Buon funerale amigos!... paga Sartana


Buon funerale amigos!... paga Sartana 1970
J oe Benson è stato massacrato e la sua baracca data alle fiamme, ma Sartana ha prontamente vendicato il vecchio uccidendo i suoi assassini. Per loro ha pagato un funerale nel vicino villaggio di Indian Creek tanto da far infuriare un croupier della locale sala da gioco, Samuel Piggott, che malmena il vecchio becchino per farsi rivelare il nome di chi gli ha commissionato il funerale di quegli uomini. Sartana lo affronta nel locale e lo costringe ad una magra figura davanti agli occhi di tutti, specie del proprietario del locale, il cinese Lee Tse Tung, uomo ricco e scaltro che vuol capirci di più invitando Sartana a giocare con lui. Scopre che l'uomo ha un atto di cessione della proprietà del vecchio Benson e intende farla valere. Sembra una proprietà terriera senza valore, arida e sabbiosa, ma sta facendo gola a tutti. Specie al banchiere Hoffman che tenta in tutti i modi di sedurre la giovane nipote del vecchio Benson, Abigail a cedergli quell'appezzamento solo perché confina con la sua. Ma Sartana è della partita e avverte la ragazza della puzza di imbroglio che stanno perpetrando ai suoi danni e si dice pronto ad aiutarla e a vendicare suo zio. Ben presto si scatenerà l'inferno in quel posto, con i fratelli Piggot che tentano invano di vendicare il loro fratello, aizzati contro Sartana dal banchiere che era in realtà il vero responsabile dell'uccisione del croupier sul punto di confessare tutto a Sartana. Lo sceriffo al soldo del banchiere aveva ucciso Piggot ed ora i suoi fratelli cercavano di vendicarlo cadendo però sotto i colpi dell'infallibile Sartana. Il regolamento dei conti finale è vicino e anche al banchiere toccherà la stessa sorte di tutti quelli che hanno incrociato la strada di Sartana, solo che a lui non pagherà il funerale. L'avido cinese ha sborsato la bella somma di centomila dollari credendo la proprietà ricca d'oro, ma era una truffa fin dall'inizio, con il vecchio Benson e la finta nipote ad orchestrarne altre di simili, solo che stavolta era andata male al vecchio che ci aveva rimesso la pelle. Ora la ragazza si allontana con Sartana che le dà magnanimamente una piccola percentuale del ricavato ed un'altra con i dollari divisi a metà in modo che la ragazza non possa spenderli e in caso di necessità possano un giorno usufruirne entrambi solo se riuniti da qualche parte.
Giuliano Carnimeo con lo pseudo consueto di Anthony Ascott dirige questo buon western con Gianni Garko nei panni di quello che a mio avviso è il vero e  unico Sartana del panorama Spaghetti Western. Girato in esterni ad Almeria in Spagna si avvale di un buon cast con alcuni tra i più noti caratteristi facilmente identificabili ancorché non accreditati. C'è anche Helga Liné la cui bellezza e sensualità era molto apprezzata dal pubblico maschile dell'epoca in special modo latino, vista la sua lunga attività in Italia e Spagna.


Buon funerale amigos!... paga Sartana
Italia, Spagna 1970
Regia: Giuliano Carnimeo
Musiche Bruno Nicolai
con
Gianni Garko: Sartana
Antonio Vilar: Ronald Hoffman il banchiere
Daniela Giordano: Abigail Benson
Ivano Staccioli: Blackie
Helga Liné: Mary
Luis Hinduni: Sceriffo
Franco Ressel: Samuel Piggott
George Wang: Lee Tse Tung
Franco Pesce: Becchino
Roberto Dell'Acqua: Frank Piggott
Federico Boido: Jim Piggott
Rocco Lerro: Ralph Piggot
Jean-Pierre Clarain: Elmo Piggot
non accreditati
Attilio Dottesio: Joe Benson
Aldo Berti: Colorado Joe
Claudio Ruffini
Pietro Torrisi
Fortunato Arena

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Gli invincibili fratelli Maciste

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)