A proposito di omicidi


A proposito di omicidi 1978
L ou Peckinpaugh, detective squattrinato, deve indagare sulla morte del suo socio Floyd Merkle della quale è ritenuto responsabile, per via di una sua relazione sentimentale con la moglie del defunto; la sensuale Georgia Merkle, alla quale il lutto non si addice e vorrebbe finalmente Lou tutto per lei, con le ceneri ancora calde del marito. Ma siamo all'inizio del secondo conflitto mondiale e San Francisco, luogo dove avvengono i fatti, è crocevia di spie ed esuli europei che vorrebbero rimpatriare per aiutare la resistenza ai nazisti, che hanno appena occupato Parigi. Tra questi, il francese Paul DuChard, ha importanti documenti caduti in mano al Colonnello nazista Schlissel addetto d'ambasciata tedesca a Cincinnati, che Lou dovrebbe recuperare per consentirgli di rientrare in Francia senza compromettere la lotta partigiana francese. Non avendo denaro Paul, affida le sue speranze nella moglie Marlene, ex fiamma di Lou e unica in grado di intenerirlo ed ottenere i suoi servigi. Tuttavia dovrà lasciare suo marito e riprendere il suo vecchio rapporto con Lou se vuole il suo aiuto e, non avendo mai cessato di amarlo, è il prezzo che la donna è disposta a pagare. Ma anche altre donne sono della partita e tutte con lo scopo di avere il cuore dello strampalato detective. Dalla vedova Georgia, alla sua segretaria Bess, per passare alla misteriosa signora Montenegro, o come si chiama veramente con le sue decine di nomi alternativi, per arrivare a Betty DeBoop, cantante sciantosa in locali notturni. Proprio lei è incaricata di sedurre il colonnello nazista e rubargli i documenti, riuscendo nell' impresa e consegnandoli a Lou che nel frattempo, ha fiutato anche una nuova pista che doveva portare a misteriosi diamanti dall'inestimabile valore e che invece gli ha fatto conoscere un'altra vamp, Jezebel Desideri, che vorrebbe sedurlo. Insomma un uomo dal fascino straordinario che attrae come una calamita tutte le donne che incontra sul suo cammino, ma che darà il suo cuore all'unica veramente amata, quella Marlene DuChard che consentirà a suo marito di lasciare l'America con i preziosi documenti, nel finale, ricco di colpi di scena e di pistola, di questo divertente film.
Parodia dei noir americani anni '40 con personaggi che sono tratti dai tanti e famosi romanzi gialli dell'epoca e con uno smaccato riferimento a Casablanca con chiari intenti smitizzanti. Ottime le ricostruzioni ambientali e tutti bravi gli interpreti di un cast che annovera grandi attori, sostenuti da dialoghi intelligenti e strappa risate in più di un'occasione ...
Lou - ti ha seguito la polizia?
Georgia la vedova - no ... è venuta direttamente con me


The Cheap Detective
USA 1978
Regia: Robert Moore
Musiche Patrick Williams
con
Peter Falk: Lou Peckinpaugh
Madeline Kahn: Mrs. Montenegro
Dom DeLuise: Pepe Damascus
Louise Fletcher: Marlene DuChard
Ann-Margret: Jezebel Desideri
Eileen Brennan: Betty DeBoop
Stockard Channing: Bess
Sid Caesar: Ezra Desideri
Marsha Mason: Georgia Merkle
John Houseman: Jasper Blubber
Vic Tayback: Tenente Di Maggio
Abe Vigoda: Sergente Rizzuto
James Coco: Marcel
Phil Silvers: Hoppy
Fernando Lamas: Paul DuChard
Nicol Williamson: Colonnello Schlissel
James Cromwell: Schnell
Scatman Crothers: Tinker
Paul Williams: Boy


Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla