Hercules: il guerriero


Hercules il guerriero 2014
H ercules, frutto dell'unione tra Zeus e la mortale Alcmena è dotato di una forza mostruosa, ma ha dovuto a lungo guardarsi dall'ira di Era che non perdona la scappatella del marito tentando di ucciderlo già nella culla quando gli mandò due velenosissimi serpenti che tuttavia Hercules strozzò con le sue mani. Prometteva bene il bambino e crescendo dovette affrontare 12 terribili prove per placare definitivamente l'ira della dea ed oggi vaga per la Grecia da mercenario e con un esercito composto da 4 valorosissimi amici e da suo nipote Iolao, di professione aedo, ma con spiccate doti da guerriero anche se suo zio cerca sempre di tenerlo fuori da ogni mischia. Lo accompagnano e condividono con lui tutte le esperienze, Anfiarao il veggente sacro agli Dei che spesso comunicano con lui mostrandogli il futuro anche se a volte confuso e incerto. Abile in guerra come lo spartano Autolico, micidiale con le lame e Tideo da Tebe che non parla con la lingua ma solo con due asce con le quali sbaraglia nugoli di nemici. Poi c'è Atalanta, unica donna del gruppo, ma guai a sottovalutarla ché, essendo un'amazzone, è letale come pochi altri e con l'arco scocca frecce in così rapida sequenza da falciare interi eserciti. Sono stati ingaggiati da Re Cotys per porre fine ai massacri di Reso, un ribelle che intende sollevare la Tracia contro il Re per prenderne il potere. Dietro compenso, i nostri organizzano l'esercito ormai allo sbando di Cotys e sferrano l'attacco decisivo catturando il ribelle dopo violenti e alterni scontri. Sembra tutto sistemato, ma quando i nostri stanno per ripartire, scoprono che il vero massacratore della Tracia era proprio Re Cotys pronto anche a sacrificare sua figlia Ergenia che aveva raccontato la verità ad Hercules. Egli non esiterà a ribaltare di nuovo la situazione, uccidendo il malvagio e salvando sua figlia Ergenia, il cui piccolo Ario diverrà il futuro sovrano della Tracia.
Con Hercules - La leggenda ha inizio  questo è il secondo film del 2014 sull'eroe della mitologia greca che stavolta è interpretato da un più credibile, in quanto più muscoloso, Dwayne Johnson. Ma al pari del primo mette in scena una storia inconsistente, affrontando l'aspetto più efficace e di impatto delle mitiche dodici fatiche, in maniera svelta e approssimativa, citandone solo alcune molto velocemente e le cui scene avrebbero meritato senz'altro di più. Ad esempio il possente Leone di Nemea molto ben realizzato al pari dell'Idra e del Cinghiale di Erimanto avrebbero potuto avere tempi adeguati a soddisfare l'occhio dello spettatore e non certo la rapida incursione vista nel film.  Per il resto buone le scene di battaglia e gli effetti impiegati a far rivivere interni ed esterni di sicuro interesse.

Hercules
Stati Uniti 2014
Regia: Brett Ratner
Musiche Fernando Velazquez, Johannes Vogel
con
Dwayne Johnson: Hercules
Ian McShane: Anfiarao il veggente
Ingrid Bolsø Berdal: Atalanta l'amazzone
Aksel Hennie: Tideo il tebano
Rufus Sewell: Autolico lo spartano
Reece Ritchie: Iolao l'aedo
John Hurt: re Cotys
Irina Shayk: Megara
Joe Anderson: Finea
Rebecca Ferguson: Ergenia
Peter Mullan: generale Sitacle
Tobias Santelmann: Reso
Barbara Palvin: Antimaca
Joseph Fiennes: re Euristeo
Robert Maillet: boia
Ian Whyte: capo dei Bessi
Isaac Andrews: Ario

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

I Vichinghi (2014)

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

Il grande colpo di Surcouf

Servizio in camera