La donna del ritratto


La donna del ritratto
R ichard Wanley, famoso criminologo resta solo in città dopo aver accompagnato moglie e figlioletti in stazione in partenza per le vacanze. Attiguo al circolo dove lo aspettano per la cena i suoi soliti amici, Michael Barkstane, medico e Frank Lalor, procuratore distrettuale, c'è un negozio che espone una tela raffigurante una bella donna che Richard si sofferma ad ammirare, subito schernito dai suoi amici appena giunti in taxi. Durante la cena gli stessi lo redarguiscono da possibili scappatelle, vista l'assenza della moglie, a causa di un'età non più giovane e ad alto rischio in questi casi. Naturalmente ci si scherza e minimizza su fino al liquorino e sigaro che precede i saluti. Dopo aver dato un'occhiata al libro appena preso in libreria, anche lui se ne andrà a nanna e per evitare di assopirsi leggendo, avverte il cameriere del circolo Collins di chiamarlo alle 22 e 30 nel caso si addormentasse. All'ora stabilita esce e affascinato ancora da quel quadro si sofferma a guardarlo di nuovo, giusto il tempo per veder riflesso sul vetro il volto della donna del quadro. Con grande meraviglia, voltatosi si ritrova al cospetto della modella reale di quel dipinto che lo invita a casa sua per vedere anche alcuni schizzi che il pittore le ha fatto e di gran pregio. Incredulo il professore accetta e poco dopo è a casa della bella donna, Alice Reed che lo mette a suo agio nonostante sia passata la mezzanotte, aprendo bottiglie e conversando amabilmente verso quello che sembra uno scontato epilogo. Ma ecco irrompere nella stanza un energumeno che si avventa sul povero professore con l'intenzione di ucciderlo e quando sembra sopraffatto la donna gli dà un paio di forbici con le quali colpisce ripetutamente l'uomo uccidendolo. Sconvolto ma ripresosi poco dopo, apprende dalla donna che quell'uomo era solito frequentarla e che si chiamava Frank Howard. Siccome nessuno l'ha visto entrare vista l'ora e certi che la polizia non avrebbe creduto a un caso di legittima difesa come realmente è stato, il professore decide di sbarazzarsi del corpo portandolo via con la sua auto e lasciandolo nel fitto di un bosco fuori città. Ma un boy scout rinviene il corpo il giorno dopo e la polizia risale alla vera identità dell'uomo, Claude Mazard, ricco uomo d'affari scomparso da pochi giorni. I suoi soci temendo qualche imbroglio per i suoi loschi modi di agire, gli avevano messo alle calcagna un detective privato per tenerlo d'occhio. Questi, Heidt, si presenta poco dopo dalla donna e pretende una somma in denaro ricattandola di spifferare tutto alla polizia. La donna temendo il peggio con i consigli del professore finge di stare al gioco ed accettare l'incontro con il ricattatore dove proverà ad avvelenarlo. Intanto il povero professore grazie all'ignaro amico poliziotto sta seguendo passo passo le indagini della polizia che sono sul punto di scoprire la verità. Pressato da un lato dalla polizia e dall'altro dal ricattatore che è riuscito anche a sventare il piano di avvelenamento, il professore decide di farla finita e di bere a sua volta un veleno che dal sonno porta lentamente alla morte. Heidt il ricattatore viene sorpreso dalla polizia e ucciso dopo una sparatoria e siccome sul suo corpo sono rinvenute le prove che l'uomo aveva sottratto in casa della donna, viene considerato l'autore dell'omicidio. Alice si precipita al telefono per avvertire dello scongiurato pericolo il professore ma nessuno risponde dall'altra parte, è ormai troppo tardi, con l'uomo che lentamente sta morendo. Ma ecco che quegli occhi quasi del tutto sbarrati si riaprono scossi da una mano che gli batte sulla spalla: è Collins che lo avverte che sono le 22 e 30 come gli aveva pregato di fare.
Un grande maestro, Fritz Lang, un grande interprete, Edward G. Robinson, una trama perfetta ed avvincente tratta dal romanzo Once Off Guard di J. H. Wallis ed il classico che sfida il tempo ed entra nella storia del cinema noir è servito.
La donna del ritratto

The Woman in the Window
USA 1944
Regia: Fritz Lang   
Musiche Arthur Lange
con
Edward G. Robinson: Professor Richard Wanley
Joan Bennett: Alice Reed
Raymond Massey: Frank Lalor
Edmund Breon: Dott. Michael Barkstane
Dan Duryea: Heidt & Tim il portiere
Thomas E. Jackson: Ispettore Jackson
Dorothy Peterson: signora Wanley
Arthur Loft: Claude Mazard / Frank Howard & Charlie l'addetto al guardaroba
Frank Dawson: Collins il cameriere

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

I Vichinghi (2014)

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

Il grande colpo di Surcouf

Servizio in camera