I mercenari 3


I mercenari 3
L a squadra di Barney Ross, saputo finalmente dove è detenuto il loro ex collega Doc, interviene con un blitz per liberarlo dal carcere di massima sicurezza di Denzali. Il treno blindatissimo che lo trasporta legato come un salame per la sua pericolosità, non dimentichiamo che è un ex medico e noto col nome di Dottor Morte, ha adottato tutte le misure di sicurezza possibili ed è munito di artiglieria pesante oltre che essere pieno di soldati. I nostri piombano dal cielo con un elicottero e dopo averne spazzolato il tetto per calarsi sopra, penetrano al suo interno e liberano Doc che prima di saltare a sua volta sull'elicottero, lancia il treno a tutta velocità a schiantarsi nella prigione che doveva accoglierlo, distruggendola completamente con una devastante esplosione. La squadra è pronta per una nuova missione ad alto rischio, intercettare un pericolosissimo carico di  bombe termobariche che stanno per essere consegnate ad un signore della guerra in Somalia. A Mogadiscio i nostri entrano in azione ma scoprono che il misterioso venditore è Stonebanks, creduto morto anni prima e invece ancora in giro. Un tempo della squadra di Barney, aveva ceduto alle lusinghe del denaro passando dalla parte di quelli considerati "cattivi" da Barney, mentre invece dal punto di vista personale di Stonebanks non fanno altro che ammazzare come i "buoni" ma traendone maggior profitto. Fatto sta che tra i due, una volta fratelli, non corre buon sangue e Barney esce allo scoperto sparando all'impazzate e facendo saltare la missione. Caesar, uno dei suoi fidati, viene ferito gravemente e appositamente da Stonebanks cosa che induce Barney a fermare la squadra nel timore che la sua caccia possa costare loro la vita, cosa che a lui non importa ma che non vuole assolutamente accada a loro. Max Drummer della CIA lo contatta e gli offre una seconda chance di catturare il suo nemico, a patto che glielo consegni vivo per essere processato per crimini di guerra in Olanda dal Tribunale Internazionale dell'Aja. Con grande dispiacere dei ragazzi, Barney si accommiata e mette insieme una nuova squadra di giovani tecnologici e atletici al tempo stesso, tra i quali si segnala anche una giovane e micidiale ragazza: Camilla, addirittura buttafuori in un locale notturno. I nostri entrano in azione a Bucarest e in un museo dove Stonebanks sta trattando con un acquirente, dopo aver messo fuori uso i sistemi di allarme e tolto la corrente all'edificio, si sbarazzano facilmente dei numerosi uomini di scorta e catturano Stonebanks. Ma durante il trasporto, costui, dotato di un geo localizzatore sfuggito alla perquisizione dei nostri, richiama i rinforzi che da un elicottero sparano un razzo centrando il loro mezzo, liberando il loro capo e catturando l'intera squadra ad eccezione di Barney, che è volato dal ponte in un fiume sottostante a causa dell'esplosione. I ragazzi vengono tenuti in ostaggio da Stonebanks che conosce bene il suo rivale e sa che si farà vivo per liberarli. Infatti è fermamente deciso a chiudere i conti col suo avversario anche a costo di farlo da solo. Ma ecco unirsi a lui Galgo uno spagnolo al momento senza lavoro e da lui scartato in precedenza e poco prima del decollo, ecco arrivare la vecchia squadra al completo. Drummer ha segnalato Stonebanks in Armenia e vale sempre il discorso del catturarlo vivo e stavolta sarà anche lui della partita in via del tutto confidenziale e segreta, portandosi Trench Mouse e il suo socio Yin Yang, tutte vecchie conoscenze del settore. Dovranno cimentarsi con l'esercito armeno, che non dovrebbe dare troppi problemi, e con gli uomini di Stonebanks cercando anche di liberare gli ostaggi. Questi ultimi vengono liberati con troppa facilità fatto questo che puzza immediatamente di trappola. Infatti l'edificio fatiscente dove erano detenuti è imbottito di C4 e sta per esplodere e come non bastasse arrivano soldati, carri armati ed elicotteri da combattimento. Sembra la fine, ma i nostri hanno mille risorse e i giovani sono molto più bravi di quanto si potesse pensare e poi c'è anche Max Drummer a dar man forte col suo elicottero, sul quale saliranno tutti dopo una battaglia cruentissima, dove Barney prevarrà in un corpo a corpo finale con Stonebanks e salterà per ultimo sul velivolo aggrappandosi a una provvidenziale corda mentre tutto sprofonda sotto ai suoi piedi. Si torna a casa e si può far festa anche con Caesar che nel frattempo si è ristabilito e dare il benvenuto in pianta stabile ai nuovi ragazzi e al logorroico, imprevedibile ma micidiale Galgo.
Film con inizio e finale altamente spettacolare e adrenalinico, come del resto si conviene alla serie giunta al terzo capitolo e pronta per dare il primo ciak al quarto. Stallone porta avanti alla grande il suo progetto attorniato da uno stuolo di attori amici che sembrano gradire e divertirsi, anche se qualcuno si è perso per strada a causa di pretese, economiche o ruoli di rilievo, non accettate. Mercenari si ma a un giusto prezzo che diamine!

The Expendables 3
Stati Uniti 2014       
Regia: Patrick Hughes
Musiche Brian Tyler
con
Sylvester Stallone: Barney Ross
Mel Gibson: Conrad Stonebanks
Jason Statham: Lee Christmas
Antonio Banderas: Galgo
Terry Crews: Hale Caesar
Wesley Snipes: Doc
Dolph Lundgren: Gunnar Jensen
Kelsey Grammer: Bonaparte
Randy Couture: Toll Road
Kellan Lutz: John Smilee
Ronda Rousey: Luna
Glen Powell: Thorn
Victor Ortiz: Mars
Robert Davi: Vata
Sarai Givaty: Camilla
Harrison Ford: Max Drummer
Jet Li: Yin Yang
Arnold Schwarzenegger: Trench Mouse

Commenti

  1. Se scorre bene e allo stesso tempo divertente perché non vederlo! Sinceramente pensavo fosse, come credo, la classica "americanata" da poche pretese...

    RispondiElimina
  2. Schwarzy 3 la ri...vendetta :-PPP

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla