Lo sperone nudo


H oward "Owie" Kemp è un reduce dalla guerra di secessione e una volta a casa ha scoperto di non averla più. La ragazza, la sua donna, alla quale aveva intestato la fattoria nella speranza di tornare e costruirsi una vita con lei, aveva venduto tutto ed era scappata con un altro. Furibondo e desideroso di riscatto si era messo sulle tracce di Ben Vandergroat, accusato dell'omicidio di uno sceriffo ad Abilene, la cui taglia, ammontante a ben 5.000 dollari, è tale da consentirgli di ricominciare da capo una volta intascata. Seguendo le tracce del fuggitivo tra gli impervi sentieri delle Montagne Rocciose, si imbatte in Jesse Tate, un vecchio cercatore d'oro che ha notato alcuni fuochi da accampamento nelle vicinanze e si dice pronto ad aiutare Owie dietro compenso di una ventina di dollari, credendolo tra l'altro uno sceriffo. In un paio di giorni gli sono addosso e lo catturano anche grazie all'aiuto di Roy Anderson, un tenentino in congedo incontrato sul cammino. Con Ben c'è Lina Patch figlia di un suo amico poco di buono, morto in un duello e alla quale ha promesso di portarla con sé in California. Astuto e pronto a tutto, Ben inizia un lento ma efficace lavoro psicologico sul terzetto, puntando sull'avidità che la somma da intascare può ingenerare negli uomini, contando di sfruttare alla prima occasione un litigio tra loro per scappare di nuovo. Ha anche la donna come zizzania da seminare nel gruppo e può tornare utile per creare scompiglio. Ma neanche il confronto a fuoco con un gruppo di Piedi Neri e una gamba ferita di Owie, riescono a dividere  il gruppo nel senso che auspica Ben, che tuttavia riuscirà a far centro nel vecchio Jesse, con la promessa di rivelargli il luogo di un ricco giacimento d'oro. Costui lo libera e prende un leggero vantaggio con la ragazza ma si rende subito conto che a fare un patto col diavolo ci si rimette sempre. Colpito in pieno petto, viene lasciato su una roccia per attirare gli altri due che prevedibilmente, attirati dallo sparo, stanno per sopraggiungere. Così è infatti e la trappola di Ben scatterebbe sicuramente se Lina, stanca e nauseata da quell'uomo, non lo tradisse urlando prima che questi possa sparare. Fallita la sorpresa Ben cade colpito dal tenentino e dopo aver avuto una breve colluttazione con Owie. Il fiume tumultuoso dove è precipitato, incastra il suo corpo i un' ansa dove sono fermi anche vecchi tronchi. Roy riesce a raggiungere il corpo e ad assicurarlo ad una fune prima di venir colpito e trascinato via da un enorme tronco. Così Owie può recuperare quel corpo e sfogare tutta la sua bramosia per essersi impossessato della somma e soprattutto senza doverla più dividere come aveva preventivato all'inizio della caccia. Ma ecco che entra in gioco Lina che, dopo averlo accudito, quand'era ferito e malconcio giorni prima, si dice pronta a seguirlo, sposarlo e iniziare con lui una vita con le sole loro forze e tenacia, seppellendo odio e desiderio di rivalsa. Quindi Ben può riposare lì, non è più un cadavere che vale anche da morto ma un uomo da seppellire.
E' il terzo film che vede James Stewart diretto da Anthony Mann, un regista con una visione tutta sua del west, capace di mescolare i grandi spazi che la natura particolare riserva al genere, in un sottile equilibrio con i piccoli luoghi della mente umana. Un mondo in piccolo, popolato da avidità e bramosia ma anche da nobili sentimenti. Un film con cinque protagonisti, tutti bravi, immersi nella natura rigogliosa delle Rocky Mountains.

The Naked Spur
Stati Uniti 1953
Regia: Anthony Mann
Musiche Bronislau Kaper
con
James Stewart: Howard Kemp
Janet Leigh: Lina Patch
Robert Ryan: Ben Vandergroat
Ralph Meeker: Roy Anderson
Millard Mitchell: Jesse Tate

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Furore