Agente segreto 777 - Operazione Mistero


F ilm di spionaggio che precede Invito ad uccidere, dello stesso regista Henry Bay o Enrico Bomba che tuttavia stavolta fa esplodere soltanto un vecchio peschereccio scalcinato spacciandolo come nave mercantile. C'è anche Tiziano Cortini col solito nome d'arte di Lewis Jordan ma non è lui l' Agente 777 bensì Zaref il capo dei servizi, lasciando il ruolo al più congeniale Mark Damon. Lui è il dottor Bardin ed è stato allievo del celebre professor Keller al quale vengono rubate un paio di formule di un progetto del tutto trascurabile. E' il segnale che stanno cercando qualcosa di più importante e Bardin è stato inviato dal suo capo, nonostante la sua volontà di dimettersi dai servizi,  per indagare sui lavori del professor Keller. Ben presto scopre che lo scienziato ha messo a punto una innovativa tecnica in grado di rigenerare le cellule morte entro due ore dal decesso, per mezzo di un siero ottenuto con un procedimento che segue la straordinaria scoperta di riprodurre l'energia nucleare  a basso costo e rischio. Gli esperimenti sulle cavie hanno dato ottimi risultati e il test sull'uomo, il Dr. Richard, un tempo allievo ed amico del professore, ha anch'esso dato esito positivo riportandolo in vita dopo un mortale attacco cardiaco. Purtroppo nel corso dell'intervento il professore è stato tramortito e la formula è scomparsa. Bardin impiega pochissimo tempo per capire che il responsabile è il Dr. Dexter suo stretto collaboratore, anche se non solo nella ricerca della formula che fa gola a potenze straniere, con le principali industrie farmaceutiche mondiali sul piede di guerra. Bardin con l'aiuto di Zaref e della polizia riesce a sgominare la banda e recuperare la formula riconsegnandola al professore dopo un violento scontro a fuoco e un inseguimento terminato in una fabbrica di laterizi. Keller, ligio ai principi del vecchio amico Einstein, secondo i quali in caso di scoperta scientifica potenzialmente dannosa all'umanità, avrebbe dovuto legare la formula ad un sasso e gettarla nell'oceano, la fa sparire tra le fiamme della fornace, chiudendo ogni contesa e il film.
Contrariamente a Contini, Mark Damon ha il fisico adatto al ruolo di agente segreto contornato di belle donne e il film, pur non avendo particolari sussulti, si lascia apprezzare per gli esterni libanesi, dove si ha la possibilità di apprezzare Beirut e dintorni quando non era ancora martoriata dai conflitti ed era considerata la Svizzera del medio oriente. Si vola Alitalia ed è altrettanto piacevole ammirare i loghi, gli aerei e perché no, le hostess con le divise del tempo.

Agente segreto 777 - Operazione Mistero
Italia 1965
Regia: Enrico Bomba
Musiche Marcello De Martino
con
Mark Damon: Dr. Bardin
Mary Young: la figlia del Professor Keller
Seyna Seyn: Dr.essa Serens
Stelio Candelli: Dr. Dexter (accreditato Stanley Kent)
Aldo Bufi Landi: Richard
Tiziano Cortini: Zaref
Isarco Ravaioli: Assistente del Professore
Franca Duccio: Franca Vinci
e con
Walter Neng
María Badmajew

Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Appena un pizzico meglio rispetto a Invito a uccidere, ma con gli stessi contrassegni stilistici: storia scombiccherata, momenti inspiegati e assurdi (la scena della cabina telefonica, situazione che evidentemente ispirava il regista, che ne distrugge fantasiosamente una anche nel successivo film), dialoghi non sempre coerenti (ma con perle tipo "Ho conosciuto il vecchio Einstein poco prima della morte"), continuity traballante. Nessuno, né qui né nell'altro episodio, è mai apostrofato agente 777! Un altro grande momento, la tizia che scopre che il tassista è in realtà una spia, scappa ma paga comunque la corsa!

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla