sistema di telecomunicazioni satellitare. Un primo attacco terrestre viene sventato da un massiccio contrattacco alieno e solo pochi piloti riescono a tornare alla base, mentre alcuni, di fronte allo scudo impenetrabile alieno hanno tentato una sortita all'interno della nave madre finendo però in trappola. Sulla Luna intanto viene recuperata una strana sfera che era contenuta nella nave colpita erroneamente e da essa si apprende che è il frutto di una avanzata società tecnologica alla quale gli stessi Alieni che minacciano la Terra han distrutto il pianeta. Questi stanno mettendoli in seria difficoltà riuscendo, unici nell'Universo, a contrastarli efficacemente, con basi nelle quali addestrano altri mondi in pericolo a far fronte al nemico comune. L'enorme nave madre aliena è lì proprio perché ne ha avvertito la minaccia e conta di distruggerla e scoprire dove vengono addestrati i suoi antagonisti. Strutturata come un alveare con una Regina al comando si tenta di attirarla in una trappola facendole credere con impulsi radio simili, di poter catturare e distruggere la sfera così temuta. Infatti dalla nave madre, si stacca una navetta al cui interno c'è la Regina diretta in un punto del deserto dove pensa di catturare la sfera mentre in realtà c'è ad attenderla un velivolo  terrestre con a bordo un letale carico esplosivo. Il piano sembra riuscire ma la regina dispone di un suo scudo personale e riesce a salvarsi diventando però un bersaglio per i caccia terrestri che con successive ondate riescono a distruggerla in extremis e poco prima che il pianeta terra collassi definitivamente. Anche stavolta nonostante i gravi danni subiti in tutti i continenti la razza umana è riuscita a salvarsi e può contare da adesso in poi di una nuova e preziosa alleata in quella sfera che consentirà loro di passare al contrattacco in giro per galassie e alla FOX di farci altri film.
Appena sollevato dalla ridondanza di effetti speciali che la CGI offre copiosi e sempre più fantasiosi, il film paga una trama che non si discosta di un pelo da quella precedente risultando abbastanza noiosa e ripetitiva. Tacendo su alcune scene il cui esito positivo è del tutto improbabile finendo per cadere nel ridicolo. Vero professor Julius Levinson scampato con la tua barchetta a uno tsunami al cui cospetto le navi sembravano minuscole canoe??


Independence Day: Resurgence
Stati Uniti 2016
Regia: Roland Emmerich
Musiche Harald Kloser e Thomas Wanker
con

Liam Hemsworth: Jake Morrison
Bill Pullman: Thomas J. Whitmore
Jeff Goldblum: David Levinson
Judd Hirsch: Julius Levinson
Jessie Usher: Dylan Dubrow-Hiller
Maika Monroe: Patricia Whitmore
Sela Ward: presidente Lanford
Charlotte Gainsbourg: dott.sa Catherine Marceaux
Joey King: Sam
Patrick St. Esprit: segretario della difesa Tanner
William Fichtner: generale Joshua T. Adams
Brent Spiner: dr. Brakish Okun
DeObia Oparei: Dikembe
Gbenga Akinnagbe: agente Travis
Nicholas Wright: Floyd Rosenberg
Travis Tope: Charlie Miller
Vivica A. Fox: Jasmine
Angelababy: Rain Lao
Ng Chin Han: Jiang Lao
John Storey: dr. Milton Isaacs

Commenti

Professor Julius Levinson ha detto…
ha perfettamente ragione tanto che non mi capacitavo di essere finito illeso sulla mia barca in mezzo a montagne di rottami di ogni genere e ancora seduto sul mio sedile sebbene fossi svenuto
Edoardo Valentini ha detto…
vedo con piacere che conviene con me esimio professor ;)