Jerryssimo!


Jerryssimo 1969
P eter Ingersoll un tranquillo impiegato in una compagnia di assicurazioni, riceve dal suo amico cardiologo Scott Carter, la ferale notizia che il suo cuore sta facendo le bizze e cesserà di battere di lì a pochi mesi. La moglie Nancy quando apprende la notizia rimane profondamente scossa e per fortuna che ha provveduto nel tempo a pagare una polizza vita al marito, che almeno consentirà ai loro figli Jimmy e Jennifer di prendersi una laurea e forse anche più di una con i 150 mila dollari del premio in caso di morte. Nancy convince anche suo marito di prendersi una vacanza in giro per il mondo dando libero sfogo alla sua passione per la pesca d'altura. Con tre carte di credito non gli sarà difficile godere quegli ultimi sprazzi di vita e quando arriveranno i conti, lui sarà bello e sepolto per cui nessuno li pagherà visto che le carte sono a suo nome. Sembra proprio una buona idea e il nostro Peter si mette subito in moto cercando di assaporare al meglio ogni minuto che la vita gli riserva ancora. Dal Messico alla Giamaica dormendo in alberghi di lusso e affittando barche d'alto mare per finire in Europa, dove in Portogallo incontra il suo amico Scott che si dice mortificato per il suo cardiografo che era malfunzionante, cosa assai rara per quegli apparecchi, e che lui sta quindi benissimo e non è più in pericolo di vita. Cosa che dapprima rallegra Peter per poi sprofondarlo nella realtà delle spese folli ammontanti a ben 100 mila dollari e che non potrà mai ripianare tale debito. Scott allora gli consiglia di morire per finta, lui firmerà come medico il decesso per infarto e poi dovranno trovare un cadavere che prenda il suo posto e venga spedito in America per essere seppellito. Dovrà starsene alla larga 7 anni, tempo necessario alla prescrizione, per riapparire d'incanto senza rischiare processi per finta morte o mancato pagamento debiti. All'obitorio viene reperito un cadavere sconosciuto adatto allo scopo e lo si spaccia per Peter che però scopre suo malgrado che tutta la faccenda copre una relazione clandestina tra l'amico Scott e sua moglie, che così facendo lo hanno abbindolato per benino. Ecco allora che astutamente, introducendosi di notte nella ditta di pompe funebri dove il suo "cadavere" è pronto per la spedizione, lo sostituisce con un altro diretto sempre in America dove questo scambio scatenerà un putiferio portando il dottor Scott che aveva firmato il suo decesso di fronte ad una commissione d'inchiesta. E' Peter che ha raccontato tutto questo seduto su di un lettino operatorio di fronte a chirurghi e studenti di medicina convenuti per il singolare intervento e piuttosto divertiti. Infatti al buon Peter, la sua passione per la pesca grossa, ha portato un enorme pescespada a conficcarsi nel suo petto ed ora debbono, a fine racconto delle sue peripezie, estrarlo in una delle più bizzarre operazioni chirurgiche mai viste sullo schermo e del cui esito ci viene negata la sorte dalla parola fine.
Solito Jerry in piena forma e condito di battute, gags, belle donne, sigarette e liquori a volontà. Poi dici che uno si ammala di cuore!!
Hook, Line & Sinker
Stati Uniti 1969
Regia: George Marshall
Musiche Dick Stabile
con
Jerry Lewis: Peter Ingersoll
Peter Lawford: Dott. Scott Carter
Anne Francis: Nancy Ingersoll
Pedro Gonzalez Gonzalez: Perfecto
Jimmy Miller: Jimmy Ingersoll
Jennifer Edwards: Jennifer Ingersoll
Eleanor Audley: Mrs. Durham
Henry Corden: Kenyon Hammercher
Sylvia Lewis: Karlotta Hammercher
Phillip Pine: Capo chirurgo
Felipe Turich: Becchino
Kathleen Freeman: Mrs. Hardtack la baby sitter

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico