Slalom


Slalom
L ucio Ridolfi con l'amico Riccardo e le rispettive consorti Ilde e Simonetta stanno passando le vacanze natalizie al Sestriere presso il lussuoso albergo Principi di Piemonte. I due in cerca di avventure extraconiugali, con un pretesto rispediscono le mogli a Roma per andare a prendere la suocera di Lucio e portarla in vacanza con loro. Pensano così di  spassarsela con altre ragazze per un paio di giorni da scapoloni. Lucio ha conosciuto Helen ma non sa quello che lo aspetta. Al posto di una passeggera avventuretta galante si ritrova testimone di un omicidio e fatto lui stesso oggetto di ripetuti tentativi di fare la stessa brutta fine di tale George, amico inglese di Helen. Del tutto ignaro l'amico Riccardo, sapendolo impegnato con la nuova ragazza non si rende conto che Lucio sta implorando da lontano il suo aiuto mentre viene rapito e narcotizzato da babbi natale in slitta. Lui pensa che se la stia spassando alla grande e invece il poveretto si risveglia in aereo accanto ad una bella donna mentre stanno per atterrare al Cairo. Lei, Nadia, sulle prime cerca di dargli a intendere che è un cittadino inglese come risulta dai suoi documenti e che parla italiano bene perché sua madre lo era. Ma Lucio non si capacita e nemmeno si da pace al punto che tenta la fuga per cercare aiuto dal console italiano. Questi non crede ad una parola della storia dell'uomo e per giunta deve godersi il week end natalizio, per cui lo congeda senza aiutarlo. Per una serie di equivoci viene poi scambiato veramente per un agente inglese dagli stessi ceffi che volevano ucciderlo in Italia. Ritrovato da Helen e dalla stessa Nadia, capisce finalmente di essere stato usato dai servizi inglesi ed americani, vista la morte del vero agente inglese, per prendere il suo posto e continuarne la missione, che lo vedeva impegnato sotto copertura nello stroncamento di un enorme traffico di dollari contraffatti ad arte ad opera di una potenza straniera e che avrebbe causato il collasso dell'occidente. In un crescendo di situazioni altamente complicate e pericolose Lucio riuscirà nell'impresa dimostrando doti insospettabili di adattamento alle difficoltà, tanto che le autorità si riservano la possibilità di richiamarlo per future eventuali operazioni. Rimesso su un volo per l'Italia, viene poi accompagnato in elicottero al Sestriere poco prima dell'arrivo di sua moglie che lo troverà bello e sereno mentre scia alla grande. Alla domanda gongolante del suo amico su come ha passato quei due giorni risponderà placidamente di aver salvato il mondo.
Divertente film di Luciano Salce che mescola commedia e spionaggio con un cast di primissimo piano ed esterni stupendi, sia quelli innevati italiani, che quelli egiziani dove è stato in gran parte girato. Il "mattatore" ha con sé la stupenda Daniela Bianchi reduce dal successo a fianco di 007 e Adolfo Celi che si appresta di lì a poco ad esserne acerrimo nemico. Cast femminile che comprende altre belle donne sia italiane che egiziane e comprimari tutti all'altezza tra i quali gli immancabili Fortunato Arena e Nello Pazzafini riconoscibilissimi per quanto non accreditati. 

Slalom
Italia, Francia, Egitto 1965
Regia: Luciano Salce
Musiche Ennio Morricone
con

Vittorio Gassman: Lucio Ridolfi
Adolfo Celi: Riccardo
Daniela Bianchi: Nadia
Beba Loncar: Helen
Isabella Biagini: Simonetta, moglie di Riccardo
Emma Danieli: Ilde, moglie di Lucio
Corrado Olmi: Console italiano in Egitto
Piero Vida: il sicario
Lobna Adel Aziz: Hostess linee aeree egiziane
Bob Oliver: George
Nagwa Fouad: Nabila
e con immancabili
Fortunato Arena
Nello Pazzafini

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Gli invincibili fratelli Maciste

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)