Il kentuckiano


U na faida familiare "Piangete giovani e fidanzate quando comincian le schioppettate, piangete vedove rimaste sole quando un Wakefield incontra un Fowley", è tra le principali cause che inducono Elias Wakefield a lasciare la terra natia del Kentucky per raggiungere il Texas. Ma anche il desiderio di distese a perdita d'occhio dove l'uomo non vive accalcato, dove l'aria è pura e mai respirata da nessuno, dove poter cacciare in abbondanza e vivere in pace con tutti. Rimasto vedovo, col figlioletto Eli pronto a seguirlo e ben felice di condividere quella vita da cacciatori e l'inseparabile cane, si mette in marcia vivendo i primi giorni immerso in una natura incontaminata e col cane a caccia di volpi, mentre lui e suo figlio vagheggiano sul futuro radioso che li attende nell'immenso Texas. Nel primo insediamento che incontrano sul cammino, si imbattono in un burbero sceriffo che arresta Elias, il cui nome è implicato nella faida familiare della zona, con l'intento di cederlo ai fratelli Fowley desiderosi di vendetta. Riesce a scappare grazie all'aiuto di Hannah, una donna a servizio presso la locanda del posto, che Elias affranca dal contratto di servitù firmato col padrone della medesima. Ma ora non hanno più i soldi per il battello e solo l'ultima tappa, prima dell'imbarco, a casa del fratello Zack, potrà chiarire il loro futuro. Costui li riceve con grande affetto e pur non approvando la scelta di portarsi quella donna, li fa accomodare, complottando nel frattempo con la moglie Sophie un piano per trattenere suo fratello e farlo lavorare con lui, garantendo un'istruzione al piccolo e un futuro civilizzato a entrambi. L'attività del fratello lo prende totalmente e lo cambia, aiutato in questo anche dalle premurose attenzioni della maestrina del villaggio, Miss Susie, con la quale intreccia una relazione sentimentale. Questo porta scompiglio nel piccolo Eli che si sente tradito dei progetti fatti un tempo per raggiungere il Texas, con lui e soprattutto Hannah, da lui accettata come nuova madre in luogo della maestrina che ha rubato il cuore di suo padre. Susie è consapevole di questa difficile situazione e lascia libero Elias di decidere per il loro meglio e quando i fratelli rivali si materializzeranno in quel luogo per prendersi la loro vendetta, Hannah saprà aiutarlo a risolvere la situazione una volta per tutte e a fargli prendere la decisione che loro si aspettavano da tempo: tutti e tre di nuovo in marcia verso il Texas.
Esordio alla regia per Burt Lancaster che non pare del tutto a suo agio dietro, come viceversa lo è davanti, alla macchina da presa. Tuttavia è ben ambientato nella natura incontaminata dei parchi del Kentucky e privilegia il sentimento all'azione pura del film d'avventura, risultando alla fine molto più adatto a un pubblico femminile, laddove due donne, entrambe positive debbono contendersi un uomo e lo fanno senza inganni o clamore ma con puro sentimento. E' anche l'esordio da attore di uno del calibro di Walter Matthau che, in un ruolo da cattivo, sembra tutt'altro che uno alle prime armi, bensì un attore di consumato stile espressivo che ne caratterizzerà la carriera. Evidentemente attori si nasce.
The Kentuckian
Stati Uniti 1955
Regia: Burt Lancaster
Musiche Bernard Herrmann
con
Burt Lancaster: Elias Wakefield
Donald MacDonald: Eli Wakefield Jr.
Dianne Foster: Hannah
Diana Lynn: Miss Susie
John McIntire: Zack Wakefield
Una Merkel: Sophie Wakefield
John Carradine: Fletcher
Rhys Williams: Sceriffo
Walter Matthau: Stan Bodine

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla