Il Ciarlatano


Il ciarlatano Jerry Lewis
G erald Clamson, mite e imbranato impiegato di banca, con la passione per la pesca, si gode le uniche due settimane di ferie che ha in un anno di lavoro, in riva all'oceano con la sua canna e lo vediamo intento a faticare non poco per tirare a riva una grossa preda ad inizio film. Ma ecco che quello che sembrava un pesce enorme, si rivela essere un sub in muta e gravemente ferito, non certo dall'amo di Gerald, come sembra il giovane preoccuparsi a prima vista, bensì dalle pallottole degli uomini della banda di Thor che lo stanno inseguendo a bordo di uno yacht appena giunto nei pressi della riva. Il misterioso sub fa appena in tempo a consegnare a Gerald una mappa nella quale è indicato il punto dove sono nascosti dei diamanti che non debbono assolutamente cadere nelle mani dei banditi e il luogo, mentre attorno fischiano le pallottole, è il vicino Hilton Inn di San Diego. Così il povero impiegato riesce a mettersi in salvo e a raggiungere l'albergo dal quale iniziare le ricerche, anche perché non riesce a farsi capire circa l'accaduto da nessuno, nemmeno dalla polizia a causa della sua balbuzie e difficoltà di relazionarsi col prossimo. Deve anche travestirsi per non incorrere nelle ire del direttore dell'albergo al quale ha inavvertitamente fratturato un piede e guardarsi dagli uomini di Thor appena giunti e anche da un'altra banda alla quale fa gola il bottino. In un crescendo di maldestri e goffi tentativi di fuga, il nostro, che nel frattempo ha stretto amicizia con Suzie Cartwright, una hostess che dimora in quell'hotel, ne combinerà di tutti i colori soprattutto a danno del povero e disperato direttore, riuscendo in extremis a salvarsi dalle grinfie dei delinquenti grazie all'inaspettata apparizione del sub di inizio film, che non era morto e anzi, vivo e vegeto, si attira le bande all'inseguimento della persona giusta. Gerald e Suzie possono finalmente tirare un respiro di sollievo liberatorio prima di unire le loro labbra per altri scopi.
Jerry Lewis dirige, cura la sceneggiatura e soprattutto produce questo film, che lo vede non brillante come al solito nonostante una trama che prevedeva il doppio, lo scambio di persona e conseguenti equivoci. Tutto materiale per il suo repertorio, che tuttavia non riesce a porre il film al livello degli altri del comico americano.
The Big Mouth
Stati Uniti 1967
Regia: Jerry Lewis
Musiche Harry Betts
con
Jerry Lewis: Gerald Clamson e Syd Valentine
Harold J. Stone: Thor
Susan Bay: Suzie Cartwright
Buddy Lester: Studs
Del Moore: Sig. Hodges
Paul Lambert: Moxie
Jeannine Riley: Bambi Berman
Leonard Stone: Fong
Charlie Callas: Rex
Vern Rowe: Gunner
John Nolan: Agente F.B.I.
Eddie Ryder: Specs
Frank De Vol: Bogart, il narratore
Vincent Van Lynn: Fancher
David Lipp: Lizard

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Gli invincibili fratelli Maciste

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)