Agente 007 - Si vive solo due volte


J ames Bond è morto! Attirato in una trappola dalla ennesima e sensuale spia nemica. Il Comandante di Marina di Sua Maestà Britannica è stato sepolto in mare seguendo la procedura prevista e ne è stato dato risalto sui principali organi di stampa mondiale. Ma il suo corpo è stato prontamente recuperato da una squadra di sub e portato a bordo di un sottomarino dove Bond si è prontamente rimesso in piedi per la missione che lo attende. Il mondo e i suoi nemici lo credono morto, per cui avrà del tempo per indagare indisturbato su uno strano caso che vede la misteriosa sparizione di navicelle spaziali in orbita. Da Singapore, i Servizi Segreti britannici hanno segnalato che un oggetto volante non identificato è partito e rientrato dal Giappone, ma dai rilevamenti satellitari non si è riuscito a rilevarne il luogo. E mentre Russia e Stati Uniti stanno rimpallandosi pericolosamente le responsabilità della sparizione delle loro capsule, gli inglesi puntano decisi in Giappone, dove son sicuri di risalire ai veri mandanti, la cui intenzione è quella di scatenare un conflitto mondiale tra le due superpotenze. Così Bond entra in azione e coadiuvato da Tanaka, capo dell'Intelligence giapponese e la sua squadra di super addestrati Ninja, scopre in un vulcano inattivo e abilmente camuffato, la base dell' organizzazione segreta che sta tramando. Manco a dirlo è la famigerata Spectre che, una volta scoperta, tenta di giocarsi il tutto per tutto, prima che Bond e i suoi le mandino all'aria in extremis gli ambiziosi e nefasti progetti.
Sean Connery è alla sua penultima apparizione nei panni dell'agente segreto più famoso del mondo. Teme di legare troppo il suo nome al personaggio, ma pur prendendone le distanze, resterà per sempre l'unico e indiscutibile Agente 007, nell'immaginario collettivo. Manca una vera e propria Bond-girl, anche se la bella e brava Akiko Wakabayashi tenta timidamente di darne una versione orientale. Ovviamente presenti i mitici Bernard Lee - M, "papà" in quest'episodio della letale piccola Nelly, un mini elicottero armato di tutto punto, e Lois Maxwell, la "premurosa" segretaria Miss Moneypenny, oltre al burbero Desmond Llewelyn - Q, capo supremo dei Servizi Britannici. Possiamo vedere finalmente in volto il perfido Numero Uno della Spectre, quel  Ernst Stavro Blofeld reso magistralmente da uno straordinario Donald Pleasence, che con un sfregio all'occhio destro, entra a pieno titolo nell'Olimpo dei cattivi di tutti i tempi del cinema. Infine una menzione speciale alla colonna sonora di John Barry, che col tema musicale You Only Live Twice cantato da Nancy Sinatra, sarà ricordato per sempre, anche se non gli valse uno dei 5 Oscar ricevuti in carriera per il suo proficuo lavoro di musicista.

You Only Live Twice
UK, USA 1967
Regia: Lewis Gilbert
Musiche John Barry
con
Sean Connery: James Bond
Donald Pleasence: Numero Uno / Ernst Stavro Blofeld
Bernard Lee: M
Lois Maxwell: Miss Moneypenny
Desmond Llewelyn: Q
Karin Dor: Helga Brandt
Akiko Wakabayashi: Aki
Mie Hama: Kissy Suzuki
Teru Shimada: Mr. Osato
Tetsuro Tamba: Tanaka "Tigre"
Charles Gray: Dikko Henderson
Burt Kwouk: N° 3 della Spectre
John Stone: Capitano del sottomarino
Norman Jones: astronauta
Ed Bishop: Capitano Alle Hawaii
Shane Rimmer: Operatore Radar alle Hawaii
Edward Mulhare: diplomatico Inglese
Francesca Tu: Segretaria di Osato
Alexander Knox: Presidente Americano
Bill Nagy: Generale USA al Pentagono
William Sylvester: Ufficiale al Pentagono

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

O' Cangaceiro