Takers


C inque esperti rapinatori si prendono gioco delle forze dell'ordine riuscendo a compiere colpi spettacolari ed estremamente redditizi. Gente che lavora di fino e possibilmente senza arrecare danni fisici e tanto meno colpire poliziotti. Il loro ultimo colpo ai danni di una banca, usando il C4, un esplosivo altamente pericoloso e sofisticato, restringe il campo delle ricerche all'agente Jack Welles, che si occupa del caso col collega Eddie Hatcher. Entrambi con problemi familiari alle spalle, formano una coppia affiatata sia nel lavoro che nella vita, ma si trovano in grandi difficoltà nel venire a capo del caso perché i cinque hanno agito a volto coperto e senza lasciare traccia e si sono dati un periodo di assoluto riposo per calmare le acque. Cosa che va in fumo con l'arrivo di un loro vecchio complice, Ghost, appena uscito dal carcere per buona condotta. Costui ferito durante una precedente rapina, era stato catturato ma in prigione non aveva fatto mai i nomi dei complici, riuscendo a diventare amico di un criminale russo, che gli aveva prospettato un colpo da fare con i suoi compari della mafia russa. Da questi, una volta fuori, ottiene precise indicazioni circa il tragitto di due portavalori blindati carichi di denaro e anche la garanzia di una quota del bottino. Così mette al corrente i suoi vecchi amici di allertarsi su un colpo che cambierà le loro vite per sempre, ma da farsi nel breve volgere di pochi giorni. L'idea è quella di compiere un'impresa del tipo Italian Job e allo scopo faranno saltare un tratto della strada, dal sottostante vecchio tunnel della metro in disuso, usando il C4, per far precipitare i due furgoni sotto e aprirli con un potente taglia lamiere come fossero scatolette di tonno. Il colpo riesce pur con qualche contrattempo, ma Ghost li ha traditi a vantaggio dei russi e una terribile sparatoria nell'albergo dove si radunano li attende. Riescono a sventare l'attacco ma lasciano a terra uno di loro e nel frattempo Welles è sulle loro tracce con la polizia che ne ammazza altri due. Resta solo da prendere l'aereo privato già noleggiato per una eventuale fuga strategica, ma Ghost è sul posto ed è intenzionato a prendersi tutto il bottino e anche Wells è arrivato, dando vita ad un triello in stile messicano. Ghost lo invita a starsene fuori e spara ferendo sia Wells che il vecchio socio Gordon, ma non riesce a dargli il colpo di grazia per l'arrivo dell'ultimo componente della banda, Paul, che lo fredda aiutando Gordon ad alzarsi e scomparire con lui. Wells non può far altro che guardarli scappare mentre attende senza forze l'arrivo dei soccorsi.
Un buon action-thriller con bravi interpreti e una regia veloce come si conviene al genere e che tenta di tracciare, nel breve svolgersi della vicenda, anche i profili personali di alcuni dei personaggi per dare maggior presa alla trama.

Takers
USA 2010
Regia: John Luessenhop
Musiche Paul Haslinger
con
Matt Dillon: Jack Welles
Hayden Christensen: A.J.
Idris Elba: Gordon Cozier
Chris Brown: Jesse Attica
Michael Ealy: Jake Attica
Steve Harris: Tenente Carver
Tip "T.I." Harris: Ghost
Jay Hernandez: Eddie Hatcher
Johnathon Schaech: Scott
Paul Walker: John Rahway
Marianne Jean-Baptiste: Naomi Cozier
Gaius Charles: Max
Gideon Emery: Sergei
Zulay Henao: Monica Hatcher
Glynn Turman: Detective Capo Duncan
Nick Turturro: Franco Dalia
Zoe Saldana: Lilli
Isa Briones: Sunday

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla