Machete kills


M achete Cortez, ex agente federale sta conducendo un'operazione contro un potente cartello della droga, quando viene attaccato da misteriosi uomini mascherati che nel conflitto a fuoco che segue, uccidono tutti i narcos e alcuni militari in combutta con loro e, prima che Machete possa trarsi d'impaccio, uccidono anche la sua collega Sartana Rivera. Una testata nucleare è stata sottratta ai militari corrotti che intendevano venderla ai narcos ed ora è nelle mani di un pazzo criminale, Marcos Mendez, che si crede un rivoluzionario che lotta per un Messico libero, alternando questo stato mentale, da perfetto schizoide, con quello malvagio e brutale di un qualsiasi capo mafia. Il Presidente degli Stati Uniti Rathcock, convoca Machete per affidargli la missione in territorio messicano, in cambio avrà la cittadinanza americana e la cancellazione di tutti i reati commessi, anche se da idealista in lotta contro il crimine. Dovrà uccidere lo psicopatico Mendez e scongiurare il lancio del missile puntato sulla Casa Bianca, cosa non impossibile per uno come lui, una leggenda in tutti gli ambienti del crimine organizzato. Di mezzi piuttosto sbrigativi, riesce a catturare Mendez ma non può ucciderlo, avendo questi innestato nel cuore il sistema di lancio del missile, pronto a partire in caso di suo arresto. Non gli resta che portarlo con sé tra mille pericoli mortali, dovuti alla taglia che il cartello ha messo immediatamente sulle loro teste, per cercare negli States, l'unico in grado di fermare il count-down, Luther Voz, a capo di una immensa azienda leader nel mondo dell'elettronica e nella fabbricazione di armi. Quel missile l'ha fabbricato lui, come tanti altri giocattoli di morte in mano oggi ai più disparati dittatori o delinquenti in giro per il pianeta. Il suo scopo è quello di scatenare una guerra mondiale mentre lui e una élite scelta, assisteranno al sicuro dalla nuova e attrezzatissima stazione spaziale costruita recentemente e messa con successo in orbita. Da lassù osserveranno il mondo terminare e con esso le iniquità per dare vita a una nuova generazione che colonizzerà di nuovo la terra dopo l'Apocalisse. Ha bisogno di gente come Machete da clonare per garantirsi un esercito che gli consentirà di gestire il potere assoluto, ma lui non è dello stesso parere e gli crea parecchi grattacapi prima che il magnate possa partire col suo missile verso la stazione spaziale. Serve quindi un prossimo capitolo che vedrà Machete combattere il male nello spazio, cosa ampiamente reclamizzata già dai titoli di testa. A proposito di testa ne cadono parecchie in questo film d'azione-splatter, dove al protagonista basta il volto, talmente espressivo da compensare ogni goffo tentativo di vederlo recitare o agire nelle scene d'azione o combattimento. Gli basta la faccia tagliata col machete, appunto. Si muovono attorno a lui tanti big  e tra questi prevale il quartetto che impersona uno spietato killer-cacciatore di taglie dal nome di El Cameleón, il camaleonte. Si parte con Walton Goggin, il meno noto dei quattro, per proseguire con Cuba Gooding Jr., udite udite la divina Stefani Joanne Angelina Germanotta, al secolo Lady Gaga, un vero e proprio scoop, per chiudere col fornaio più amato dalle italiane: Antonio Banderas. Per fortuna nel prossimo capitolo non ci sarà più ad importunare il nostro povero Machete, visto che ha lasciato le cuoia in questo. In conclusione oltre alle tante donne bellissime, c'è da segnalare l'insolito ruolo da cattivo di Mel Gibson, peraltro assai ben tratteggiato.

Machete kills
Stati Uniti 2013
Regia: Robert Rodriguez
Musiche Robert Rodriguez, Carl Thiel
con
Danny Trejo: Machete Cortez
Michelle Rodriguez: Luz
Mel Gibson: Luther Voz
Demian Bichir: Marcos Mendez
Charlie Sheen: Presidente Rathcock
Amber Heard: Blanca Vasquez, Miss San Antonio
Sofía Vergara: Madame Desdemona
Walton Goggins: El Cameleón 1
Cuba Gooding Jr.: El Cameleón 2
Lady Gaga: La Chameleón 3
Antonio Banderas: Duke / El Cameleón 4
William Sadler: Sceriffo Doakes
Tom Savini: Osiris Amanpour
Jessica Alba: Sartana Rivera
Alexa Vega: KillJoy
Vanessa Hudgens: Cereza
Marko Zaror: Zaror

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla