‘71


71 2014
G ary Hook, giovane soldato inglese viene inviato dopo l'addestramento a Belfast nei turbolenti anni '70. Il quartiere cattolico è off limits per loro e si deve cercare il più possibile di non alimentare disordini. Purtroppo durante una perquisizione la popolazione si scaglia contro i soldati e la polizia locale che picchiano selvaggiamente un uomo nel tentativo di bloccarlo ed arrestarlo. Ne nasce un parapiglia e un ragazzo ruba il fucile ad un soldato britannico fuggendo per i vicoli. Gary e un suo collega si gettano subito al suo inseguimento finendo per essere circondati e picchiati selvaggiamente dagli abitanti del quartiere. Una donna interviene in loro favore mentre l'esercito sta abbandonando in fretta la zona con i feriti a causa della fitta sassaiola. Ma sopraggiungono due membri dell'ala dura dei Provisional che uccidono sul colpo il soldato creando scompiglio e sconcerto tra gli astanti e favorendo la fuga disperata di Gary che coglie l'occasione al volo. Braccato e fatto segno di ripetuti colpi di pistola, riesce a nascondersi e aspettare la notte per cercare di raggiungere la sua zona tra vicoli e stradine che non conosce. Nel frattempo l' IRA è in subbuglio per via di quella frangia violenta che porterà ad ulteriori irruzioni dell'esercito inglese nel quartiere con aggravio della già precaria situazione. Ma questi sono decisi ad andare avanti nel loro modo di combattere il nemico e non cessano di dare la caccia al soldato superstite. Gary si imbatte in un giovanissimo protestante che è già coinvolto nella guerriglia contro i cattolici nonostante la sua giovane età, e si offre di condurlo in salvo in un pub dove agisce suo zio alto membro della fazione protestante vicina agli inglesi. Qui Gary si imbatte inaspettatamente in un membro del suo esercito che sta agendo clandestinamente a sostegno dei protestanti ai quali sta consegnando una bomba da far esplodere in un affollato pub dell'altra sponda. Ma la bomba esplode in mano agli inesperti incaricati dell'operazione uccidendo parecchi astanti e ferendo lo stesso Gary che era uscito un attimo fuori. Ora è un pericoloso testimone anche per la  Military Reaction Force, la sezione segreta dell'esercito inglese infiltrata nel territorio. Ferito e braccato il poveretto finirà per salvarsi in extremis grazie all'arrivo provvidenziale del suo reparto e a nulla varrà la sua denuncia di fronte alle autorità militari che glisseranno sulla storia con un perentorio "l'esercito si fa gli affari suoi" dopo aver chiuso il caso come ordinaria confusione in testimonianze rese a seguito di gravissimi stress subiti e quindi non attendibili.
Una notte da incubo quella del soldato Gary in una cupa Belfast stretta da una guerra fratricida senza scampo, speranza e sconti per ognuno dei contendenti, tutti drammaticamente resi come brutali assassini di una guerra senza quartiere. Yann Demange, il regista, sceglie la telecamera in spalla e via ad ansimare per salvarsi la pelle senza occuparsi delle ragioni delle parti in ballo e noi con lui per un'oretta e mezzo di mesta riflessione sulla devastazione fisica e morale della quale è portatrice ogni guerra.
 


71
Regno Unito 2014
Regia: Yann Demange

con
Jack O'Connell: soldato Gary Hook
Sean Harris: Capitano Sandy Browning
Sam Reid: Tenente Armitage
Paul Anderson: Sergente Leslie Lewis
Charlie Murphy: Brigid
David Wilmot: Boyle
Richard Dormer: Eamon
Martin McCann: Paul Haggerty
Jack Lowden: Thompson
Paul Popplewell: caporale addestratore
Valene Kane: Orla

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

I Vichinghi (2014)

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

Il grande colpo di Surcouf

Servizio in camera