Ciao amici!


S tanlio & Ollio lavorano come domestici nella sontuosa villa dei Forrester. Il primo è un provetto giardiniere, la cui solerzia si manifesta anche nell' uso delle forbicine da manicure per la massima precisione nella cura del manto erboso. L'altro è autista e entrambi sono addetti al benessere del signorino Dan, un giovane in apparenza malaticcio, costretto a letto e oggetto delle costanti premure delle zie Agatha e Martha con le quali convive. A nessuno pare vero che a un simile individuo possa arrivare la famigerata "cartolina" dell'esercito che lo chiama sotto le armi. Tanto meno al medico di famiglia che si dice certo che lo rispediranno a casa, dopo aver visto le sue radiografie al torace. Dan è invece così contento di poter lasciare quel letto che a dispetto di tutte le più funeree previsioni, passa brillantemente la visita medica e viene arruolato, costringendo i suoi premurosi domestici a seguirlo in quell'avventura nell'esercito come volontari e seguiti in volo da Penelope, la loro inseparabile cornacchia ammaestrata. Nel campo dove vengono assegnati per l'addestramento, sotto la disciplina ferrea del sergente Hippo, tra ripetute gags dei suoi amici, con i quali divide la tenda al campo, Dan inizia a vivere veramente e ad apprezzare quel nuovo mondo che gli offre addirittura la possibilità di conoscere per la prima volta l'amore nella bella Ginger che gestisce da civile un piccolo negozio di fotografia. A nulla valgono i maldestri tentativi di Stanlio e Ollio di metterlo in guardia da tutte quelle nuove emozioni che sta vivendo e che potrebbero essergli fatali, perché ormai è un uomo nuovo, un uomo vero che vuol vivere la sua esistenza e correrne tutti i rischi collegati. I nostri non potranno che convenirne ed esserne soddisfatti riuscendo addirittura, in un turbinio di divertenti trovate, a consentire la vittoria della loro squadra dei bianchi contro gli azzurri, nelle esercitazioni militari di fine corso. Decorati e in parata, sorrideranno a Dan e alla sua nuova e piena vita.
Il primo film dopo il divorzio con Hal Roach, loro papà artistico, li vede ormai sul viale del tramonto, stanchi e avanti con gli anni al punto che le cadute rovinose o altre scene che rivelavano insospettate qualità atletiche in Ollio, sono per lo più assenti, essendo il nostro bonaccione ormai troppo grasso per consentirglielo. Tuttavia la mimica, altra caratteristica dei nostri, e qualche spunto dei soliti e irresistibili che caratterizzarono la coppia, non mancano e il film è impreziosito dal doppiaggio immortale delle loro più famose e inimitabili voci italiane: quelle di Alberto Sordi e Mauro Zambuto. Una piccola curiosità che non può sfuggire ad un occhio di cinefilo attento, è la breve apparizione come soldato nel negozio di Ginger del giovane Alan Ladd, non accreditato nei titoli e alle prese col resto che la bella Ginger, stralunata, sbaglia in continuazione a dargli. In fondo come dice lei "i soldi non sono altro che pezzi di carta".

l'irresistibile scena delle tavole
Great guns
USA 1941
Regia: Monty Banks
Musiche Emil Newman
con
Stan Laurel: Stanlio
Oliver Hardy: Ollio
Sheila Ryan: Ginger Hammond
Dick Nelson: Dan Forest
Edmund MacDonald: Sergente Hippo
Charles Trowbridge: Colonnello Ridley
Ludwig Stössel: Dr. Schickel
Kane Richmond: Capitano Baker
Mae Marsh: Zia Martha
Ethel Griffies: Zia Agatha
Paul Harvey: Generale Taylor
Charles Arnt: Dottore
Pierre Watkin: Colonnello Wayburn
Russell Hicks: Generale Burns
Irving Bacon: Postino

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Lo straniero della valle oscura - The Dark Valley

Zambo, il dominatore della foresta